MONTICHIARI INVASA DA GIOVANI DEL CICLISMO MONDIALE

04 Settembre 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Oltre trecento ragazze e ragazzi da 17 o 18 anni, campioncini del ciclismo provenienti da ben 44 nazioni, hanno vissuto a Montichiari dal 23 al 27 agosto partecipando ai campionati mondiali su pista per Juniores. Li abbiamo visti in allenamento sulle strade di Montichiari e dei paesi limitrofi, per poi cimentarsi nello scorrevole ed accogliente Velodromo Fassa Bortolo, unico velodromo coperto in Italia. Molte le tifoserie, anche straniere, sugli spalti della manifestazione organizzata positivamente dalla Società Asd Energy, che affrontava l’importante rassegna mondiale, dopo avere iniziato quest’anno la gestione del velodromo.

Attesa ed occhi puntati sui ciclisti italiani, applauditissimi il monteclarense Filippo Pastorelli (Feralpi Monteclarense) che correva a casa in una pista che conosce alla perfezione, abituato a vincere in importanti gare anche su strada, come l’altro bresciano Michele Gazzoli (Aspiratori Otelli), recente vincitore del campionato europeo su strada, purtroppo caduto prima di affrontare gare a lui più adatte. Insieme a loro hanno gareggiato anche Gabriele Zadra bolzanino, Simone Peschiera toscano, Samuele Manfredi ligure, Davide Gobbo Cremonese, Jacopo Cavicchioli modenese, Michael Minali veronese, Giulio Masotto, Emanuele Amadio. Pur gareggiando a livelli molto prestigiosi e di grande caratura non sono riusciti a conquistare le prestigiose maglie arcobaleno, trovando atleti più forti di loro, almeno in questa occasione. Diversa la gara delle ragazze, che in più occasioni hanno dominato, confermando di essere ai massimi livelli mondiali della disciplina della pista. Protagonista assoluta, come spesso le capita, la trentina Letizia Paternoster. Talento puro, la giovane azzurra ha portato a casa quattro medaglie, di cui tre ori e un argento. Nell’Omnium ha dimostrato di avere qualcosa in più rispetto alle rivali, salendo poi sul gradino più alto del podio anche nella Madison (gara a punti in coppia) con Chiara Consonni, quest’ultima medaglia di bronzo nella corsa a punti. Letizia ha dominato anche nell’inseguimento a squadre insieme alla cremonese Martina Fidanza, (vincitrice anche nello scratch) Vittoria Guazzini ed ancora Chiara Consonni, un vittoria che ha portato anche il record mondiale per ben due volte. Medaglia di bronzo per Elena Pirrone nell’inseguimento individuale.

Lascia il tuo commento


logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto