GARDA UNO: L’EFFICIENZA DEI SERVIZI AL SERVIZIO DEL TERRITORIO

03 Luglio 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Intervista con il presidente Mario Bocchio

Un anno ricco di soddisfazioni, il 2016, e un bilancio di esercizio che evidenzia un ottimo stato di salute. Garda Uno si conferma un punto di riferimento sostanziale nella gestione di servizi sul lago di Garda bresciano e non solo. Dice il presidente Mario Bocchio: “Il bilancio è positivo ma ciò che balza all’occhio è che insieme ai numeri c’è la propositiva attività compiuta dalla nostra azienda.

Non abbiamo mai avuto nel corso dell’anno momenti di criticità e vediamo che i comuni soci continuano ad aumentare: ora sono arrivati Pozzolengo, Pontevico e Provaglio d’Iseo e con quest’ultimo sbarchiamo nell’area del Sebino, mentre nella Bassa eravamo già presenti grazie al rapporto che ci lega a Manerbio e alla collaborazione con Leno servizi. L’obiettivo a medio termine – continua Bocchio – è sempre uno, ovvero la necessità di attivare la revisione e la ristrutturazione della depurazione delle acque del lago di Garda. Gli attori principali sono ministero, Regione e Province, ma noi siamo in campo, con Ats e Ags, per sollecitare una presa di posizione univoca che ormai non è più procrastinabile. Nell’ambito dei servizi, il porta a porta, sul quale abbiamo sempre puntato per la raccolta rifiuti, si conferma come media sul 70 per cento e direi che si tratta di un risultato eccellente, raggiunto con la preziosa collaborazione dei cittadini, che ringrazio in questa occasione”. L'assemblea dei soci di Garda Uno, rappresentata da 31 comuni e altri enti pubblici, ha così approvato all'unanimità il documento contabile. Nell'illustrare il bilancio ai soci, il direttore amministrativo Pietro Lazzarini ha messo in risalto i principali indicatori economici, patrimoniali e finanziari che hanno confermato la radicata solidità strutturale a 360 gradi della multi utility. La ricetta è semplice: fatturato in crescita, costi controllati con l'obiettivo di perseguire risparmi e, infine, il contenimento della spesa. Le nude cifre parlano chiaro: il conto economico 2016 fa emergere, infatti, un utile netto finale di 3 milioni 171 mila euro, con un accantonamento per potenziali futuri rischi di oltre 2,2 milioni di euro. I risultati positivi non sono solo economici ma derivano anche e soprattutto dai dati  patrimoniali che evidenziano un equilibrio sia nel breve e sia nel medio-lungo tempo. I crediti entro l'anno ammontavano a 42 milioni e 420 mila euro contro i 39,4 di debiti con scadenza inferiore ai 12 mesi. Nel 2016, inoltre, gli investimenti globali sono stati di 5 milioni 746 mila euro di cui 3 milioni 777 mila sul servizio idrico, 1 milione 280 mila su quello dei rifiuti e i restanti 689 mila euro su altri servizi. Il rendiconto finanziario, che riassume i flussi di cassa in entrata e in uscita, dimostra che la gestione ordinaria, la cosiddetta “gestione reddituale”, ha generato significative risorse finanziarie con oltre 4,6 milioni di euro, garantendo così una positività finanziaria nel suo insieme: le giacenze del conto corrente a fine 2016 ammontavano infatti a 3 milioni 355 mila euro. E ancora, nel settore dei rifiuti Garda Uno, anche nel 2016, ha incrementato il servizio porta a porta arrivando a sfiorare la percentuale di raccolta differenziata sull'intero territorio ricordata dal presidente, mentre nel ciclo idrico sono stati raggiunti significativi traguardi nell'approvvigionamento e nella qualità dell'acqua potabile. Di qui gli ottimi risultati complessivi con particolare soddisfazione espressa dai soci e dagli stessi amministratori. “I numeri sono tutti positivi, i nostri soci hanno dato fiducia a Garda Uno e continuano a farlo” – chiude Mario Bocchio -, “ma dobbiamo ricordarci che, questi importanti risultati sono conseguiti grazie alla collaborazione e al lavoro quotidiano di chi ogni giorno presta il proprio servizio nella nostra azienda e a tutti loro va un particolare ringraziamento”. I dati relativi alla occupazione interna fanno notare che nel 2016 si sono registrate 14 nuove assunzioni, portando il numero di occupati dai 206 del 2015 ai 220 di un anno fa. Per la multi utility con sede a Padenghe del Garda il futuro è dunque assai positivo: le idee e i progetti per essere sempre più efficienti e moderni sul piano professionale, sono all’ordine del giorno.




Lascia il tuo commento


logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome