A Corte De’ Frati fino al 7 maggio

Una mostra per ricordare una sensibile e attenta pittrice della natura è quella dedicata a Luisa Fasani Lazzari, recentemente scomparsa, allestita fino al 7 maggio alla Sala Polifunzionale di Cremona presso la Sala Polifunzionale di Corte de’ Frati, alle porte di Cremona. Un’esposizione, dal titolo “La visual bellezza dell’incanto”, veramente composita che mette in luce tutta la creatività di un’autrice che, praticando con uguale intensità la pittura e la scrittura in versi, ha dato vita a un percorso compositivo degno di nota che questo evento intende ricordare e, grazie anche a un dvd realizzato appositamente per l’occasione, potrà rimanere a lungo negli appassionati di Beaux-Arts, a ricordo di una persona dalle straordinarie doti umane e creative.

Il lavoro come strumento per dare una voce alla dignità di una persona; superare la precarietà per costruire giustizia e speranza, questi è altri ancora saranno gli argomenti che hanno creato gli stimoli per promuovere giovedì 30 aprile in Duomo a partire dalle 21 la tradizionale Veglia dei lavoratori.
Un momento di confronto e al tempo stesso di riflessione sulla situazione economica e sulla realtà attuale attraverso la Parola di Dio.

L’opera di Rossi e Marocchi

Venerdì 8 maggio alle ore 21.00 nel Salone Aureo di Palazzo Bondoni Pastorio, a Castiglione delle Stiviere, ci sarà la presentazione del libro “Attraverso l'Italia del Rinascimento – Lettere di Alessandro Gonzaga ai Marchesi Ludovico e Barbara (1458-1466)”, opera di Massimo Marocchi e Piervittorio Rossi edita negli scorsi mesi a Mantova dall’Accademia nazionale Virgiliana di scienze lettere e arti. Ludovico III Gonzaga, alias Ludovico II o Luigi III, detto il Turco (5 giugno 1412 – Goito 11 giugno 1478), figlio di Gianfrancesco I Gonzaga e di Paola Malatesta, fu il secondo marchese di Mantova dal 1444 fino alla data della sua morte. Fu l'esponente più ragguardevole della famiglia e sotto la sua signoria Mantova divenne una delle capitali del Rinascimento italiano. Ludovico sposò, nel 1437, Barbara di Brandeburgo, figlia di Giovanni l’Alchimista, e nipote dell'imperatore Sigismondo.

Iniziative a Castiglione, Cavriana e Solferino, dove ci sarà Adelmo Cervi

‘Il tempo ritrovato – Scrittori e scrittrici tra le colline’: torna l’iniziativa culturale che, sul territorio dell’Alto mantovano, vede alternarsi autrici ed autori con i loro libri. Siamo ormai al quarto capitolo dell’iniziativa, voluta dalle Amministrazioni comunali e dalle Biblioteche di Castiglione delle Stiviere, Cavriana e Solferino. Dopo gli appuntamenti del 5 e 6 maggio nella città aloisiana con, rispettivamente, Duccio Demetrio e Gabriella Kuruvilla, l’agenda d’incontri prevede per sabato 9 maggio alle ore 18.00 a palazzo Menghini, ancora a Castiglione delle Stiviere, lo studioso Alberto Crosato presentare l’opera intitolata “Contadini, allevatori e artigiani a Tosina di Monzambano tra V e IV millennio a.C.”, con presentazione a cura di Emilio e Alberto Crosato e di Raffaella Tremolada.

La manifestazione ha conquistato un successo meritato

Volta Mantovana al centro dell’attenzione con un evento, ancora una volta, molto riuscito. La manifestazione dedicata ai vini passiti ha infatti colto nel segno, portando in paese migliaia di persone. Anche tutti gli appuntamenti collaterali inseriti nel programma dell’iniziativa hanno raccolto numerose adesioni. E’ stata, in definitiva, una tre giorni di grande impatto e di forte caratura oggettiva che ha portato il nome del paese ai massimi livelli settoriali in ambito sicuramente internazionale.

Gianni Dall’Aglio, musicista di Mantova, racconta la sua storia nel libro “Batti un colpo”

Gianni Dall’Aglio non è batterista qualsiasi. Ma non è neanche una persona qualsiasi. Chi conosce musica e dintorni lo sa. La sua storia è narrata nel bel libro, da leggere tutto d’un fiato, “Batti un colpo – due metri quadrati di paradiso”, scritto con la collaborazione di Pablo Coniglio per Gabrielli editori e con la prefazione di Michele Bovi. I due metri di paradiso, sono quelli nei quali ha vissuto gran parte della sua esperienza artistica, ovvero il quadrato di una batteria, lo strumento che Dall’Aglio suona da sempre con maestria impareggiabile. Il racconto inizia da Mantova, la città di Gianni, nei cui dintorni oggi continua a vivere. E’ dalla terra di Virgilio che nasce un’avventura che poi si snoderà in vari luoghi del mondo, a fianco dei più grandi artisti italiani dell’epoca d’oro.

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome