AVEVA SPARATO AD UN EX DIPENDENTE: PENA CONFERMATA PER IL TITOLARE DELL'ATTIVITA'

13 Settembre 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Aveva un debito con il suo ex dipendente, al quale anche il Tribunale aveva dato ragione e aveva disposto il pignoramento di alcuni beni. Questo aveva causato il blocco dell'attività della sua lavanderia industriale e per questo, si era recato a Guidizzolo, dove l'ex collaboratore, di Desenzano, aveva trovato nuovo impiego, per avere un confronto.

Il dialogo era però degenerato in litigio, nel corso del quale la pistola dell'ex datore di lavoro era caduta e nel raccoglierla, era partito un colpo, che aveva ferito l'impiegato. Nel corso delle indagini e dell'istruttoria però, questa versione era stata parzialmente smentita. Il colpo infatti, non era risultato sparato dal basso verso l'alto, come riferito, ma al contrario, dall'alto verso il basso. La Corte d'Appello di Brescia ha confermato la pena, per il proprietario della lavanderia, condannato già in primo grado. Ora è sottoposto ad obbligo di dimora a Sirmione, dove risiede.

Lascia il tuo commento


logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto