LORENZO MAGNO E CLARA POLATO: ''QUANDO I TUMORI SONO EREDITARI?''

12 Aprile 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Clara Polato dell'associazione Donna per Donna assieme al professor Lorenzo Magno a TempoRadio

Protoncogeni, geni soppresori, sfortuna. Racchiusa in queste tre parole, si nasconde la realtà di quella che, ancora oggi, è una delle malattie più temute in assoluto. Come nasce un tumore? Come si può fermarne la crescita? A queste domande il mondo medico e scientifico, cerca da anni di dare risposta, ottenendo risultati sempre maggiori. Di questo parlano il professor Lorenzo Mangno, oncologo e Clara Polato, elemento dell'associazione Donna per Donna, realtà che assiste tutte coloro che abbiano, possano avere o abbiano avuto problemi di salute alla mammella.

Il professore risponde alle domande, spiegando come una neoformazione derivi dall'errore di riproduzione di alcune proteine, causato da un altro errore di duplicazione proprio del DNA. ''Diciamo che circa i due terzi dei casi di cancro, sono dovuti ad uno sbaglio di codificazione, durante la replicazione del patrimonio genetico. Altri sono casuali, quindi causati dalla sfortuna. Proprio per questo, la cura e la scelta dell'ambiente e dello stile di vita, sono sistemi di prevenzione importantissimi'' ricorda il professore.

Media

Lascia il tuo commento


logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto