L'accusa è di avere creato e organizzato un'associazione per delinquere, col fine dell'estorsione, dell'evasione fiscale e dell'attribuzione fittizia di beni. La Procura di Cremona ha dato ordine alla Guardia di Finanza di di confiscare ad un artigiano di Crema, venticinque immobili

Emettevano fatture false, per creare un bacino di crediti fittizi IVA e IRES, da usare per compensare e quindi evitare di versare  gli oneri previdenziali, fiscali e assistenziali, riguardo il personale dipendente, che le loro società avevano il compito di assumere.

L'operazione nasce dalla denuncia di due correntisti di Poste Italiane, che si vedono svuotare il contro corrente. Gli uomini della Guardia di Finanza avviano le indagini, scoprendo, nel corso del tempo, una vera e propria associazione per delinquere, composta da pregiudicati bresciani e bergamaschi.

''Il movente può essere circoscritto nell’area delle avances sessuali respinte, della conseguente reazione dell’aggressore a tale rifiuto, unita al sicuro timore dello stesso di essere riconosciuto per aver commesso nei confronti della ragazza qualcosa di grave'' scrivono i giudici della Corte d'Appello di Brescia, dove è stata confermata la sentenza d'ergastolo, nei confronti di Massimo Bossetti, accusato di avere ucciso Yara Gambirasio.

L'operazione, condotta dalla Guardia di Finanza di Bergamo, ha permesso di scoprire società ''cartiere'' che hanno emesso fatture false, per operazioni inesistenti, per un ammontare complessivo di circa 104 milioni di euro. Grazie alla collaborazione dei colleghi di Velletri, i finanzieri orobici hanno arrestato e posto ai domiciliari tre persone, ritenute a capo dell'organizzazione, tra le quali c'è anche una donna di cinquantacinque anni, bresciana.

La loro fuga è terminata nella Bassa Bresciana, dove si erano rifugiati, in attesa di ottenere una somma di denaro sufficiente, per scappare in Germania. I Carabinieri però, hanno posto a termine il loro viaggio. Le manette sono scattare ai polsi di un ventisettenne ed un ventinovenne, entrambi indiani, coinvolti in maniera diversa, nell'omicidio di un loro connazionale di ventidue anni, a Palosco, provincia di Bergamo.

Pagina 1 di 9

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome