Visualizza articoli per tag: cronaca

Due autovetture di lusso, due orologi preziosi, oltre settantaquattromila euro, per un ammontare stimato complessivamente in centomila euro di valore. Questo è quanto gli uomini della Guardia di Finanza di Brescia, su disposizione del Tribunale locale, hanno sequestrato a un cittadino albanese.

La tragedia si è consumata presso una cascina in via di ristrutturazione di via Lametta. La vittima stava lavorando su un ponteggio quando, per cause ancora da accertare, è caduto, facendo un volo di alcuni metri. I soccorsi sono stati rapidi ma per l'operaio non c'è stato nulla da fare.

Si chiama Christian Fernandez, ha nove anni e vive a Brescia con la madre, di origine cubana. Stava giocando a palla col convivente della donna, nel parco di via del Brasile. Quando la madre è tornata a prendere il piccolo, c'era solo il pallone. Ha subito cominciato a cercarlo, aiutata dai vicini e anche da alcuni parrocchiani. E' stato proprio il parroco della Volta, a chiamare le forze dell'ordine.

L'elicottero del 118 ha portato l'uomo, che si presume essere un cittadino di Cerese di cinquantatrè anni, visto che non aveva documenti con sè, all'opedale Civile di Brescia. Ora si trova ricoverato in condizioni gravissime. E' stato travolto da un'auto mentre era in sella alla bicicletta. sarebbero stati altri ciclisti a riconoscerlo e a fornire le generalità agli agenti delle forze dell'ordine.

Le indagini procedevano da tempo e i sospetti dei finanzieri si erano concentrati su un cittadino di origine rumena, residente a Mantova. Quando si è constatato che alcuni dei prodotti contraffatti erano realizzati con composizione chimica alterata e per questo, pericolosi per la salute, gli uomini delle Fiamme Gialle hanno deciso di intervenire. Hanno fermato il rumeno, mentre era a bordo della propria auto, scoprendo che all'interno c'erano capi di vestiario, lenzuola e prodotti di cosmetica, con marchio contraffatto, recante la firma di prestigiose case di produzione.

Gli agenti della Polizia Locale sono intervenuti presso il parco Tarello, quando un cittadino ha segnalato la presenza dei tre ragazzi. Gli agenti hanno fermato tre giovani tedeschi, tutti maggiorenni, in flagranza di reato. Avevano appena imbrattato alcuni muri di palazzi della zona, dipingendo alcuni murales. Nella loro auto sono state trovate numerose bombolette di colore e macchine fotografiche, sulle cui schede di memoria, c'erano le foto di altri dipinti, forse eseguiti a Brescia.

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto