UN MONDO CHE CAMBIA. I BITCOIN.

K2_ITEM_AUTHOR 

Nel 2009, mentre le parole “crisi”, “crollo”, “recessione” erano sulla bocca di tutti, in Giappone stava passando inosservata una rivoluzione: nasceva la prima criptovaluta, il bitcoin. Una criptovaluta è fondamentalmente una sorta di moneta che può essere scambiata solamente in formato digitale, cioè via computer. A questo punto potreste domandarvi: “Dove sta la grande novità?”.

Anzitutto sta nel modo con cui questi coin (monete) vengono prodotti e successivamente nelle ripercussioni che hanno, e avranno sempre più, sul sistema economico e sociale mondiale. Partiamo dall’attività di produzione e di scambio dei bitcoin che si regge sulla blockchain o tecnologia a blocchi. Immaginate tanti computer sparsi per il globo, collegati tra di loro dal web. Le macchine collegate a questa catena svolgono l’attività di mining cioè di produzione delle monete e di convalidazione delle transazioni. Questa rete globale, in virtù di un programma specifico, produce in automatico 12,5 bitcoin ogni 10 minuti. Un po’ come una Banca Centrale che stampa monete cartacee. Un utente che volesse utilizzarli per le proprie esigenze transattive si può quindi rivolgere a siti dedicati al loro acquisto. Per prima cosa deve crearsi un Digital Wallet, cioè un portafoglio digitale che assomiglia in tutto e per tutto al vostro normale portafoglio che tenete in tasca, tranne che questo è nel computer. Effettuata questa prima operazione va su un sito di intermediazione (es. www.poloniex.com) e acquista i bitcoin essenzialmente tramite carta di credito. Un po’ come se andasse in banca e chiedesse di prelevare del contante.
A questo punto l’utente può effettuare acquisti e vendite sul Web e nel mercato. Facciamo un esempio: vuole acquistare un’autovettura, la concessionaria accetta i bitcoin, terminato il contratto, l’utente non fa altro che trasferire i bitcoin dal suo portafoglio digitale a quello del concessionario auto. La seconda attività della blockchain è di assicurare la validità delle transazioni. Esistono dei registri pubblici sui quali sono segnate tutte le transazioni in bitcoin. Ogni blocco o nodo ha un proprio registro, dove sono segnate tutte le somme in entrata e in uscita. I nodi si assicurano che i bitcoin scambiati siano effettivamente quelli emessi dal sistema tramite algoritmi matematici di elevata complessità. Il sistema è progettato affinché nel 2040 la produzione di monete cessi. Si potranno scambiare solamente le monete già prodotte e in circolazione.
Come avete potuto notare durante questa lettura, la tecnologia Bitcoin è molto complessa, impossibile da alterare nemmeno dall’autore, tale da diffondere una elevata fiducia derivante dall’alto grado di sicurezza. Questa crescita di fiducia che i bitcoin stanno ottenendo sul mercato si scontra però con l’avversione delle Banche Centrali le quali a piccoli passi si vedono rubare quella posizione monopolistica che hanno avuto finora di unici produttori di moneta. Già in Giappone, ove il bitcoin è nato, esso viene considerato ormai al pari delle monete con corso legale. E ciò sta avvenendo in tantissimi altri paesi, in particolare asiatici mentre in Europa la Russia con i paesi baltici la fa da padrona. La creazione del Bitcoin è solo uno dei segnali che il mondo sta cambiando; una tecnologia che renderà sicuramente il mondo delle valute più efficiente, sia dal punto di vista delle transazioni, che della lotta contro la contraffazione e della determinazione del valore delle monete. La vera domanda è se le origini di questa tecnologia sono da ricercare in una richiesta di maggiore efficienza ovvero in una sorta di ribellione verso le istituzioni monetarie, che non sempre sono riuscite a soddisfare le aspettative del villaggio globale negli ultimi anni.
(Ha collaborato Vladan Dordevic)

Lascia il tuo commento


logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome