Dal 30 maggio scorso è attivo sulla pagina Facebook dell’Agenzia il servizio di assistenza dedicato alla dichiarazione precompilata, con l’obiettivo di offrire risposte quasi in tempo reale ai dubbi di carattere generale dei contribuenti. Per quesiti di natura più personale l’Agenzia garantisce comunque altri canali di assistenza. Il servizio Facebook Messenger delle Entrate, fruibile a costo zero dal lunedì al venerdì, dalle 9,30 alle 13,30, consente agli utenti di inviare in privato quesiti e richieste e di dialogare con il Fisco in tempo reale e in maniera semplice, anche dal proprio smartphone. E, ad oggi, l’assistenza Facebook Messenger dell’Agenzia ha registrato un elevato indice di gradimento considerato che i social sono ormai alla portata non solo dei giovani, ma anche dei contribuenti di fascia adulta. Tramite la propria pagina istituzionale Facebook, l’Agenzia intende non solo mettere a disposizione dei cittadini le informazioni di base sulla dichiarazione precompilata, ma anche dialogare attivamente con gli utenti per fornire risposte concrete a quesiti specifici. Non viene richiesto alcun dato personale ed i dati sensibili postati in commenti o post pubblici verranno rimossi. La pagina Facebook dell’Agenzia è raggiungibile tramite il link https://www.facebook.com/agenziadelleentrate/.
Fonte Agenzia delle Entrate.

Essere attenti a quello che si mangia è normale. Ma la società sembra incoraggiare un rapporto ansioso con l'alimentazione, rafforzando l'idea che la perdita di peso e  un cibo sano siano le chiavi per vivere bene, a lungo e avere successo personale. La conseguenza è lo sconfinamento in alcuni disturbi alimentari, tra cui l’anoressia.

Essere attenti a quello che si mangia è normale. Ma la società sembra incoraggiare un rapporto ansioso con l'alimentazione, rafforzando l'idea che la perdita di peso e  un cibo sano siano le chiavi per vivere bene, a lungo e avere successo personale. La conseguenza è lo sconfinamento in alcuni disturbi alimentari, tra cui l’anoressia.

Con l’arrivo della stagione calda le piante in vaso necessitano di innaffiature frequenti e abbondanti. In particolare le piante collocate all’aperto, per esempio su balconi o davanzali assolati, richiedono molta acqua perché il sole e il vento asciugano con grande rapidità il terriccio nei vasi. Per le piante collocate in posti caldi e molto arieggiati non sono molto consigliabili i vasi di terracotta. Questi contenitori il cui pregio è di permettere un’elevata traspirazione, hanno allo stesso tempo il difetto, che per vasi molto piccoli, tale traspirazione lascia asciugare il pane di terra con eccessiva rapidità.

ONE LOVE

Questa settimana parliamo di … A cura di Sergio Desiderati
One love Manchester. One Love Londra. One Love ovunque i signori del terrore credono possibile destabilizzare il mondo. La risposta di Manchester e degli artisti saliti su quel palco pochi giorni dopo il tremendo attentato. e quando solo da qualche ora si era concretizzato quello nuovo di Londra. è la migliore che si potesse dare. 50, 60.000 persone, quasi esclusivamente giovani diversi dei quali reduci dal precedente concerto; sono loro i veri vincitori.

A TempoRadio la rubrica ‘Tocca a noi’ chiede di ridare voce al popolo

Con Paolo Bellini, sulle frequenze di TempoRadio è andata in onda la rubrica ‘Tocca a noi’. Si parte con la competitività, sulla quale l’Italia spesso perde perché le imprese non si trovano nelle stesse condizioni di quelle del resto del Continente. “Il cuneo fiscale da noi è al 50%, il 10% in più della media europea. Che arriva al 60% sulle imprese, il 20% di più rispetto agli altri Paesi dell’Ue – ha detto Bellini -. Come si fa a vincere la concorrenza?”. Poi la politica. “Legge elettorale?

Questa settimana parliamo di … A cura di Sergio Desiderati
Era sabato quel 23 maggio 1992 quanto, alle 17,58 all’altezza dello svincolo per Capaci,  ci fu ‘l’attentatuni’ in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Ad azionare il telecomando che farà esplodere un quantitativo enorme  di tritolo, su una collinetta poco distante, è Giovanni Brusca. A Roma, dove Falcone sta lavorando al ministero della Giustizia, il Parlamento è convocato in seduta comune per la scelta del presidente della Repubblica che eleggerà, il 25 maggio, Oscar Luigi Scalfaro.

Moltissime persone hanno in giardino un laghetto artificiale. Con le alte temperature della stagione anche l’acqua si riscalda gradualmente e le piante acquatiche iniziano a crescere e fiorire. Se avete un laghetto è bene mantenere sempre l’acqua fresca ed ossigenata. Ci sono due modi per farlo, mediante l’uso di una pompa che generi uno zampillo proporzionato alle dimensioni del laghetto; oppure semplicemente annaffiando con una normale canna dell’acqua. Se scegliete la seconda opzione è opportuno dirigere il getto dall’alto per almeno 10 minuti due volte al giorno.

Quando una persona si trova nell'impossibilità di provvedere ai propri interessi a causa di una infermità o di una menomazione fisica o psichica, può essere assistita da un amministratore di sostegno, che curerà i suoi interessi personali e patrimoniali. Stiamo parlando di soggetti con handicap, malati psichici, etilisti, tossicodipendenti, malati terminali; l’Ads viene nominato soprattutto per anziani malati non autosufficienti, che non sono più in grado di badare a se stessi a causa delle ormai ridotte capacità psico-fisiche.

Alzi la mano chi fra voi, cari lettori, non ha mai puntato la lucina rossa del laser sul pavimento per far giocare Fido o Micio! Ebbene sì, vedere i nostri animali “cacciare” quella lucina è molto divertente e diventa un gioco simpatico anche per i nostri animali. Ma il gioco è bello quando dura poco, dice il detto, e mai parole furono più vere. Con questo specifico strumento occorre molta cautela, soprattutto per i nostri cani.  Alcuni esperti, infatti, sostengono che i puntatori potrebbero rappresentare un rischio per la loro salute. Certi cani capiscono che sarà impossibile raggiungere la lucina e, alla fine, rinunciano alla “preda”; altri, invece, cercheranno di raggiungerla ininterrottamente, stressandosi a dismisura.

Questa settimana parliamo di … A cura di Sergio Desiderati
E improvvisamente ci siamo scoperti fragili. Non è che ci fosse poi tanto bisogno di un violento attacco hacker per capire di quanto sia fragile il nostro tempo (del resto come ogni tempo) e la nostra umanità sbattuta da un capo all’altro in una quotidianità dove a prevalere sul buon senso paiono essere le contrapposizioni. Personali, ideologiche, socio-economiche. WannaCry è il micidiale virus informatico che ha infettato duecentomila computer di aziende in 150 Nazioni, Italia compresa pur se pare in tono minore. Un attacco definito dagli esperti ‘senza precedenti’.

E' deceduto mio padre. Nell'asse ereditario è compresa una partecipazione del 50% in una snc di cui mio padre era socio unitamente ad un altro socio, titolare del residuo 50% del capitale sociale. La società è purtroppo gravata da un ingente indebitamento bancario, sorto prima dell'apertura della successione. Vorrei cortesemente sapere se l'erede che accetta l'eredità e quindi anche la quota di partecipazione nella snc, risponde in solido, anche con i propri soldi personali dei debiti nei confronti della banca, di cui la partecipazione è gravata.
Lettera firmata.

In una rubrica precedente si è parlato della preparazione dell’orto. Altro aspetto fondamentale nel periodo di maggio e giugno è la scelta dell’irrigazione, in quanto si avvicina un periodo in cui il bisogno di acqua diventa sempre più importante. Se nella coltura si è scelto di utilizzare la pacciamatura ed in particolare realizzata con teli plastici, per effettuare un lavoro ancor più razionale è consigliabile accoppiarvi la manichetta per l’irrigazione. Adottando le manichette infatti renderete più veloci gli interventi irrigui anche se questi dovranno essere mediamente più frequenti. Se invece non usate la pacciamatura, scegliete di preferenza, nelle culture in cui è possibile, il metodo per scorrimento-infiltrazione laterale.

Se trovate un oggetto smarrito che ha un valore, come il classico portafogli, la prima cosa da fare è cercare di restituirlo al legittimo proprietario (a tal fine potete frugare tra i documenti all'interno senza alcuna violazione della privacy). Se tuttavia non riuscite a risalire all'identità del proprietario dovete consegnare l'oggetto al sindaco del luogo in cui l'avete trovato (o comunque ad un suo delegato), spiegando la circostanze del ritrovamento e, se volete, facendovi rilasciare un verbale. A questo punto il sindaco rende noto che l'oggetto è stato rinvenuto pubblicando la notizia nell'albo pretorio del Comune per due domeniche successive e lasciandola affissa ogni volta per tre giorni.

CHI SIAMO?

Questa settimana parliamo di … A cura di Sergio Desiderati

Cosa succederà se? E cosa accadrà invece? Domande come queste ci hanno attraversati nei giorni scorsi mentre si avvicinava la data del ballottaggio francese dal quale doveva uscire il prossimo Presidente della Repubblica Transalpina. Cosa succederà se vince Le Pen; cosa accadrà se vince Macron? Macron ha vinto, Le Pen è stata sconfitta, e di molto; e adesso? Scrivo quando il risultato elettorale francese è ancora caldo e le prime mosse dei due ex sfidanti non sono ancora note. Da parte di Marine Le Pen pare vi sia il desiderio di cambiare nome al suo partito, forse per ‘accentrarlo’ un po’ di più (ma è sufficiente poi cambiare il nome?); di ciò che farà Emmanuel Macron, con in primis la nomina del premier, ora non si sa. Quando leggeremo questo pezzo probabilmente il nome sarà noto. Nella Quinta Repubblica francese il presidente è la figura dominante se egli ha il sostegno del parlamento; quello d’oltralpe è un regime presidenziale con veto parlamentare per cui un presidenza senza la maggioranza del parlamento non può decidere la politica del Paese. Ecco perché ora si attendono le elezioni legislative. Macron e chi lo ha sostenuto riuscirà a confermare questa schiacciante maggioranza così da consentirgli di governare veramente? Lo vedremo, e lo vedremo presto. Intanto le varie forze politiche affinano le loro strategie. Ma qui è il caso di tornare un po’ indietro, in attesa del prossimo voto francese. Ed andare più in grande al nostro Continente; con l’ennesima domanda: “L’Europa è ancora il ‘nostro’ Continente?” o piuttosto è quell’entità geografica e non politica nella quale abitiamo finchè rimaniamo qui? Si, perché il Regno Unito è uscito dall’Europa politica, non da quella geografica. Ed anche molti inglesi che hanno votato a favore della Brexit ora non paiono più così sicuri del loro voto. Si fa presto ad esprimersi sull’onda del malcontento; bisogna invece ponderare molto bene le nostre scelte. Soprattutto in un momento storico come quello attuale dove forze esterne intervengono con sempre più audacia e forza incisiva, complici le tecnologie, per falsare i risultati diffondendo messaggi non veritieri. Ancora di più ora, quindi, è fondamentale che il voto venga espresso ponderandolo molto bene. Ancora la Brexit ci insegna qualcosa; da quel voto sappiamo che ad esprimersi per l’uscita dall’Unione furono in prevalenza coloro con sulle spalle qualche anno in più, mentre quelli più giovani volevano rimanere in Europa e così facendo le vecchie generazioni hanno messo in difficoltà le nuove. Marine Le Pen è fortemente euroscettica e con lei presidente avremmo probabilmente avuto la Frexit (detta così, come ho letto recentemente, sembra una mezza parolaccia) ed a quel punto, con Inghilterra e Francia fuori dall’Unione Europea questa sarebbe inevitabilmente naufragata. Macron, al contrario, si è dichiarato europeista convinto, ma con quella convinzione che non vuol dire mantenere lo staus quo quanto piuttosto lavorare per un’Europa unita ma nel segno del cambiamento. Ha parlato delle ‘due velocità’ come di una delle possibilità per ridare fiducia agli europei. Lavoro, sicurezza, apertura e giustizia sociale, sono queste alcune, forse le prime  ricette che vanno messe in campo, da Macron come da tutti i leader degli altri Paesi. Senza lavoro, lo abbiamo ripetuto solo alcuni giorni or sono, la persona si vede privata della propria dignità; lo stesso se non si sente sicura, proprio come se avverte chiusura intorno a sé o sperimenta quotidianamente l’ingiustizia sociale soprattutto dove si trovano pochi con tutte le garanzie possibili contrapposti ai molti con queste che scarseggiano. E alla fine la domanda che noi, ognuno di noi, è obbligato a farsi è semplicemente questa: ‘Noi chi siamo?’ Cittadini d’Europa e del mondo oppure no?

RITENUTE CONDOMINIO

Dal 01/01/2017 sono cambiate le regole in merito al versamento della ritenuta del 4% operata dal condominio sui corrispettivi pagati a terzi. In particolare è stabilito che per le ritenute d’importo non superiore a 500 euro, il versamento potrà essere effettuato in unica soluzione entro il 30 giugno ed il 30 dicembre. Se, invece, d’importo superiore alla predetta soglia, il versamento dovrà avvenire secondo le ordinarie regole, ossia entro il 16 del mese successivo il pagamento del corrispettivo.

Ho stipulato e sottoscritto un contratto di convivenza. Vorrei cortesemente sapere quali sono le imposte per gli adempimenti fiscali che traggono origine dalla necessità di registrazione del contratto alla competente Agenzia delle Entrate.
Lettera firmata.

Questa settimana parliamo di … A cura di Sergio Desiderati

Nel titolare questo breve intervento la tentazione era forte: ‘Primo maggio, festa del lavoro che non c’è’. Poi mi sono fermato alla particella. Perché? Francamente non lo so neppure io; forse, anzi è così, perché sono un tipo sostanzialmente ottimista (e qui di ottimismo ne serve parecchio) e poi perché credo serva dare un segnale di speranza a tutti noi. Certamente non una speranza senza senso, una speranza ‘…tanto per sperare e per non morire’, ma la speranza che dia una scossa.

NO AI CANI A CATENA

Belle novità nell’ambito del benessere animale. In Regione Lombardia è stato approvato il "Regolamento di attuazione delle disposizioni di cui al Titolo VIII, capo II, della l.r. n. 33/2009 recante norme relative alla tutela degli animali di affezione e prevenzione del randagismo". Argomenti importantissimi che conferiscono sempre più dignità agli animali ed indicano come, a poco a poco, stia aumentando la sensibilità verso benessere, rispetto e tutela degli stessi. Non più “consigli per una buona convivenza” bensì obblighi e divieti fissati nero su bianco. E noi, che da anni cerchiamo di trasmettere questi messaggi di gentilezza e rispetto, non possiamo che gioire.
Ma analizziamo alcuni punti fondamentali specificati nel regolamento regionale: Fra gli obblighi per i proprietari troviamo il fornire all'animale un ricovero adeguato, cibo e acqua in quantità sufficiente e un'adeguata attività motoria.

Ho concesso in comodato gratuito a mia sorella un piccolo appartamento di mia proprietà. Adesso mia sorella si è sposata da pochi giorni e quindi risiederà con il marito in un'altra abitazione. Ho avuto dei problemi con l'Agenzia delle Entrate per chiudere il contratto. Vorrei sapere quali imposte devo pagare.
Lettera firmata.

Pagina 1 di 90

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto