Per dirla alla maniera degli Alpini, Mario Arduino “è andato avanti”. Si è spento nella sua casa di Sirmione, all’età di 76 anni. Quest’uomo mite, ma di grande saggezza, ha rappresentato e continuerà ad essere per Sirmione una ricchezza unica, fonte di valori e insegnamenti. Conosciuto e apprezzato da tutti, ha lasciato un positivo ricordo e, oggi, un immenso vuoto nella comunità di Sirmione.

Tantissima gente, non solo asolana, ha pianto la scomparsa di Ornella Torreggiani di 77 anni, conosciuta da tutti come “Piera dei Gasoi”. L’anziana signora, prima con la madre Emma e poi con l’aiuto della sorella Daniela, della cugina e del marito Angelo Simoni, ha gestito l’antica osteria dei Gazzuoli per almeno una cinquantina d’anni. Un locale tipico che offriva i suoi menù nostrani legati alla tradizione mantovana, a base di polenta abbrustolita e salame, tortellini fatti in casa, il pollastrino ruspante che girava nell’antistante cortile.

Mercoledì 4 maggio è stato funerato ad Acquafredda Giuseppe “Piunì” Tonelli classe 1945. Giuseppe non ha fatto grandi cose nella vita per essere immortalato dalla gente se non quella del lavoro in fabbrica e della grande passione per la musica. In particolare per uno strumento “chiassoso” come la batteria; una passione innata sin dall’adolescenza; sono stati bravi i suoi figli Massimo e Maurizio di inserire nel feretro le due bacchette. Nella casa di Giuseppe, in contrada del Salvagn, parecchie volte ci si trovava per stare in compagnia, per poi andare all’oratorio o in sbrindola.

Marco Rech Dal Dosso, della nazionale tennistavolo, nel precedente fine settimana ha vinto ai campionati assoluti: tre ori nelle gare di singolo assoluto, doppio maschile e doppio misto, uno straordinario en plein. Dopo questa grande vittoria, Marco di soli 23 anni, ha voluto donare la maglia conquistata del titolo assoluto allo scomparso Romano Rodella, suo capitano fino a pochi anni fa. Marco è andato al cimitero di Asola sulla tomba di Rodella e sotto la sua fotografia, vicino ai fiori, ha deposto la sua preziosa maglia con scritto sopra “GRAZIE ROMANO”.

Una Castiglione infreddolita e attonita si è stretta nei giorni scorsi intorno alla famiglia di Elena Vanoni, rapita alla vita da un male incurabile a soli 45 anni. Figlia dell'ex sindaco Nerino lascia oltre al papà ed alla mamma Renata, anche il marito Pierluigi ed i giovani figli Alberto e Roberta. La malattia l'ha colpita in modo violento, quasi volesse mostrare sin da subito che l'ultima parola sarebbe stata sua. Elena, sorretta dalla propria famiglia, ha combattuto con tutte le proprie forze ma alla fine ha dovuto cedere. E così è volata via.

E’ scomparso a 78 anni, lascia la moglie e cinque figli

Con la scomparsa di Gino Corioni, se ne va un pezzo di storia del calcio bresciano. Era il “pres”, per ventidue anni: dal ‘92 al 2014. In precedenza aveva guidato l’Ospitaletto, poi il Bologna, col calcio “Champagne” di Gigi Maifredi. A Brescia ha compiuto capolavori, ingaggiando fuoriclasse del calibro di Hagi, Baggio e Guardiola. Corioni è stato un presidente-intenditore, uno che vedeva lontano e sapeva intuire laddove in un giovane talento si nascondeva la forza di un campione.

Pagina 8 di 12

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto