A Genova la mostra aperta fino al 16 luglio

Il Palazzo Ducale di Genova ha allestito una interessante mostra su Amedeo Modiglioni (1884-1920) pittore e scultore celebre per i suoi ritratti caratterizzati da volti stilizzati e colli affusolati. Nel 1906 trasmigra a Parigi che a quel tempo era un punto focale delle avanguardie e in pochi anni questo originale genio creativo riesce a trasformare le sue figure allungate in icone della pittura del Novecento. E’ costretto ad abbandonare la scultura in pietra o legno, perché la polvere peggiorava la sua malferma salute di tubercolotico.

Mantova continua, grazie all’impegno di un giovane autore e poeta cittadino quale Mendes Biondo, a confermarsi la capitale dell’arte e della cultura non solo a livello nazionale. In questi giorni, infatti, è stata pubblicata in America, ma presto sarà presente anche in Europa e nello specifico alla Vincent Van Gogh Library di Neunen in Olanda, un’antologia dal titolo “Resurrection of a Sunflower”, che raccoglie poesie e racconti dedicati a Vincent Van Gogh. Tra i cinquanta autori selezionati dall’ideatore del progetto, Catfish McDaris, vi è pure Mendes Biondo.

Taglio del nastro alle 11 in Torre civica l’esposizione “Io cerco, trovo e creo”

Sarà inaugurata venerdì 2 alle ore 11.00 alla Torre civica di Solferino la mostra delle opere di Luigi Lonardi intitolata “Io cerco, trovo e creo”. Un’esposizione personale antologica delle opere di Lonardi che rimarrà aperta fino all’11 giugno. Ricordiamo che l’esposizione è realizzata con il patrocinio del Comune, della Pro Loco di Solferino e dell’associazione ‘Colline moreniche del Garda’ di cui Lonardi è stato a lungo presidente. Così come è stato sindaco di Solferino dal 1999 al 2004, e presidente del Coordinamento nazionale del Risorgimento. Lonardi aveva investito molto sulla valorizzazione del territorio morenico, della sua storia e della sua arte.

Presso l’ex chiesa fino all’11 giugno

Creativo a trecentosessanta gradi, Alfredo Politi è stato pittore, musicista e poeta, oltre che raffinato uomo di lettere. Presso l’Ex Chiesa delle Dimesse di Quinzano è possibile ammirare, fino all’11 giugno, il suo percorso creativo attraverso una serie di selezionate opere reperite dal figlio, il professor Vittorio Politi, anch’egli artista, e messe generosamente a disposizione per l’occasione dai familiari e dai collezionisti. “Una vita per l’arte”, come recita il titolo della retrospettiva, che pone in giusta evidenza il talento di un uomo che amava mettersi a disposizione degli altri con altruismo e generosità, qualità che emergono in pezzi di raro lirismo che sanno coinvolgere nel profondo.

A Milano la mostra fino al 2 luglio

resso il Palazzo Reale di Milano è stata allestita una mostra sul pittore Edouad Manet (1852-1883) un precursore degli impressionisti in quanto egli non si è mai identificato con questo movimento e non partecipò mai alle loro esposizioni. Si è anzi battuto sempre in difesa del principio della libertà espressiva dell’artista con opere che suscitarono critiche e scandali presso i suoi contemporanei, ma con coerenza rimase sempre su una posizione individuale e solitaria. La sua è una pittura realizzata con macchie di colori puri, stesi uniformemente e, a differenza degli impressionisti, usa sempre il nero come colore.

Sarà aperta alla Torre civica l’esposizione intitolata “Io cerco, trovo e creo”

“Io cerco, trovo e creo”. Questo il titolo della mostra personale antologica delle opere di Luigi Lonardi che si svolgerà nella Torre civica di piazza Castello a Solferino, dal 2 all’11 giugno. L’inaugurazione è prevista per venerdì 2 alle ore 11.00. L’esposizione è realizzata con il patrocinio di Comune e Pro Loco di Solferino e dell’associazione ‘Colline moreniche del Garda’ di cui Lonardi è stato a lungo presidente. Così come è stato sindaco di Solferino dal 1999 al 2004. Nell’espletamento di entrambi gli incarichi, così come da assessore e da vicesindaco, nonché da presidente del Coordinamento nazionale del Risorgimento, Lonardi aveva investito molto sulla valorizzazione del territorio morenico, della sua storia e della sua arte.

Pagina 5 di 163

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto