L’azienda Castel Infissi con sede a Castel Goffredo spiega le differenze

Aperti o chiusi, gli oscuranti animano la facciata di un edificio, contribuendo a definire la sua personalità. Resistenti alle intemperie e allo smog, gli oscuranti in alluminio necessitano di una manutenzione minima e sono inalterabili nel tempo. In tutte le stagioni dell’anno offrono un comfort eccezionale, contribuendo a ridurre i rumori esterni, rendere la casa più sicura e a migliorarne l’isolamento termico grazie alla capacità di proteggere dalla radiazione solare diretta senza penalizzare l’ingresso della luce naturale. Esistono diversi sistemi di protezione solare: PERSIANE: grazie al sistema di lamelle orientabili, una volta chiuse hanno la caratteristica di ridurre l’illuminazione esterna, ma permettono comunque l’ingresso della luce e favoriscono il ricambio dell’aria, mantenendo l’ambiente più fresco e creando effetti luminosi molto particolari. SCURI: a differenza delle persiane, una volta chiusi, non permettono né alla luce né all’aria di entrare. Particolarmente appropriati nel caso si voglia mantenere un ambiente chiuso per molto tempo, lo proteggono dalla luce, dalle intemperie e dalle intrusioni.

Romana Fosson è la nuova presidente del circolo velico della Fraglia Vela di Desenzano del Garda. Fosson è stata eletta dopo essere stata per quasi vent'anni nella associazione con altri incarichi. Ora guiderà il team per il prossimo mandato di quattro anni. Tra gli obiettivi, un rapporto consolidato con i soci e l'attenzione massima verso le attività sociali e sportive della Fraglia. Romana Fosson oltre che essere appassionata di vela pratica lo sci. E' nata a Aosta e risiede a Desenzano del Garda da circa vent'anni. Al suo fianco è stato confermato come vicepresidente Paolo Navoni.

Tea chiude l’esercizio consolidato 2016 confermando la solidità dei principali valori e indicatori. Ai 60 Comuni Soci redistribuito un utile pari a 4,724 milioni di euro. Crescono di oltre il 10% gli investimenti per reti e impianti. I principali risultati dell’anno 2016 sono stati presentati alcuni giorni fa alla stampa dal presidente del Gruppo Tea Massimiliano Ghizzi, dal direttore generale Lara Marchiani, dagli amministratori delegati Ivana Bertolasi (Sei e Mantova Ambiente) e Piero Falsina (Tea Acque, Tea Energia e Tea Reteluce) e da Paola Randon, responsabile Servizio Amministrazione Finanza e Controllo. “Il Gruppo Tea, hanno dichiarato i responsabili dell’Azienda, ha chiuso l’esercizio 2016 con risultati estremamente soddisfacenti, con valori e indicatori in condizioni di assoluta solidità.  L’Utile netto di Gruppo è pari a 14,2 milioni contro i 12 milioni dell’anno 2015 con un incremento del 18,33%; le Società controllate non hanno proposto la redistribuzione dell’utile che rimane, pertanto, nelle Società medesime per gli investimenti.

I posti di controllo predisposti dalla Polizia Locale di Ghedi durante la notte scorsa, nel centro abitato e sulla SP668 nelle adiacenze di un noto locale pubblico sede di frequenti eventi musicali, hanno permesso di accertare otto violazioni alla normativa sulla guida in stato di ebbrezza. Altrettante patenti sono state ritirate e i conducenti sono stati denunciati alla Procura della Repubblica. In un caso è stato accertato un tasso alcoolemico ben quattro volte superiore al limite consentito. Le infrazioni hanno coinvolto sei uomini e due donne di età compresa tra i 29 e i 54 anni.

Un pomeriggio di sole, tanti bambini e centinaia di famiglie, migliaia di persone. E' stata un grande successo la parata di ieri alla località San Rocco di Bedizzole, con approdo in centro storico, dei carri dei carnevali bresciani. L'evento promosso dalla polisportiva è giunto alla conta finale con la vittoria del carro intitolato "La Medusa", proveniente da Montichiari. Numerosi i carri bresciani, ma anche altri provenienti dal mantovano, come quello di Mariana Mantovana e quello di Castiglione delle Stiviere, intitolato "Spolpati fino all'osso", arrivato secondo. La rassegna si conferma dunque una delle manifestazioni clou dell'inverno bedizzolese.

A Brescia sono davvero troppi gli appartamenti disabitati. Molti sono scoraggiati anche dal dover incorrere nella richiesta prestito. Come si può uscire da questo impasse? Prova a rispondere il Sindaco, Emilio Del Bono, lanciando una proposta. Del Bono ha affermato “Dobbiamo cercare di far entrare nell’housing sociale una parte della proprietà privata invenduta”.

Pagina 8 di 206

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto