Nel consiglio comunale

Nel corso di una sua recente seduta il consiglio comunale di Castel Goffredo ha approvato il Piano regolatore cimiteriale.
Si tratta di uno strumento urbanistico che ha lo scopo di fornire un quadro conoscitivo delle strutture cimiteriali presenti all’interno del comune e di valutare e programmare gli interventi che si rendessero necessari al fine di rispondere alle esigenze di sepoltura dei prossimi vent’anni attraverso l’analisi di diversi elementi previsti dal Regolamento Regionale. Nel dettaglio, si legge nel Piano, il territorio comunale di Castel Goffredo si estende per una superficie pari a 42,40 kmq, per una densità abitativa di circa 295,89 ab./kmq (in base ai dati ISTAT 01/01/2016); dati che dimostrano come  il comune è densamente popolato rispetto a quelli limitrofi.

Martedì sera 10 maggio dopo la celebrazione eucaristica si è svolta una semplice e toccante cerimonia nell’ambito della settimana mariana a Carpenedolo, quella dell’omaggio “dei popoli a Maria”. Davanti alla statua della Madonna di Fatima i rappresentanti di famiglie provenienti da quattro continenti: Africa, Asia. America ed Europa si sono soffermati in preghiera per chiedere aiuto affinchè cessino le guerre e si risolvano le situazioni sociali che affliggono varie popolazioni del mondo. A turno i vari rappresentanti hanno pregato nella loro lingua invocando la Madonna di Fatima “Regina della Pace”, come Lei si è presentata ai pastorelli di Fatima per chiedere aiuto e protezione.

Appuntamento domenica 21 maggio, da mattina a sera

Ecco il Mercantico: la mostra mercato di antiquariato e modernariato torna nel centro storico di Lonato del Garda domenica 21 maggio. La rassegna, ferma il mese scorso in concomitanza con la Pasqua, si ripresenta con la sua veste migliore anche perché siamo in primavera e le condizioni meteorologiche in questo periodo sono sempre ottime. Quindi, i visitatori tra un gelato sul lago di Garda e una visita alla Rocca Viscontea, potranno prima o dopo approdare tra piazza Martiri e le vie laterali per una festa delle bancarelle davvero di gran pregio. La mostra, come è noto, è di valore e si muovono per arrivare qui espositori provenienti da varie regioni del nord del paese.

In occasione della Fiera della Possenta di Ceresara

Ha debuttato, durante la Fiera della Possenta di Ceresara, la prima De.Co. della citta di Solferino: si tratta del “Chisöl de Sulfrì”. Oltre 300 gli invitati alla cena delle De.Co. mantovane, che hanno potuto assaggiare e conoscere, tra gli altri, il dolce tipico della tradizione solferinese. Presenti i sindaci e le associazioni di 16 Comuni mantovani, ognuno con le proprie eccellenze gastronomiche. Come spiega il consigliere Giuseppe Virardi, che ha seguito la procedura per il riconoscimento della denominazione comunale assieme alla sindaca Felchilcher, “la nostra Amministrazione ha inteso in tal modo rafforzare il suo impegno nell’azione di promozione del territorio iniziata con l’istituzione del regolamento per le De.Co. e della relativa commissione comunale.

Ritrovo annuale dei coscritti

I coscritti e coetanei del 1946 si sono dati appuntamento in un locale di Montichiari
per trascorrere una serata in festa e in amicizia. Anche quest’anno un buon gruppo di appartenenti alla classe ’46 si sono ritrovati  per trascorrere una serata in allegria, dopo una splendida cena, tra chiacchiere e risate e ricordi di qualche anno fa, per poi passare alle danze. Un piacevole complessino ha allietato con canzoni degli anni sessanta e anche attuali e nessuno si è sottratto all’ascolto piacevole e ai balli.

60° AVIS DESENZANO

Claudio Mafrici è il presidente

Sessant’anni e non sentirli. L’Avis di Desenzano del Garda ha celebrato il fatidico anniversario dimostrando ottima salute. E non potrebbe essere altrimenti per una associazione molto radicata sul territorio e capace di muovere tante persone alla donazione. Attualmente la sezione della cittadina lacustre conta ben duemila e trecento associati ed è la seconda realtà provinciale quanto a numeri, dopo Brescia città. Il percorso di crescita è stato sempre continuo: dai 17 soci fondatori si è passati ai 1100 del 1990, ai 1500 del 1995 fino ai 2080 del 2010. Nel frattempo aumentavano con la stessa costanza anche le donazioni. Infatti, dalle 2150 del 1990 si è passati a un numero raddoppiato riguardo all’anno scorso. Numeri importanti, dunque, e assai significativi di quanto la realtà avisina sappia fare sul terreno del volontariato solidale.

Pagina 9 di 250

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto