Caro nonno,
il 10 novembre è stato un giorno molto speciale, hai compiuto 82 anni..
avrei voluto dirti tantissime cose, non immagini nemmeno quanto avrei voluto poterti riabbracciare forte forte a me, come se non fosse successo nulla di tutto ciò.

Martedì 6 dicembre u.s. si è spento a Carpenedolo Rodolfo Vergolini, molto conosciuto nella comunità per la sua passione a raccogliere memorie e oggetti d’altri tempi per ricordare le origini da cui siamo venuti. Vergolini fu con De Nicolò Spotti Marino e Lorenzo Desenzani uno dei fondatori del Gruppo “l’Angolo dei Ricordi” con lo scopo di preservare le antiche tradizioni del mondo contadino e del baco da seta. Oggetti raccolti ora in un museo presso l’ex Palazzo Fontana in Via De Amicis che il Sig. Angelo Magri ha voluto generosamente mettere a disposizione.

Sabato 3 dicembre giorno della sua tragica scomparsa di quattro anni fa, nella Chiesetta di S. Rocco a Bredazzane di Montichiari verrà celebrata una S. Messa in memoria del Dott. Francesco Trigiani. Era lunedì 3 dicembre 2012 quando il paese di Carpenedolo rimase attonito per la triste notizia del grave incidente dove perse la vita il giovane carpenedolese. Il suo ricordo è ancora vivo nella cittadina dei carpini: una persona molto conosciuta e stimata, dinamica, entusiasta della vita, piena di energie disponibile per la comunità.

Si sono svolti nella Prepositurale di Sant’Erasmo a Castel Goffredo lunedì 14 novembre scorso i funerali di Ermes Gobbi, persona molto conosciuta e stimata. Si è spento all’età di soli 67 anni lasciando la moglie Anna, le figlie Stefania con Oscar, Raffaella con Alessandro, gli adorati nipoti Andrea e Nicola, la mamma Maria ed i fratelli Alfio, Ivano con Marisa e Davide con Antonella.

Il nome di don Pio Pottenghi è ancora vivo nel cuore dei compaesani, con cui ha trascorso un cinquantennio a Castelgrimaldo, minuscola parrocchia, divisa tra i Comuni di Cavriana e Volta: una targa nel 10 anniversario della scomparsa, l’intitolazione della piazzetta nel 25°. Precoce la sua vocazione, maturata a soli 10 anni, quando intuì, nelle “tristi” condizioni di “neopaganesimo”, di dover “dare il buon esempio”, per riscattare dai pericoli della strada i “ragazzetti abbandonati”.

Classe 1940, sempre pronto ad aiutare gli altri, appassionato di recitazione

Chissà cosa starà aggiustando, in questo momento… chissà a chi starà dando una mano, per chi avrà trovato una soluzione, chi avrà in programma d’accompagnare e dove. Eh, sì, perché l’Arnaldino fermo non ci stava mai. Anche quando sistemava un aggeggio rotto o cercava qualcosa al computer: in questo caso erano i suoi neuroni ad andare a tutta velocità, perché lui coniugava un’incredibile abilità manuale ad un’intelligenza vivissima, come se fosse un ragazzino. Invece di anni ne aveva 76, Arnaldino Antonioli, che qualche giorno fa è morto nella sua casa di Solferino, a due passi da piazza Torelli.

Pagina 3 di 12

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto