Omicidio e lesioni colpose. Con queste accuse è stato indagato il padre della bambina di soli tre anni, morta in un terribile quanto assurdo incidente stradale, avvenuto lungo l'A21, in territorio di Leno. Forse si tratta di un atto dovuto, perchè l'uomo si trova ricoverato in gravi condizioni, presso l'ospedale Civile di Brescia, dove si trova anche la moglie, madre della giovanissima vittima.

Sono stati i finanzieri della Tenenza di Leno a condurre l'operazione, denominata in codice ''Cerbero'', al termine della quale cinque persone sono state arrestate. Tre di loro si trovano in carcere, due ai domiciliari. Si tratta di tre imprenditori bresciani e di due consulenti tributari, padre e figlio.

La loro fuga è terminata nella Bassa Bresciana, dove si erano rifugiati, in attesa di ottenere una somma di denaro sufficiente, per scappare in Germania. I Carabinieri però, hanno posto a termine il loro viaggio. Le manette sono scattare ai polsi di un ventisettenne ed un ventinovenne, entrambi indiani, coinvolti in maniera diversa, nell'omicidio di un loro connazionale di ventidue anni, a Palosco, provincia di Bergamo.

Ha scambiato la piazza principale di Leno, piazza Battisti, per una pista da rally, il neopatentato ventenne che nella notte, erano le 3.45, è stato fermato dagli uomini della Polizia Locale. Sono stati i residenti ad avvisare gli agenti quando nel cuore della notte hanno cominciato a vedere e sentire sgommate e testacoda. Il giovane era anche in stato di ebbrezza con un tasso alcolemico pari a un grammo per litro. Il tutto è stato anche ripreso dalle telecamere di sorveglianza del Comune.

Pare che le condizioni del giovanissimo calciatore, di soli tredici anni, colpito da malore ieri, mentre giocava una partita a Leno, siano gravi e si trovi in stato di coma farmacologico in ospedale. Tutto succede attorno alle 20,00 mentre si disputa una partita tra una squadra locale di giovanissimi ed un'altra formazione.

E' stata decisamente violenta, la serie di temporali che si è abbattuta sulla provincia di Brescia. Dalla Bassa alla Valle Camonica, sono stati molti i danni registrati. Vigili del Fuoco e Protezione Civile sono dovuti intervenire più volte, per togliere alberi abbattuti, rami caduti e per mettere in sicurezza struttura.

Pagina 1 di 4

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto