GRAZIE AD AIRC LA RICERCA SUI TUMORI PEDIATRICI FA PASSI DA GIGANTE

30 Novembre 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Parla il professor Alfredo Berruti dell’Università di Brescia

Va a chiudere un anno significativo per la ricerca sul cancro. Nei giorni scorsi si è svolto, a cura del comitato lombardo Airc, un concerto di Edoardo Bennato al Teatro Grande di Brescia, che ha suggellato una stagione ricca di fermenti e progressi. L’evento serviva per finanziare i migliori progetti di ricerca per la cura dei tumori pediatrici. “Ci auguriamo che i nostri sostenitori abbiano trascorso una bella serata per dare il loro sostegno alla ricerca pediatrica oncologica” – ha detto Esmeralda Gnutti, del comitato lombardo dell’associazione ricerca sul cancro.

Il concerto ha confermato lo stretto legame tra mondo della musica e della ricerca oncologica, per la raccolta di fondi da destinare ai ricercatori impegnati in progetti d’avanguardia sui tumori pediatrici. Ogni anno in Italia circa 2.300 bambini e ragazzi si ammalano di cancro: grazie agli eccezionali progressi della ricerca l'82% dei bambini e l'86% degli adolescenti è in vita cinque anni dopo la diagnosi di tumore. Un risultato importante ma che ancora non può bastare. L’impegno di Airc e di tutta la comunità scientifica è di arrivare al più presto a poter curare il 100% dei piccoli pazienti, perché a ogni bambino guarito da tumore è offerta un’aspettativa di vita di almeno 70 anni. Il comitato Airc Lombardia, presieduto da Bona Borromeo, è attivo dal 1985 con l’obiettivo di promuovere ogni anno un ricco programma di appuntamenti di informazione e raccolta fondi affiancato alle campagne nazionali. Grazie all’impegno del comitato, dei volontari e dei sostenitori, nel 2017 sono stati deliberati oltre 28.400.000 euro per il finanziamento di 201 progetti di ricerca e 12.500.000 euro per l’Istituto Firc di Oncologia Molecolare di Milano. Ricordiamo che Airc è oggi il principale finanziatore privato della ricerca sul cancro in Italia, grazie alla fiducia di 4,5 milioni di sostenitori. Nel solo 2017 ha investito 102 milioni di euro per 602 progetti di ricerca e 78 borse di studio. Circa 5.000 ricercatori lavorano per rendere il cancro sempre più curabile, in laboratori di università, ospedali e istituzioni, prevalentemente in strutture pubbliche, con un beneficio tangibile per i sistemi della ricerca e della sanità del Paese. Airc vanta 17 comitati regionali e una rete di 20 mila volontari, impegnati nelle attività locali e nelle campagne di raccolta fondi, fra cui le “Arance della salute” a fine gennaio, “l’Azalea della Ricerca” a maggio, in occasione della festa della mamma, e i “Giorni della Ricerca”, a novembre. Airc finanzia i migliori ricercatori italiani, selezionando i progetti secondo un severo processo di valutazione, imparziale e trasparente. Il Professor Alfredo Berruti, dell’Università degli Studi di Brescia, lavora a un progetto di ricerca triennale.

189 K2_VIEWS
K2_TAGGED
Devi effettuare il login per inviare commenti

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome