Sabato 29 ottobre è venuto a mancare il Dr. Giovanni Morandi, lonatese di nascita – classe 1932 – pneumologo e cardiologo la cui fama ha ampiamente varcato i confini dei territori del Basso Garda. Maestro per molti, galantuomo di natura mite e schiva, tra le altre attività ha prestato servizio per oltre un ventennio – in qualità di Consulente Medico e successivamente di Direttore Sanitario – alla Fondazione Madonna del Corlo Onlus di Lonato del Garda, Ente alla cui crescita ha contribuito in maniera determinante sia presso la Residenza Sanitaria Assistenziale che, in misura anche maggiore, presso il reparto di Lungodegenza Geriatrica Riabilitativa, riqualificata poi in Istituto di Riabilitazione, pietra angolare della ben nota realtà lonatese.

Chiesa stracolma alle esequie, liturgia presieduta da don Libero Zilia

Se volessimo elencare tutti i presenti, allora non basterebbe una pagina. Impossibile ricordare uno ad uno chi c’era, nella chiesa parrocchiale di San Nicola, per il funerale di Luigi Lonardi. Il ricordo sentito e coinvolgente di don Libero Zilia, che ha presieduto la liturgia, il saluto dei Gesuiti che incontravi a Selva di Val Gardena ogni estate, il toccante pensiero di tua moglie Graziella con i figli Daniele e Giulia, hanno commosso tutti. È stato come una chiacchierata con te, nel corso della quale ognuno di noi, addolorati nell’estremo saluto, ha pensato ad un momento insieme, ad uno scambio di battute, ad un confronto. Sempre onesto, sincero, con un tocco d’ironia che ti faceva concludere ogni discorso, anche intenso ed accalorato, con un sorriso. Eri caparbio ed ottimista, puntavi l’obiettivo e non ti fermavi finché non l’avevi raggiunto.

Neanche la sua caparbietà è riuscita a sconfiggere il brutto male che l’aveva aggredito qualche anno fa. Luigi Lonardi ci ha lasciati questa notte, è “andato avanti”, come dicono gli Alpini, corpo del quale orgogliosamente faceva parte. E quel cappello con la penna nera non lo dimenticava mai, in particolare per le celebrazioni del 24 Giugno. Lonardi, una vita da insegnante di Arte, era stato sindaco di Solferino dal 1999 al 2004, quindi vicesindaco fino al 2009, infine consigliere delegato fino al 2014. Per anni presidente dell’associazione ‘Colline moreniche del Garda’, nel cui ruolo diede vita a MosaicoScienze, era a capo del Coordinamento nazionale per il Risorgimento. Tra le sue più grandi soddisfazioni, aver ‘portato’ l’allora presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, a Solferino il 4 novembre 2001.

Giovane esuberante e sempre sorridente

La notizia della tragica morte di Stefano Ferrari si è subito diffusa. Silenzio e mestizia hanno avvolto Mezzane. Per tre giorni un continuo pellegrinaggio di tantissime persone: parenti, amici, conoscenti mezzanesi e di tanti altri paesi ha reso omaggio a Stefano conosciuto e stimato. Occhi arrossati dal pianto che si mescolavano alle tante lacrime di Marianna, della mamma Deanna Zoccatelli, papà Rinaldo, il fratello Fabio con Giulia. Un tributo di riconoscenza per Stefano, un abbraccio commosso e partecipato al grave lutto dei familiari. Tante persone nel giorno dei funerali presso la sua casa in via S. Barbara.

E' venuto a mancare Dario Fusari, già presidente della società bocciofila Redondesco per molti anni, tra il 1970/1990. Era nato a Solarolo di Goito nel 1930, nel 1955 si sposa con Caterina Giudici, nascono: Giacomina, Rosanna e Angelo, Dario risiede per alcuni anni a Solarolo, poi nel 1973 si trasferisce a Rodigo e nel 1992 va ad abitare definitivamente a Gazoldo. Nel 1995 va in pensione dopo aver lavorato prima nei campi poi nello stabilimento di Marcegaglia.

Tutta la Comunità cristiana di Canneto ha pianto la scomparsa di don Fulvio Ghisini, sacerdote 85enne originario del paese in riva all’Oglio che ha svolto la propria missione per 40 anni in Abruzzo, nelle parrocchie di San Donato in Villa Martelli e Maria Santissima Assunta in Treglio in provincia di Lanciano. Don Fulvio Ghisini era stato ordinato sacerdote, a trentadue anni, il 22 settembre del 1963 al Santuario della Madonna del Frassino di Peschiera del Garda (Verona) dal Vescovo Maria Luigi Pacifico Perantoni e nominato parroco di Villa Martelli il 21 luglio del 1964.

Pagina 3 di 12

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto