‘UN’ESPERIENZA ESALTANTE, UNA DOPPIA SCUOLA CHE CAMBIA LE PROSPETTIVE’

07 Agosto 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Per i 6 giovani tennisti della Mutti & Bartolucci all’Accademia del tennis di Barcellona

Il colpo d’occhio sull’impianto è impressionante: 24 campi da tennis che abbracciano un’area vastissima dove si gioca e, soprattutto, si vive. Si vive a contatto con ragazzi e giovani di tutto il mondo che giungono all’Accademia spagnola di Barcellona per confrontarsi con il tennis mondiale e con coach del calibro di Gonzalo Lopez, uno dei più apprezzati preparatori a livello internazionale.

E’ questo il commento generale dei 6 ragazzi della Mutti & Bartolucci, impegnati proprio a Barcellona, e dei quali si fa portavoce il maestro Mirko Mutti che li accompagna. Una ‘doppia scuola’, ci dice; tanto tennistica quanto proprio l’essere a contatto e giocare con altri ragazzi cinesi, francesi, statunitensi, spagnoli o indiani, tedeschi, olandesi o sudafricani. E così, mentre giochi, parli lingue nuove e conosci il mondo: un’esperienza esaltante. Anche dura, se vogliamo, dal punto di vista della preparazione, con ritmi serrati ed intensi che mettono i ragazzi davanti ad allenamenti di grande caratura: quasi 3 ore di tennis al mattino con cambi di avversari ad ogni ora seguite da un’ora e mezza di atletica: pranzo e ritorno in campo il pomeriggio dalle 14 fino alle 16, 16/30. Qui si capisce come nascono i campioni. Campioni che crescono grazie ad indubbie doti naturali di partenza che poi consolidano con la volontà e l’impegno. Come Leonardo Bulgarini, a Barcellona grazie anche alla borsa di studio per meriti scolastici messa a disposizione dalla Mutti & Bartolucci, e che potrà, viste dai tecnici spagnoli le sue doti, essere invitato a prendere parte gratuitamente ad altre settimane di allenamento durante l’ anno. A Castiglione intanto non si ferma l’attività agonistica. Da segnalare l’accesso per la prima volta ad un quarto di finale ad un torneo di terza categoria del quattordicenne Tommaso Ferrari il quale ha già migliorato la propria classifica passando da 3.5 a 3.4, o l’uscita ai quarti di Elisa Fiorini contro una 2.5, risultato significativo per questa ragazza (passata da 3.2 a 2.7)… e i ragazzi crescono.

161 K2_VIEWS
Devi effettuare il login per inviare commenti

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome