Visualizza articoli per tag: ATTUALITA

Per il ciclo "Rapiti dall'Eden" – i sabato pomeriggio tra cinema a teatro -, realizzati dal CTB Centro Teatrale Bresciano in collaborazione con Brescia Musei e il Nuovo Eden, sabato 22 aprile alle ore 17.30, Daniele Pelizzari, curatore degli incontri, intervisterà Elena Bucci e Marco Sgrosso, interpreti de "Le Relazioni pericolose" spettacolo in scena al Teatro Santa Chiara Mina Mezzadri fino al 14 maggio 2017, prodotto dal Centro Teatrale Bresciano per la stagione 2016/2017. A seguire la proiezione del film del 1988: "Le relazioni pericolose"  diretto da Stephen Frears.

Giovedì 20 aprile alle ore 17.45 è in programma il primo appuntamento de" I pomeriggi al CTB", ciclo di incontri promossi dal Centro Teatrale Bresciano, a cura della prof.ssa Lucia Mor, docente di Letteratura tedesca dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, che vogliono offrire al pubblico un'occasione di riflessione e approfondimento con la guida di specialisti, attori e registi, legati ad alcuni degli spettacoli che verranno rappresentati nella stagione di prosa 2016/2017. Due incontri, correlati allo spettacolo  "Le relazioni pericolose".

Debutto nazionale domani alle ore 20.30 al Teatro Santa Chiara Mina Mezzadri de 'Le relazioni pericolose' conto aperto tra la marchesa di Merteuil e il visconte di Valmont ovvero lettere raccolte tra un gruppo di persone e pubblicate a scopo d'istruirne alcune altre, dal romanzo omonimo di Choderlos de Laclos, progetto ed elaborazione drammaturgica di Elena Bucci e Marco Sgrosso, in scena con Gaetano Colella. Lo spettacolo ha partecipato al progetto NEXT 2016 Laboratorio delle idee promosso dalla Regione Lombardia.

BATTAGLIA ELETTORALE

Sig. Direttore

lla battaglia elettorale, quella vera, che, di solito, entra nel vivo negli ultimi trenta giorni prima del voto, non é ancora cominciata che già sui tabelloni commerciali fanno capolino i volti dei candidati alla carica di sindaco. Sono i primi tentativi per catturare la simpatia, e, possibilmente, l'11 giugno il voto degli elettori. Quello, però, che, forse, tutti non sanno è che sin dai primi messaggi dietro ad ogni candidato lavorano uomini di marketing esperti nel catturare il consenso. Ecco che, allora, tutto si gioca su un atteggiamento, su un sorriso e su un abbigliamento sui quali si punta per garantire una maggiore credibilità.

BATTAGLIA ELETTORALE

Sig. Direttore

lla battaglia elettorale, quella vera, che, di solito, entra nel vivo negli ultimi trenta giorni prima del voto, non é ancora cominciata che già sui tabelloni commerciali fanno capolino i volti dei candidati alla carica di sindaco. Sono i primi tentativi per catturare la simpatia, e, possibilmente, l'11 giugno il voto degli elettori. Quello, però, che, forse, tutti non sanno è che sin dai primi messaggi dietro ad ogni candidato lavorano uomini di marketing esperti nel catturare il consenso. Ecco che, allora, tutto si gioca su un atteggiamento, su un sorriso e su un abbigliamento sui quali si punta per garantire una maggiore credibilità. Un grande spazio viene affidato anche ai nuovi mezzi di comunicazione, che, attraverso i telefonini, raggiungono migliaia di elettori sempre più avvezzi ad usare smartphone e tablet. Si può star certi che nei prossimi giorni anche le cassette delle lettere saranno riempite di pieghevoli con programmi e sollecitazioni al voto. Personalmente ritengo che sarebbe preferibile presenziare ai confronti fra i candidati, che certamente non mancheranno, così da rendersi conto de visu della qualità della proposta dei singoli concorrenti.

Luigi Cavalieri
Desenzano del Garda

Molti pensano che querela, denuncia ed esposto siano la stessa cosa, ma non è così. La querela riguarda i reati non perseguibili d’ufficio, ossia reati minori (ad es. il furto, le lesioni non gravi, la minaccia) per i quali si avvia il procedimento penale solo se la persona che ha subito il reato manifesta la espressa volontà che si proceda per punire penalmente il colpevole. Ciò significa che in assenza di querela il responsabile non verrà punito, anche se in effetti ha commesso un reato. La querela va presentata dalla persona offesa al p.m. o a un ufficiale di polizia giudiziaria entro tre mesi dal giorno in cui si è avuto conoscenza del fatto di reato (sei mesi in alcuni casi, tipo lo stalking). La querela già presentata può essere sempre “ritirata” prima della sentenza definitiva di condanna (salvo per i reati sessuali) attraverso la remissione che, una volta accettata dal querelato, anche tacitamente, comporta l’estinzione del reato.

Pagina 10 di 828

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto