Visualizza articoli per tag: cronaca

Era arrivato nel 2014 in Sicilia, attraversando il Mediterraneo su un barcone. Venticinque anni, pakistano, gli era stato però rifiutato il riconoscimento di rifugiato ed aveva presentato ricorso. Gli uomini della Digos di Mantova hanno arrestato il giovane di venticinque anni, che abita in un Comune del Basso Mantovano, perchè sospettato di essere un attivista del terrorismo islamico.

Ha quarantacinque anni, il maniaco arrestato per atti osceni, lo scorso sabato a Gavardo. L'uomo, che pare già in passato si sia reso responsabile di episodi simili, si era posizionato di fronte alla scuola elementare del paese. Ha cominciato ad esibirsi in atti di autoerotismo, davanti agli alunni che uscivano. Da tempo i Carabinieri lo tenevano d'occhio e appena lo hanno raggiunto, lo hanno arrestato, posto ai domiciliari, in attesa del processo.

E' intervenuta la Guardia Costiera, supportata da una moto d'acqua arrivata da Sirmione, per evitare che la mongolfiera finisse nel lago e si inabissasse, portando con sè i suoi occupanti. Due giovani avevano voluto regalare al padre un volo sul pallone aerostatico, con loro c'era anche un pilota esperto.

Dalle prime analisi effettuate sul corpo senza vita di Giuseppe Ghirardini, pare non ci siano segni di violenza. Saranno però gli esami più approfonditi a stabilire le cause della morte del cinquantenne, dipendente di Mario Bozzoli, imprenditore scomparso da quasi due settimane. Proprio mercoledì scorso Ghirardini avrebbe dovuto riferire quanto sapeva agli inquirenti, invece di lui non si era più saputo nulla fino al ritrovamento, in un luogo impervio a 1700 metri d'altitudine, del suo cadavere.

Gli investigatori della Polizia hanno acquisito le immagini di videosorveglianza per cercare di ricostruire e soprattutto di dare un nome agli autori della spaccata ai danni di un negozio specializzato in articoli per la montagna, di Belfiore. Sono circa le cinque del mattino, da una vettura scendono due o tre persone, con un mattone sfondano la vetrina del negozio.

Gli addetti alla sicurezza del supermercato li hanno notati e hanno deciso di fermarli per controllare. Nello zainetto portato sule spalle dal nipote, c'erano ben trecento buste di zafferano, che la zia aveva appena rubato presso un supermercato di Sant'Ilario d'Enza, nel Reggiano. I due, incensurati, erano partiti da Castiglione delle Stiviere, dopo avere foderato lo zaino con fogli d'alluminio, per evitare il sistema antitaccheggio.

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto