Lonato del Garda

Torna per la decima edizione e con il patrocinio del comune, una delle rassegne primaverili più seguite dell’entroterra gardesano, ovvero “Fiori nella Rocca”, in svolgimento alla Rocca Viscontea di Lonato del Garda da venerdì 7 a domenica 9 aprile. La kermesse dedicata al giardinaggio è annoverata fra le principali manifestazioni del settore in Italia ed è fra le prime ad aprire anche quest’anno la bella stagione. I visitatori avranno la possibilità di coltivare la loro passione per il verde e il giardinaggio e, nello stesso tempo, di visitare una delle principali fortificazioni del nord, animata per l’occasione da mostre, incontri, corsi e da una serie di attività pensate per i bambini. “Fiori nella Rocca” si cura di piante e fiori rari, saranno presenti i più importanti vivaisti, coltivatori e ricercatori di essenze rare italiani, tra cui i produttori di erbacee perenni, rose, peonie, piante aromatiche, medicinali e orticole particolari, agrumi, ulivi e palmizi, pelargoni a foglia profumata, imperiali e miniatura, iris, lavande, piante acquatiche, piante grasse, frutti antichi. Accanto a loro, si potranno ammirare gazebo con arredi e complementi d’arredo per esterno, decorazioni per il giardino, oggetti per la vita all’aria aperta, cosmetici naturali, abbigliamento in canapa e fibre naturali per il giardino e per il tempo libero, cappelli di paglia e tessuto decorati con motivi floreali, accessori moda a tema floreale, oli e essenze profumate, mieli e prodotti dell’alveare, decorazioni vegetali e minerali profumate. Per dare ai genitori la possibilità di passeggiare in tranquillità fra gli espositori, sarà allestita un’area dove i bambini saranno intrattenuti con giochi, letture, animazioni e laboratori sul tema della natura. Fra gli eventi collaterali che arricchiranno la manifestazione, va ricordata la scenografica mostra “I giardini dell'anima” e le lezioni di composizione di acquerello dal vero tenute da Alessandra Bruno, oltre alle lezioni di cura del giardino e di potatura, alcune delle quali tenute dagli espositori, e lezioni di composizione floreale con Fabio Chioda. Fiori nella Rocca è infine occasione per scoprire i tesori della Casa del Podestà, fra le più interessanti case-museo italiane, antica dimora del senatore Da Como. Il biglietto d’ingresso costa 5 euro.
 

Il Comune investe gli oneri per illuminare via Vaccarolo

Si sviluppano nuovi progetti nelle zone periferiche di Lonato del Garda. La cittadina come è noto ha una estensione geografica seconda solo al capoluogo in provincia di Brescia e quindi dispone di una vastità di spazi da occupare con possibili forme progettuali o con interventi moderni e innovativi. Ecco allora che il consiglio comunale ha dato il via a una iniziativa alla località Panizze, nella zona di Centenaro. Lì, infatti, dove c’è il campo di volo, è stata autorizzata la realizzazione di tre nuovi hangar per i velivoli. La società che ha proposto la realizzazione degli hangar, si impegna a portare l’illuminazione pubblica nel tratto di via Vaccarolo e per questo avrà degli oneri minori da versare al comune. La zona era da tempo al centro dell’interesse pubblico, perché le famiglie di via Vaccarolo avevano già richiesto al comune una nuova illuminazione per garantire ulteriore sicurezza ai residenti.

Il cyberbullismo e i suoi rischi raccontati da un poliziotto. Domenico Geracitano, scrittore poliziotto, torna a Lonato del Garda invitato dall'amministrazione comunale e dall'istituto comprensivo lonatese per spiegare ai giovani studenti, genitori, insegnanti e educatori quali sono le "insidie di internet" nell'era digitale dominata da navigazione online, social network e programmi di messaggistica per smartphone. Venerdì 31 marzo alle 20.30 al Teatro Italia, in via Antiche mura 2, Geracitano porterà i suoi consigli nell'incontro pubblico dal titolo "Bullismo e Cyberbullismo: prevenirli e affrontarli".

Un laboratorio di eventi previsto per tutto il mese di luglio

Una nuova realtà culturale è nata a Lonato del Garda. Si chiama “LonatoLab” ed è un laboratorio semi-permanente per la costruzione di una città più efficiente, bella e informata. “Nel dibattito attuale – dice una nota informativa -, le esperienze culturali che trovano nella città il loro luogo di manifestazione, non possono più essere riservate alla sfera creativa personale, ma devono nascere da un processo condiviso e partecipato. La complessità di ogni settore della produzione culturale, dove per Cultura si intende qualunque cosa prodotta dall'uomo, richiede oggi una nuova definizione del suo compiersi. Questa complessità trova declinazione nelle categorie progettuali e produttive di cui si sente parlare e che spesso si contaminano tra loro: multidisciplinarietà, smart city, progettazione partecipata, sinergie, sono frutto, nei vari settori di competenza, della necessità di condividere il più possibile il loro farsi oggetto concreto così da massimizzare la conoscenza della complessità, minimizzare gli effetti nocivi e giungere a progetti ed oggetti efficaci.”

I commenti dopo il consiglio comunale dedicato anche al depuratore del lago di Garda e all’ipotesi che l’infrastruttura potesse sorgere nella cittadina lacustre. Parlano le minoranze. L'ordine del giorno che abbiamo presentato ha scomodato due funzionari tecnici di Garda Uno e l'amministratore Unico Mario Bocchio. ““L'inutile iniziativa” di Progetto Lonato ha costretto il consiglio comunale a un dibattito di quasi tre ore ed è servita a sollevare la questione. Riteniamo – dicono gli esponenti di Progetto Lonato - che la nostra proposta sia servita a innescare un dibattito sull'argomento e abbia portato a un punto fermo: che il depuratore a Lonato del Garda non verrà mai realizzato. Pur soddisfatti per le risposte, ci impegniamo a non abbassare la guardia su questa operazione.

Il vicesindaco Bianchi: “Utile per sfruttare al meglio le nuove tecnologie”

E’ una delle arti più seguite e interessanti del nostro tempo, è, per certi aspetti, un’attività moderna per eccellenza. Infatti, chi la frequenta, per lavoro o per hobby, è un numero sempre maggiore di persone. Parliamo della fotografia. Con l’avvicinarsi della bella stagione torna infatti la voglia di scattare foto all’aperto, sul lago o in vacanza. Per chi vuole migliorare da subito le proprie fotografie digitali, dal 6 aprile l’assessorato alla Cultura del Comune di Lonato del Garda organizza un corso dedicato alla fotografia digitale. Per sei giovedì fino al 31maggio, dalle 20.30 alle 22.30, presso la Sala della musica della biblioteca comunale, le fotografe professioniste Ilaria Pedercini e Noemi Avanzi insegneranno alcune nozioni base alla portata di tutti: partendo dalla tecnica fotografica si parlerà di composizione dell’inquadratura con consigli pratici applicabili da subito per ottenere foto migliori, anche con il proprio smartphone o tablet.

Pagina 5 di 99

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto