Il sindaco, Paolo Bellini: “Grazie ai volontari per l’impegno”

Pozzolengo è un paese dell’entroterra gardesano impegnato su più fronti per la promozione del territorio e la salvaguardia del patrimonio storico e culturale. Non mancano le iniziative volte all’incremento della socializzazione fra gli abitanti oltre che alla ricerca di coinvolgimento di utenti dei paesi limitrofi. Fra le ultime iniziative da segnalare la Pasquetta al Parco, organizzata nel magnifico Parco Don Giussani che con i suoi 5mila ettari di verde riccamente piantumato è l’oasi naturale ideale per ospitare centinaia di persone in un luogo che unisce il centro storico del paese con le mura del castello medioevale. L’iniziativa, realizzata grazie alla collaborazione fra la Pro Loco e l’oratorio, ha visto un grande lavoro da parte dei volontari fin dalle prime ore della mattina del lunedì dell’Angelo.

Consegna dei lavori

Consegna lavori a Goito per la realizzazione della rotatoria in località Passeggiata all’incrocio tra la S.P. 17 Postumia e la Sp 23 Castellucchio – Goito. A eseguire l’intervento di messa in sicurezza dell’incrocio. L'intervento, dell'importo complessivo di 450.000 euro sarà finanziato per 250.000 euro da Provincia di Mantova grazie a risorse reperite attraverso il piano alienazioni 2015 dell'ente e per 200.000 euro dal Comune di Goito. L'incrocio, ha una conformazione particolare tale da essere particolarmente pericoloso. Non va poi dimenticato che il punto è caratterizzato da volumi di traffico rilevanti: una media di 900 veicoli all'ora nei giorni feriali sulla Sp 23 e di circa 700 sulla Sp 17. Da qui la decisione di intervenire con la realizzazione di un rondò.

Progetto candidabile ad apposito Bando per gli Enti Locali

Anche la Giunta del Comune di Cavriana ha approvato nei giorni scorsi il progetto ‘GAME OVER-YOUWIN’ con il relativo ‘accordo di partenariato’ per la partecipazione al bando di Regione Lombardia (L.R. 8/2013) per lo sviluppo ed il consolidamento delle azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico. Capofila del progetto di Castiglione delle Stiviere che raccoglie anche i comuni di Cavriana, Goito, Guidizzolo e le Unioni dei Comuni Colli Mantovani e dei Castelli. Forte interesse al progetto risulta manifestata anche dagli Istituti comprensivi del territorio, da diversi soggetti del terzo settore e dal partenariato con l’Associazione Libra Onlus di Mantova forte, quest’ultima, dell’esperienza maturata in materia di dipendenza patologica. In Italia si stima che i giocatori d’azzardo patologici siano circa 700.000, circa il doppio degli alcolisti  e dei tossicodipendenti.

Gli studenti della classe V Ag dell’Istituto Agrario Alberghiero “S. Giovanni Bosco” di Gazoldo degli Ippoliti si confermano tra i migliori nella valutazione morfologica delle bovine da latte. È questo il dato che emerge dal verdetto emesso a Trento al termine della finale nazionale del concorso al quale hanno preso parte gli studenti con i loro professori. La Classe V Ag, infatti, è salita sul podio assoluto conquistando il 3° posto. Ancora una volta, quindi, l’Istituto gazoldese ribadisce la validità dei propri progetti formativi, progetti che consentono al giovane di evidenziare tutte le proprie pontenzialità in un settore strategico a livello nazionale come quello agroalimentare.

Comporterà la perdita di 25 mila posti di lavoro

A dieci anni dal loro avvio, si prepara la prima vendemmia senza voucher, con la perdita di 25mila posti di lavoro tra le vigne per giovani e pensionati. E’ quanto emerge da uno studio Coldiretti che evidenzia come la scure dell’incertezza si abbatta su un settore che è stato in questi anni il più dinamico dell’intero agroalimentare Made in Italy anche grazie all’innovazione portata dai voucher. “Quello è stato – dice una nota di Coldiretti - un successo immediato con poco più di 535.000 voucher venduti a livello nazionale per un totale di 27.400 persone impegnate durante l’anno nelle vigne. Nel 2009 Il sistema di pagamento è stato esteso all’insieme delle attività stagionali agricole, ma quello della vendemmia è rimasto l’impiego predominante assorbendone in media circa la metà.

Il destino del sedime legato all’area dell’ex ferrovia Mantova - Peschiera nel comune di Marmirolo è stato discusso dal consiglio comunale nella seduta che ha preceduto le festività natalizie. Nell’ambito di un provvedimento di attuazione del Federalismo Demaniale, la giunta, infatti, ha presentato gli indirizzi per la valorizzazione o alienazione dei Beni Demaniali appartenenti all’ex Ferrovia Mantova  - Peschiera. Da un lato vi è la proposta di vendere in parte detto sedime soprattutto nelle zone di Marengo-La Rotta e al confine con Valeggio e al tempo stesso trattenere la proprietà del terreno in fregio all’abitato di Pozzolo e quello relativo alla tratta da San Brizio a Marmirolo rispettivamente per la potenziale tangenziale di Pozzolo e l’eventuale percorso ciclo pedonale o carrabile tra la frazione San Brizio e il Capoluogo.

Pagina 2 di 232

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto