A Pavia la mostra aperta ino al 3 dicembre

Al Castello Visconteo di Pavia è disponibile una grandiosa mostra che intende presentare i Longobardi in una veste nuova. Documenta la parabola della loro presenza in Italia con i suoi artefatti e con gli eventi che gli furono contemporanei e suggellarono la conclusione, collegando lo scenario locale con quello globale dell’Europa e il Mediterraneo. Un’esposizione che evidenzia come la vicenda longobarda abbia avuto un ruolo “conduttore” di relazioni tra popoli e genti, con relative trasmissioni culturali con l’area transalpina, il mondo mediterraneo e quello bizantino, affrontando variegati aspetti e tematiche.

Grafiche da tutto il mondo fino al 29 ottobre

Fino al 29 ottobre, presso il Centro Culturale di Santa Maria della Pietà di Cremona, si tiene la IX Rassegna Internazionale d’Incisione, un’esposizione veramente unica per apprezzare opere di grande pregio e creatività provenienti da tutto il mondo. I partecipanti, selezionati e invitati dall’infaticabile maestro Vladimiro Elvieri in collaborazione con un Comitato scientifico di levatura internazionale, è realizzata è dall’Associazione “Incisione senza confini” e vanta il patrocinio, la collaborazione e il sostegno del Comune di Cremona, il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il patrocinio e la collaborazione del Prism Print International di Londra, dell’AIE, Associazione italiana Ex libris, del Liceo Musicale “Riccardo Malipiero” di Varese, della Galleria Michelle Champetier di Cannes, e il sostegno di diversi privati.

Carpenedolo: mercoledì 25 settembre

Mercoledì 27 settembre alle 20.30 il Piccolo Teatro di Palazzo Deodato Laffranchi a Carpenedolo ospiterà un appuntamento di assoluto interesse. Un personaggio conosciuto come Gherardo Colombo, ex magistrato e scrittore di numerosi saggi dedicati alla giustizia ed alla legalità, interverrà per spiegare a tutti i presenti le regole in un incontro aperto al pubblico dal titolo: “Costituzione e dintorni”.

A Trento in mostra fino al 6 novembre

Il Museo Diocesano Trentino propone la prima retrospettiva sul pittore vicentino Francesco Verla (1470-1521) che vuol essere un riconoscimento dovuto ad un grande protagonista del Rinascimento tra Veneto e Trentino a tordo dimenticato. Per la prima volta si è qui allestita una mostra che espone una buona parte delle sue opere: dalle soavi pale d’altare ispirate “All’aria angelica e molto dolce del Perugino” ai fregi e grottesche, di cui era uno specialista. L’esposizione avrà inoltre un’articolazione sul territorio con i cicli affrescati nella chiesa di San Pantaleone a Terlago, Calliano, Mori e Rovereto. Ne emerge un artista tutt’altro che secondario nell’arte italiana ed europea posta agli albori del Rinascimento.

Fino al 17 settembre a Milano, presso l’Antico Oratorio della Passione della Basilica di Sant’Ambrogio, è possibile visitare la mostra Nadia Tognazzo, raffinata acquerellista che pone al centro del suo comporre l’emozione, tant’è vero che ha intitolato questa rassegna “L’insostenibile leggerezza”. L’artista, lavorando senza seguire mode passeggere, persegue una poetica creativa di compiuta intonazione lirica, in cui ogni dipinto diventa la materializzazione, in chiave profondamente soave, di una sensazione, provata e assaporata nel profondo.

A Viareggio la mostra aperta fino al 5 novembre

E’ una mostra stimolante quella che la Fondazione Matteucci di Viareggio propone sia per la qualità delle opere ma anche per il filo conduttore individuato per presentarle. Molte delle opere esposte provengono da collezioni private e sono proposte al pubblico per la prima volta. Vanno considerate considerare come tessere di un suggestivo mosaico del ‘900, che letto nella sua complessità, risulta un periodo artistico tra i più fecondi e creativamente tumultuosi dell’arte italiana.

Pagina 1 di 164

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto