COS’E’ LO STALKING?

K2_ITEM_AUTHOR 

Si parla di stalking (dall’inglese to stalk, cioè fare la posta, braccare la preda) quando un soggetto minaccia o molesta qualcuno in maniera ripetitiva. I comportamenti posti in essere potranno consistere in comunicazioni intrusive e persecutorie (telefonate, lettere, sms , e-mail, ma anche graffiti e murales); oppure potrà trattarsi di comportamenti di controllo (pedinamenti, appostamenti sotto casa, visite sul posto di lavoro).

Questa condotta deve provocare nella vittima un perdurante e grave stato di ansia o di paura o generare un fondato timore per la propria salute e per la propria sicurezza o per quella di un altro soggetto a lei vicino, tanto da costringerla a cambiare le proprie abitudini di vita. La vittima di stalking deve sporgere querela entro sei mesi dall’ultimo atto persecutorio. La querela di solito è revocabile, ma la remissione può essere fatta solo in sede processuale davanti all’autorità giudiziaria, così da assicurare la libera determinazione della vittima. Quando si è in presenza di gravi minacce ripetute, la querela è invece irrevocabile. In alcuni casi, poi, si procede d’ufficio (ossia la macchina giudiziaria si attiva per punire il colpevole senza che occorra la querela): ad esempio se il fatto viene commesso nei confronti di un minore di età oppure di un disabile, oppure se il soggetto è già stato ammonito dal questore (fino a quando non viene proposta querela per il reato di stalking, la persona offesa ha facoltà di esporre i fatti all’autorità di pubblica sicurezza, chiedendo al questore di ammonire l’autore della condotta). Alcune circostanze sono considerate aggravanti e comportano un aumento della pena: se il fatto è commesso dal coniuge anche legalmente separato o divorziato o da persona che sia stata legata da relazione affettiva alla persona offesa; se il fatto è commesso attraverso strumenti informatici o telematici; se il fatto è commesso a danno di un minore, di una donna in stato di gravidanza o di una persona con disabilità; se il fatto è commesso con armi o da persona travisata.
                        
Giulia Fontanesi

Lascia il tuo commento


logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome