Tutti si sono riuniti attorno alle famiglie di Luigino, presidente del Tamburello Sacca nonché vice presidente della Pro Loco Sordello, e Franco, con i loro cari, in questo momento particolarmente doloroso per la scomparsa della mamma. Ines era una persona semplice che però ha lasciato un segno indelebile della sua esperienza di vita, non solo tra i suoi famigliari, ma pure nell’intera comunità di Sacca. Impegnata da sempre a garantire ai propri figli, alle nuore e ai nipoti quel sostegno non solo umano e morale è divenuta per loro un significativo punto di riferimento.

Esponente del Partito democratico, sui banchi di maggioranza in Consiglio comunale

È morta negli scorsi giorni, improvvisamente, la consigliera comunale, e già segretaria, del Partito democratico di Castiglione delle Stiviere, Adele Pettenati. Un decesso inatteso, avvenuto nella sua abitazione di viale Maifreni, dove viveva con il marito Giancarlo Botturi. Nulla ha potuto fare nemmeno il personale dell’automedica, accorsa su richiesta dei familiari. Aveva 69 anni, Adele Pettenati, che lascia, oltre al consorte, le due figlie Raffaella ed Elisa. Oltre ai tanti amici e compagni di lotta politica, portata avanti nel sindacato e nel partito.

Lorenzo è volato via. In un afoso pomeriggio di inizio estate quando tutto sembra aprire ad una stagione di festa, la scuola sta per terminare, le vacanze ci stanno aspettando. Lorenzo è volato via. Quel malore in palestra mentre sta ultimando gli allenamenti di uno dei suoi sport preferiti, quel malore improvviso quanto imprevisto lo ferma; ferma il suo giovane cuore che ha tanta voglia di vivere. Invece la vita lo pone di fronte alla più inumana delle scelte davanti alla quale c’è ben poco da fare.

Politica locale “orfana” di due cavalli di razza

Due gravi lutti hanno colpito la comunità di Montichiari la scorsa settimana: se ne sono andati, quasi contemporaneamente, due personalità di opposte tendenze politiche ma rispettate ed apprezzate per la loro coerenza ed onestà. Nunzia Granelli Longarato fu una delle prime donne ad avere ruoli di comando nella capitale della Bassa: nelle giunte del sindaco Giliolo Badilini arrivò a ricoprire la carica prima di consigliere comunale (a metà anni '70) e quindi di vicesindaco ed assessore ai servizi sociali dando vita a molte iniziative e aprendo la strada alla nascita di alcune importante realtà tra le quali la San Cristoforo, di cui fu madrina e che ella seguì sempre con attenzione e passione.

La comunità religiosa e civile di Carpenedolo martedì 5 maggio ha volute unirsi per salutare una persona speciale, Giovanni Battista Ferrari scomparso a soli 59 anni dopo una malattia affrontata con coraggio e grande fede cristiana. L’ufficio funebre è stato presieduto dal Parroco Don Franco Tortelli e concelebrato con i direttori che sono passati dall’oratorio e altri confratelli della zona, tra cui il cappellano dell’ospedale Civile. All’omelia il Parroco ha tracciato con puntualità la figura dello scomparso: “Giovanni Battista Ferrari, stesso nome del titolare della nostra Chiesa, ha camminato come Lui con i piedi per terra e lo sguardo rivolto al cielo dando profonda testimonianza.

Pagina 12 di 12
Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome