Il candidato sindaco di Lonato del Garda negli studi di TempoRadio assieme all'assessore Valentino Leonardi

Appoggiato da cinque liste, tra le quali una composta interamente da giovani, Roberto Tardani, uno dei candidati alla carica di sindaco di Lonato del Garda, esordisce presentando la propria linea politica e il proprio programma di governo, che chiunque può scaricare e leggere integralmente da internet. Si tratta di ventotto pagine, nelle quali si affrontano numerosi temi, ma che possono essere sintetizzate in tre punti. La giunta eventualmente eletta, si impegnerà a non aumentare le tasse. ''Questa è la prima cosa fondamentale'', dice il candidato che, in qualità di assessore, racconta come già sia stato approvato il bilancio, che permetterà alla maggioranza uscente, di non far pagare la Tasi. L'aliquota Irpef adottata è a livello minimo, perchè l'intento è quello di lasciare i soldi nelle tasche delle famiglie.

La manifestazione ha conquistato un successo meritato

Volta Mantovana al centro dell’attenzione con un evento, ancora una volta, molto riuscito. La manifestazione dedicata ai vini passiti ha infatti colto nel segno, portando in paese migliaia di persone. Anche tutti gli appuntamenti collaterali inseriti nel programma dell’iniziativa hanno raccolto numerose adesioni. E’ stata, in definitiva, una tre giorni di grande impatto e di forte caratura oggettiva che ha portato il nome del paese ai massimi livelli settoriali in ambito sicuramente internazionale.

Guidizzolo, Festa del 25 aprile

Dal sogno di Martin Luther King che immaginava un futuro dove la gente di colore potesse godere dei medesimi diritti dei bianchi al ‘Anch’io oggi ho un sogno’ del sindaco Sergio Desiderati. ‘Sogno una comunità umana che non guardi il colore della pelle, il credo politico o religioso, gli orientamenti se4ssuali; una comunità umana che sia veramente tale manifestandosi nel rispetto della dignità di ogni uomo e nella sacralità di ogni vita. Perché la vita viene prima di ogni altra cosa, di ogni altra possibile rivendicazione, e tutti noi e non solo l’Italia e l’Europa ma il mondo intero si guardi alle migliaia di persone ancora oggi costrette a morire in teatri di guerra quando non in fondo al mare’. E’ uno dei passaggi del discorso commemorativo del sindaco davanti al monumento ai caduti di Piazza Mutti nella ricorrenza del 25 aprile.

La comunità di Carpenedolo si è stretta attorno al cippo che ricorda i caduti di tutte le Guerre per commemorare il 70° anniversario della liberazione del territorio nazionale dell’occupazione nazi fascista. Il corteo mosso da piazza Europa con il gonfalone e i labari di tutte le associazioni d’arma e di volontari, autorità cittadine, militari e religiose sulle note del corpo musicale ha raggiunto il monumento dei caduti dove al suono dell’inno di Mameli accompagnato dal canto del coro dei Nonni e dalla popolazione il Sindaco Stefano Tramonti ha deposto una corona d’alloro.

Nell'ambito del Maggio Monteclarense

Ha preso il via la scorsa settimana il Maggio Monteclarense, serie di eventi organizzati dall'Assessorato alla Cultura guidato da Basilio Rodella, dalla Pro Loco Montichiari e da Montichiari Musei che si snoderanno per tutto il mese. Uno degli appuntamenti più interessanti è “I volti e i luoghi della memoria 1800-1900” che punta a far scoprire (o riscoprire) sia palazzi e ville storiche della città sia personaggi legati alla città dei sei colli. Si parte alle ore 10 per proseguire sino alle 12,30 e riprendere poi nel pomeriggio dalle 14,30 alle 18,30: i luoghi coinvolti sono Villa Mosé, Villa Mazzucchelli, Palazzo Novello e Montanari, Palazzo Poli e Monti della Pieve, ma anche il Teatro ed il Castello, Piazza Santa Maria e la Pieve di S. Pancrazio.

Sabato 25 aprile a Rivalta sul Mincio nell’affascinante cornice di Fondo Mincio sono stati tolti i veli sulla mostra dal titolo “28 ottobre 1922 - 2 maggio 1945 - La Marcia di un popolo verso la libertà”. L’esposizione, allesitita in sala “B. Ascari” e ideata e curata dal collezionista locale Roberto Saccagi, è proposta dal Gruppo Culturale Rivalta con il patrocinio del Comune di Rodigo. La passione per la storia e il desiderio di rendere sempre più completa e precisa la sua collezione, hanno portato Roberto Saccagi a dedicarsi ad un’opera di ricerca, documenti, immagini, notizie, riguardanti alcuni avvenimenti del cosiddetto ventennio, poco trattati o peggio quasi “Dimenticati” a cui spesso non è stato dato il giusto rilievo.

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto