A Trento in mostra fino al 6 novembre

Il Museo Diocesano Trentino propone la prima retrospettiva sul pittore vicentino Francesco Verla (1470-1521) che vuol essere un riconoscimento dovuto ad un grande protagonista del Rinascimento tra Veneto e Trentino a tordo dimenticato. Per la prima volta si è qui allestita una mostra che espone una buona parte delle sue opere: dalle soavi pale d’altare ispirate “All’aria angelica e molto dolce del Perugino” ai fregi e grottesche, di cui era uno specialista. L’esposizione avrà inoltre un’articolazione sul territorio con i cicli affrescati nella chiesa di San Pantaleone a Terlago, Calliano, Mori e Rovereto. Ne emerge un artista tutt’altro che secondario nell’arte italiana ed europea posta agli albori del Rinascimento.

Fino al 17 settembre a Milano, presso l’Antico Oratorio della Passione della Basilica di Sant’Ambrogio, è possibile visitare la mostra Nadia Tognazzo, raffinata acquerellista che pone al centro del suo comporre l’emozione, tant’è vero che ha intitolato questa rassegna “L’insostenibile leggerezza”. L’artista, lavorando senza seguire mode passeggere, persegue una poetica creativa di compiuta intonazione lirica, in cui ogni dipinto diventa la materializzazione, in chiave profondamente soave, di una sensazione, provata e assaporata nel profondo.

A Viareggio la mostra aperta fino al 5 novembre

E’ una mostra stimolante quella che la Fondazione Matteucci di Viareggio propone sia per la qualità delle opere ma anche per il filo conduttore individuato per presentarle. Molte delle opere esposte provengono da collezioni private e sono proposte al pubblico per la prima volta. Vanno considerate considerare come tessere di un suggestivo mosaico del ‘900, che letto nella sua complessità, risulta un periodo artistico tra i più fecondi e creativamente tumultuosi dell’arte italiana.

A Siena fino al 29 ottobre

Il 26 e 30 ottobre violente scosse sismiche “feriscono” Norcia e il territorio circostante. La Basilica di San Benedetto, la Concattedrale di Santa Maria Argentea e tutte le chiese della città sono distrutte insieme a santuari e pievi del territorio. E’ ancora in atto un faticosa opera di recupero delle opere d’arte coinvolte nei crolli che saranno temporaneo ospitate nella città di Siena nella cosiddetta “Cripta” sotto il Duomo e nell’edificio di Santa Maria della Scala antica sede dell’ospedale degli ammalati e pellegrini, ospizio per bambini abbandonati: i “gittatelli”e gli indigenti senza cibo e tetto.

Acquerellando a Casaletto Vaprio

Dal 16 al 17 settembre, presso la Sala Polifunzionale di Casaletto Vaprio si tiene il meeting “Acquerellando a Casaletto” dedicato all’antica tecnica della pittura ad acqua. Nel corso delle due giornate, ad ingresso libero, sono previsti incontri sulla storia dell’acquerello, dimostrazioni dal vivo realizzate dal maestro Riccardo Bozuffi, laboratori creativi per i più piccoli e una mostra collettiva con opere di importanti acquerellisti italiani provenienti da una collezione privata.

Alla Galleria Rossi – Andreatta fino al 31 agosto

Fino al 31 agosto la Galleria Rossi-Andreatta di Predazzo ospita le opere dell’artista bresciano Ernesto Roversi, Residente a Bagnolo Mella. Allievo del maestro Franco Bertulli, utilizza diverse tecniche esecutive: dalla matita alla pittura ad olio, passando attraverso il pastello. I suoi soggetti spaziano dal paesaggio alla natura morta, fino al ritratto e al quadro d’occasione, come la serie dedicata alla Mille Miglia, la storica gara automobilistica che l’artista ha ritratto con altrettanta passione.

A Perugia fino al 22 ottobre

In quel magico scrigno d’arte che è il Nobile Collegio del Cambio di Perugia, affrescato da Pietro Vannucchi detto il Perugino,  è stata allestita una mostra che offre una selezionata sequenza di magnifiche opere per indagare, con assoluto rigore scientifico un tema non ancora risolto dalla storia dell’arte. Si è messo in mostra un suggestivo confronto di autoritratti tra Lorenzo Bernini (1598-1680) e Diego Velazquez (1599-1660) dai quali emergono le innovazioni espressive e la vitalità del padre del Barocco, anche architetto, sculture e urbanista, e la profondità dell’immagine psicologica del genio spagnolo, in un vicendevole scambio che arricchì la loro arte.

A Rovereto (TN) la mostra aperta fino al 8 ottobre

Presso la Casa d’Arte Futurista di Rovereto è stata allestita una interessante e lodevole mostra che ha l’obbiettivo di sostenere la riscoperta di autori del Trentino che hanno dato un importante contributo all’espressione artistica del Novecento. Accomunati dalle medesime origini e dalla partecipazione ad alcuni importanti luoghi del dibattito culturali sono l’architetto pittore Luigi Zanini (1893-1962) e Tullio Garbari (1892-1931). Entrambe vissero nel tormentato periodo in cui il Trentino faceva parte dell’Impero Asburgico e, rivendicando il loro diritto di libera scelta, si arruolarono come volontari nell’esercito italiano e lottarono per l’annessione all’Italia.

Presso il parco Barriera a cura dell’Ente Filarmonico

Acrobazia di note. Questo il segno distintivo della tappa guidizzolese del ‘Music Festival 2017’ promosso dall’Ente Filarmonico Guidizzolo. E acrobazia è stata; e non solo di note. La musica pop e le colonne sonore da film, il coro gospel, le tre soprano, il numeroso pubblico presente: con loro ‘Les Amants’, due bravissimi artisti già acrobati del Cirque du Soleil che hanno volteggiato nel cielo guidizzolese.

A Venezia mostra aperta fino al 3 settembre

La Galleria dell’Accademia in collaborazione con la Biennale ha allestito un’interessante mostra sull’artista americano Philip Guston (1913-1980) il primo esponente dell’espressionismo astratto per approdare poi ad un figurativismo del tutto personale. La rassegna intende indagare la sua attività  artistica attraverso un’interpretazione critico letteraria ed è una riflessione sulla modernità con cui Guston entrava in relazione con le fonti d’ispirazione letterarie del XX secolo che fecero da catalizzatore per i suoi enigmatici e visionari dipinti.

Fino al 12 settembre, presso la Sala dell’Ex Borsino di Cremona, nella centralissima via Solferino, espone la pittrice soncinese Rosa Visini. Da sempre appassionata delle Beaux-Arts, ha frequentato diversi corsi, fra cui quelli alla Scuola d’Arte di Orzinuovi. Da un ventennio espone con continuità in spazi alquanto prestigiosi. È inserita del volume Élite. Selezione Arte Italiana. Recentemente ha tenuto una fortunata personale all’Atelier Zumbolo di Soresina e ha preso parte a diverse collettive, fra cui la rassegna “Gentes” al Castello Pallavicino – Casali di Monticelli d’Ongina.

A Perugia la mostra aperta fino al 1 ottobre

Dopo due secoli torna temporaneamente in Italia “L’Immacolata Concezione” capolavoro del marchigiano Giovanni Battista Savi detto il Sassoferrato (1609-1685) uno degli artisti più singolari del Seicento. Questa sua significativa opera sarà esposta accanto a una quarantina  di dipinti in parte di Sassoferrato in parte di famosi maestri ai quali l’artista si è ispirato. Egli ha trascorso una parte della sua vita lavorativa producendo coppie multiple di vario stile di immagini devozionali per committenti privati.

‘Magnifiche Presenze’ è il ponte che ricostruisce idealmente, attraverso due mostre, il rapporto tra due grandissimi della letteratura italiana: Giovanni Pascoli e Gabriele d'Annunzio. La prima esposizione, al Vittoriale degli Italiani, è stata inaugurata lo scorso 1 giugno all’interno del grande evento  Un immenso desiderio di festa. Gabriele d’Annunzio nelle Laudi narrava che “Un immenso desiderio di festa traeva gli uomini,  franchi dalla notte e dalle fatiche”.

La rassegna “Linguaggi e stili d’arte” è visitabile nei weekend presso il Castello Pallavicino – Casali di Monticelli d’Ongina, cittadina fra Piacenza e Cremona, fino al 1° ottobre. L’idea di fondo di questo appuntamento nasce dalla volontà di offrire ai visitatori l’opportunità di apprezzare l’estro e la creatività di artisti contemporanei a cui viene riservata mezza sala della rocca. Dunque, ogni artista ha uno spazio davvero ampio in cui presentare i propri lavori. Diverse le sezioni in cui è suddiviso l’allestimento.

Dal 22 giugno al 30 luglio, musica e teatro in piazza a km zero

Ha preso il via lo scorso  22 giugno la seconda edizione del "Festival degli artigiani delle arti: teatro a chilometri zero". L’evento nasce sulla scia dell’esperienza gestionale da parte dell’Amministrazione Comunale in prima fila con l’assessore Marco Maggi, del teatrino San Luigi. Spettacoli di teatro e musica, per lo più di artisti locali che si provano e ci provano.

Ad Aosta la mostra aperta fino al 24 settembre

Presso il Museo Archeologico Regionale di Aosta è stata allestita una mostra sul pittore Giovanni Segantini (1858-1899) uno dei massimi esponenti del divisionismo italiano. Un artista eccentrico e solitario, un “oso della montagna” capace di sentire nel profondo la forza magnetica delle Alpi.  Nessuno come lui ha saputo degnamente calarsi in quella grandiosa, incontaminata natura e guardare le sue bellezze. Ad esse ha consacrato il meglio della propria vicenda umana e artistica, fino al sacrificio di sé, perché sapeva bene il rischio che si corre tra quelle cime innevate.

Dieci giovani studenti dei diversi indirizzi della scuola professionale all’estero

Il Centro di formazione professionale Casa del giovane – Fondazione ‘Don Mario Bottoglia’ di Castiglione delle Stiviere, in collaborazione con Scuola Centrale di Formazione ha promosso la partecipazione dei propri allievi ad un progetto di mobilità transnazionale a Valencia, in Spagna. Dieci allievi del Centro di viale Maifreni, selezionati tra gli iscritti ai quarti anni dei settori acconciatura, estetica, cucina, pasticceria e amministrativo-segretariale, stanno vivendo un’esperienza che permetterà loro di immergersi completamente nella cultura iberica: dal 25 giugno al 10 luglio vengono, infatti, ospitati da famiglie valenciane e svolgono un tirocinio lavorativo presso imprese del territorio.

L’arte non va in vacanza. Nemmeno in provincia. Infatti, fino al 30 agosto, presso la Sala Consigliare di Stagno Lombardo, accogliente centro alle porte di Cremona, è possibile visitare la rassegna “Estate d’arte”. «L’esposizione nasce dal desiderio di offrire una mostra di qualità in grado di valorizzare l’estro e la creatività di pittori provenienti dal cremonese e dai centri vicini.

A Modena la mostra aperta fina la 20 agosto

Presso la Galleria Civica di Modena alla Palazzina dei Giardini Ducali è stata allestita  una interessante mostra personale di Gianluigi Toccafondo un originale artista poliedrico, illustratore e cineasta. Le cinque sale dell’edificio estense ospitano un numero rilevante di opere che intendono ripercorrere in particolare l’attività dell’artista, dal 1989 al 2017 legata alle sue innumerevoli animazioni. L’esposizione si sofferma sull’ultima sua opera, una serie di disegni realizzati per illustrare un racconto inedito di Ugo Cornia, “Favola del gattino che voleva diventare il gatto con gli stivali”, libro artistico pubblicato in occasione della mostra.

Con un progetto inserito nel Piano per il Diritto allo Studio

Il laboratorio era stato richiesto dalle scuole dell’Istituto Comprensivo di Ceresara e l’Amministrazione comunale guidata da Laura Marsiletti, in collaborazione con l’Associazione ‘Le scole’ di Villa Cappella, ha immediatamente accolto l’idea. Così è partito il progetto ‘L’arte del gessetto’ unendo la programmazione artistica della scuola dell’infanzia ‘don Gino Marchesini’ con quella delle scuole primaria e secondaria di I° grado. A guidarlo l’artista maestra madonnara Mariangela Cappa, guidizzolese di origine ora residente in Ceresara.

Pagina 1 di 163

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto