Quando i militari di Desenzano hanno deciso di controllare la vettura tedesca fermata al confine con Lonato, con targa spagnola, pareva fosse tutto in regola. Certamente vedere tre uomini di nazionalità rumena a bordo di una vettura registrata nel Paese iberico era qualcosa di strano, tuttavia non c'erano irregolarità evidenti.

Sono stati i Carabinieri di Desenzano a trovare in territorio di Montichiari il mezzo, rubato presso un'azienda agricola di Castel Goffredo. I militari hanno fatto scattare le manette ai polsi di un tunisino e un marocchino. Si erano introdotti nell'azienda, fingendo di essere operai che cercavano lavoro.

Secondo gli investigatori, le fiamme che hanno distrutto l'auto di un delegato Cgil dell'azienda Sanitaria Servizi Ambientali, sono di natura dolosa. Proprio vicino al veicolo è stata trovata una bottiglia con un bastone di legno, attorno al quale è stato avvolto uno straccio. Le forze dell'ordine hanno avviate indagini accurate per scoprire l'autore del gesto e il movente che lo ha spinto a compierlo.

Il problema posto al comune, ma risposte non ne arrivano

La situazione non è nuova, anzi a dire il vero è molto datata, proprio perché nessuno, al di là delle parole di circostanza, ha mai messo un segno tangibile su una storia che invece, meriterebbe una fine migliore. Parliamo della sede dei vigili del fuoco di Desenzano del Garda. Ci sarebbe bisogno, infatti, di una nuova caserma per i pompieri lacustri visto che la sede attuale, alla Pigna di Rivoltella, continua a essere provvisoria, come peraltro fu definita nel 2003, al momento della sua inaugurazione. Dodici anni sono tanti, e la struttura evidenzia sempre più di non essere all’altezza del gruppo dei Vigili. Tra l’altro, il distaccamento gardesano vanta numeri operativi di prim’ordine, poiché solo nel 2014 sono stati compiuti ben 564 interventi.

FESTA DEL PAPA?

Sig. Direttore,
anche quest'anno é arrivata puntualmente la Festa del Papà e ad ognuno di noi come genitore f , indubbiamente, piacere che i nostri figli si ricordino e ci facciano gli auguri di rito. Ma quest'anno, leggendo quel che riportava un articolo in cui si contabilizzava il tempo che come padri dedichiamo ai nostri figli, mi sono chiesto se veramente questi auguri, sinonimo di riconoscenza, ce li meritiamo davvero.  Impegnati come siamo nel lavoro ed in altri impegni, che trovano una legittima giustificazione, abbiamo in gran parte delegato a nostra moglie o alla nostra compagna certi compiti che dovrebbero o potrebbero toccare a noi. E la considerazione é tanto  vera che nella contabilizzazione del tempo dedicato ai nostri figli noi italiani siamo agli ultimi posti in una ideale classifica.

Trecento persone identificate, centottanta veicoli controllati, sono alcuni dei numeri che dimostrano come i Carabinieri della Compagnia di Salò, abbiano intensificato i controlli durante l'ultimo fine settimana. Nel corso del servizio i militari hanno ispezionato anche pubblici esercizi, in particolare i punti di ritrovo dei giovani. Cinque persone sono state denunciate per guida in stato d'ebbrezza e sotto l'effetto di stupefacenti. I permessi di guida sono stati ritirati.

Pagina 83 di 83

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto