L'11 maggio alle 21 al Gardaforum

La prima “uscita” ufficiale fuori dalla Casa albergo, suo tradizionale luogo di eventi, costituisce un momento da sottolineare: la novità di cui parliamo vede protagonista l'associazione “Insieme – Sosteniamo i nostri nonni” che lunedì 11 maggio alle 21 darà vita ad uno spettacolo per tutta la popolazione. L'obiettivo è duplice: da una parte farsi conoscere, visto che ormai da anni gli oltre 40 volontari del sodalizio sono impegnati nel portare sollievo e conforto agli utenti della Casa di riposo cittadina e, dall'altra, promuovere un'opera di solidarietà poiché l'intero ricavato dello spettacolo sarà devoluto proprio alla struttura di via Marconi per le tante necessità quotidiane.

Il sindaco di Carpenedolo assieme al responsabile per le comunicazioni del Comune sulle frequenze di TempoRadio

La particolare attenzione all'aspetto sociale da parte dell'amministrazione guidata da Stefano Tramonti, si sta concretizzando in una serie di iniziative, che mirano ad assistere le famiglie meno abbienti, i giovani e i portatori di handicap. Lo spiegano Stefano Tramonti e Paolo Spaziani, rispettivamente primo cittadino e responsabile delle comunicazioni di Carpenedolo. Tra qualche settimana aprirà lo sportello Informagiovani, in grado di fornire un aiuto prezioso ai ragazzi, per quanto riguarda sia il percorso formativo che l'impiego. Il Comune ha approvato una carta acquisti, per aiutare le famiglie nell'approvigionamento dei beni primari, mentre l'ippoterapia, sta ottenendo grandi risultati nella cura dei portatori di handcap, soprattutto bambini.

Approvati la nuova convenzione intercomunale ed i bilanci dell’azienda speciale

Tra i punti all’ordine del giorno dell’ultima seduta consiliare, due riguardavano, seppure sotto profili diversi, il settore dei servizi sociali. Anzitutto la convenzione tra i Comuni del distretto dell’Alto mantovano per il Piano di zona 2015-2017, illustrata ampiamente dall’assessore alla Coesione sociale, Cecilia Carattoni. La responsabile del settore nella Giunta Novellini ha passato in rassegna i diversi ambiti nei quali opera il Piano di zona (disabili, anziani, minori, fragilità…), evidenziando come si sia ridotto notevolmente il fondo nazionale e come, di conseguenza, gli Enti locali siano chiamati ad un maggiore sforzo finanziario, nonostante la difficoltà economica del momento. Questo per evitare che, ancora una volta, siano le famiglie a dover sostenere l’onere in situazioni già di per sé complicate.

Sono iniziati anche quest’anno i laboratori tematici previsti nel progetto di rete ‘Insieme autonomia donne’, rivolto alle donne straniere ma non solo. Il progetto si incardina nelle attività del Piano Sociale di Zona del Distretto composto dai Comuni di Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Goito, Guidizzolo, Medole, Monzambano, Ponti sul Mincio, Solferino e Volta Mantovana in collaborazione con l’Asl di Mantova. I temi di volta in volta trattati sono di interesse generale, utili pertanto a tutte le donne, non solo quelle straniere. Dopo i primi incontri del 29 aprile e 6 maggio scorsi a Mondolandia di Castiglione delle Stiviere e al Centro Anziani di Goito, il calendario prosegue con: 13 maggio, Sala Civica Guidizzolo Elena Bianchera ‘Promozione della salute e corretti stili di vita’ e Luciana Campitelli ‘Prevenzione oncologica e cura della donna al Consultorio’;

A cura dei Centri Giovanili don Mazzi

Venerdì 8 maggio alle ore 20.30 all’Auditorium dell’Istituto Superiore Francesco Gonzaga di Castiglione delle Stiviere, ci sarà la proiezione del cortometraggio “Il covo dei dreamers”, realizzato nell’ambito del progetto  Ciak your Time dei Centri Giovanili Don Mazzi. Si tratta di un progetto di avvicinamento al cinema, giunto per l’Istituto Gonzaga alla sua 5° edizione, che consiste nell'approfondimento, in workshop dedicati, delle tecniche del mondo cinematografico e nella produzione diretta di un film da parte dei giovani sotto la guida di professionisti del settore.

Presentato, tra gli altri, il libro a cadenza quinquennale

Festeggiato in pompa magna il 65° anno di fondazione dell'Avis di Montichiari, la cui sezione è intitolata al Cavalier Francesco Rodella. Prima la consueta assemblea al Gardaforum, dove sono stati premiati 81 avisini distintisi negli anni per il numero di donazioni: a loro è stata consegnata una medaglia a ringraziamento dell'impegno profuso per l'associazione. Diversi gli interventi delle autorità, a cominciare da Renato Baratti, nella duplice veste di Assessore al Bilancio e socio del sodalizio, che ha ricordato “l'importanza di far parte dell'Avis: io ne sono membro attivo – ha detto – fin dal compimento della maggiore età ed altrettanto ho chiesto ai miei figli. Donare il sangue non è solo un'opera di solidarietà ma oserei dire anche un obbligo morale”.

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto