LA SOTTILE SEDUZIONE DEL FASCINO FEMMINILE NELLE FOTOGRAFIE DI CARLO CAPURSO

12 Giugno 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Fino al 30 giugno all’Adafa di Cremona

Torna ad esporre Carlo Capurso. E lo fa, fino al 30 giugno, all’Adafa di Cremona, in Via Palestro. Fra i decani della fotografia cremonese, questo sensibile autore è un infaticabile ricercatore di angoli e scorci, spesso della Pianura Padana, ripresi in scatti in cui si respira sempre il respiro sottile della poesia. In questa occasione, però, possiamo ammirare un’altra parte rilevante della sua produzione fotografica, forse meno conosciuta ai non addetti ai lavori rispetto a quella naturalistica, ma non per questo meno interessante e ampia.

Complici alcuni amici del Circolo della Stampa di Milano, Capurso ha messo mano al suo sterminato archivio per selezionare una serie di fotografie, sia in digitale che in analogico, riguardanti la figura femminile. Non si tratta, quindi, di un percorso aprioristicamente studiato, ovvero pensato appositamente per questa mostra, quanto un’operazione che si configura come un percorso di individuazione, e assieme, di rinvenimento. Infatti, le donne che vediamo scorrere negli scatti di Capurso non sono quasi mai in posa, ma in un contesto quotidiano, in cui l’occasione diventa il motivo per uno scatto. Insomma, Carlo ama agire d’istinto, lasciandosi piacevolmente trasportare dall’ispirazione del momento, senza preoccupazioni formali, essendo un sincero esteta, un cultore del bello in quanto tale. L’obiettivo diventa, quindi, il suo modo per offrire il suo personalissimo modo di osservare la realtà. Anziché semplicemente vedere, Capurso guarda nel profondo, con rispetto e partecipazione, chi sta davanti al suo obiettivo. Si tratta di una precisa anche se forse inconsapevole scelta stilistica che caratterizza tutta la sua produzione e la distingue dalle altre. Una fotografia d’occasione, si diceva, che si nutre della spontaneità delle persone. Fra le foto più significative di questa esposizione non mancano infatti momenti di vita che trasmettono ricordi in grado di emozionare, come quelle, ad esempio, della prima promozione in Serie A della Cremonese, oppure le tante maschere dei carnevali di Busseto, Venezia e Viareggio, passando per donne fotografate sul lungomare, o le partecipanti del Concorso di Miss Italia, riprese per le strade di Salsomaggiore Terme in momenti liberi o di relax.

Lascia il tuo commento


logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Feed RSS

Ultimi Podcast

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto