Visualizza articoli per tag: ATTUALITA

La Fondazione Madonna del Corlo Onlus di Lonato d/Garda, è stata protagonista di un’innovazione degli ambienti, in particolare mancava una sala polifunzionale adibita alle attività di animazione e di ritrovo ospiti. È grazie alla realizzazione di questa sala che la Fondazione ha ultimato i lavori di riqualifica dell’intera struttura. In occasione della Santa Pasqua, mentre si svolgeva il tradizionale pranzo pasquale tra ospiti e parenti, Don Osvaldo ha officiato la benedizione del nuovo ambiente e il Sindaco di Lonato del Garda, il Sindaco Bocchio Mario, accompagnato dal presidente della Fondazione, Robazzi Adriano, dal consiglio di amministrazione, dall’animatore Giovanni Simonetti e dal Presidente dell’associazione “I Disciplini del Corlo”, Gabriella Moruzzi, ha tagliato il nastro come simbolo di apertura al nuovo ambiente.

Castiglione: intervento sulla materia del capogruppo di ‘Insieme’

Questa la posizione del capogruppo di ‘Insieme per Castiglione’, Enrico Volpi, in merito alla nuova fermata delle corriere: “Il recente intervento di modifica dalla fermata bus su via Cavour è stato ritardato principalmente a causa delle difficoltà di utilizzo del piazzale sottostante da parte di persone disabili o con difficoltà deambulatorie. Finalmente, se pur con una spesa importante a carico della comunità, si è riusciti a spostare almeno la parte della fermata collocata sulla direttrice Brescia-Mantova all'interno del piazzale, con un notevole quanto prevedibile miglioramento del traffico nell'area soprattutto durante le ore di punta. Fin qui le note positive.

Presa di posizione di Aldo Morandi, Angelo Tagliani e Pietro Savani

Da qualche settimana la fermata delle corriere che transitano da Castiglione in direzione da Brescia a Mantova non fermano più sulla ex Goitese (via Mazzini), ma svoltano nel piazzale di via Pisacane. Una decisione presa dall’Amministrazione Novellini che viene accolta con soddisfazione da parte dei Socialisti Ambientalisti Castiglionesi. Che a tal proposito tengono a fare alcune precisazioni, per voce del segretario, Aldo Morandi, e dei due vice, Angelo Tagliani e Pietro Savani. “Questa opera pubblica fu realizzata dall’Amministrazione Sigurtà, con assessore ai Lavori pubblici Innocente Sereni – ricordano gli esponenti socialisti, parte di quella maggioranza -. Finalmente ora viene utilizzata per lo scopo per la quale era stata programmata.

Il sindaco della cittadina del Chiese, Raffaele Favalli, ha dato attuazione alla nomina del componenti della Commissione comunale per la De.Co. che durerà in carica fino alla scadenza del mandato amministrativo. Il Consiglio comunale asolano ha, infatti, provveduto di recente con propria deliberazione all’approvazione del regolamento per la tutela e la valorizzazione delle attività agroalimentari tradizionali locali e all’istituzione della De.Co. Denominazione Comunale, con l’istituzione anche di un’apposita commissione comunale. Tale organismo servirà a garantire il controllo preventivo e l’avvio dell’iter procedurale per il riconoscimento dei prodotti e delle lavorazioni agroalimentari comunali, anche attraverso azioni di promozione e di valorizzazione territoriale.

Approvati la nuova convenzione intercomunale ed i bilanci dell’azienda speciale

Tra i punti all’ordine del giorno dell’ultima seduta consiliare, due riguardavano, seppure sotto profili diversi, il settore dei servizi sociali. Anzitutto la convenzione tra i Comuni del distretto dell’Alto mantovano per il Piano di zona 2015-2017, illustrata ampiamente dall’assessore alla Coesione sociale, Cecilia Carattoni. La responsabile del settore nella Giunta Novellini ha passato in rassegna i diversi ambiti nei quali opera il Piano di zona (disabili, anziani, minori, fragilità…), evidenziando come si sia ridotto notevolmente il fondo nazionale e come, di conseguenza, gli Enti locali siano chiamati ad un maggiore sforzo finanziario, nonostante la difficoltà economica del momento. Questo per evitare che, ancora una volta, siano le famiglie a dover sostenere l’onere in situazioni già di per sé complicate.

Presentato, tra gli altri, il libro a cadenza quinquennale

Festeggiato in pompa magna il 65° anno di fondazione dell'Avis di Montichiari, la cui sezione è intitolata al Cavalier Francesco Rodella. Prima la consueta assemblea al Gardaforum, dove sono stati premiati 81 avisini distintisi negli anni per il numero di donazioni: a loro è stata consegnata una medaglia a ringraziamento dell'impegno profuso per l'associazione. Diversi gli interventi delle autorità, a cominciare da Renato Baratti, nella duplice veste di Assessore al Bilancio e socio del sodalizio, che ha ricordato “l'importanza di far parte dell'Avis: io ne sono membro attivo – ha detto – fin dal compimento della maggiore età ed altrettanto ho chiesto ai miei figli. Donare il sangue non è solo un'opera di solidarietà ma oserei dire anche un obbligo morale”.

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome