LONATO DEL GARDA ASPETTA LA TAV, I CANTIERI APRIRANNO A GENNAIO

14 Novembre 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Il sindaco Tardani aspetta l’ufficialità

La Tav è dietro l’angolo. I territori si mobilitano, ma presto cominceranno le opere. Alcuni comuni hanno assicurato che le persone interessate direttamente dal passaggio della infrastruttura saranno assistite e tutelate. Quanto al raggio d’azione, il primo municipio a essere coinvolto al passaggio dell’alta velocità sarà Lonato. I lavori cominceranno a gennaio e questo è un dato ufficiale.

Le opere costeranno 2,5 miliardi di euro per un cantiere logistico su oltre 17.500 metri quadrati. Nella cittadina lacustre sarà “raddoppiato” il cavalcavia della frazione di Campagna e sarà creata una galleria che dal confine con Calcinato transiterà sotto terra e sbucherà a Desenzano, nella zona del Lavagnone,  affiancando l’autostrada dopo un tratto di sette chilometri. Questi sono i dati attualmente a disposizione, nell’attesa del via libera della Corte dei Conti. Il tracciato infatti non è stato mai modificato nelle conferenze dei servizi, e quindi – per capire come si snoderà – è sufficiente sfogliare i documenti in essere. Detto questo, bisogna aggiungere che sulla base di questi interventi, i comuni di Lonato e Desenzano del Garda hanno presentato osservazioni specifiche, soprattutto in merito agli scavi molto pesanti nell’ambito dell’imbocco della galleria artificiale e di altre aree di cantiere. Su una di queste, Palazzo Bagatta avrebbe ottenuto la eliminazione di una base logistica prevista in un primo tempo all’area archeologica del Lavagnone. Anche Lonato del Garda avrebbe presentato osservazioni, come lo spostamento di un cantiere a est, ma adesso più che analizzare i dati specifici è bene aspettare la progettazione finale delle opere, ormai vicinissima. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e le firme degli atti, sarà aperto un tavolo tecnico con i comuni per informare sulle opere. Il sindaco Roberto Tardani dice di non avere ancora ricevuto alcuna comunicazione ufficiale dal Cepav, ma ammette che ormai è solo questione di tempo, avendone avuta sensazione durante la recente riunione in Provincia tra i Comuni coinvolti. Lonato attende lumi prima di attivare incontri pubblici, soprattutto con i residenti di Campagna, la frazione più coinvolta dal passaggio della Tav.

Lascia il tuo commento


logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome