Parlane con Elisabetta - A CURA DELLA DOTTORESSA ELISABETTA BARCHI

La morte è tra le paure ancestrali più radicate negli esseri umani. Il lutto è un sentimento di intenso dolore che proviamo per la perdita di una persona cara, è forse una delle esperienze più viscerali, intense e destabilizzanti che dobbiamo affrontare nel corso della nostra vita. Nessuno conosce la soluzione magica per superare tale sofferenza, ognuno di noi la vive in modo del tutto personale; è un dolore che per essere superato va vissuto e non insabbiato, perché se rimane dentro, come qualcosa che non merita attenzione, piano piano logora la nostra interiorità e quindi la nostra vita.

Il Mare con Gusto! A cura di Angelo Iannone con ricette tratte dal suo libro “LE RICETTE DEL MARE...SCIALLO”

Ingredienti per 4 persone: 8 fette di pane pugliese, 200 gr. di provola affumicata o scamorza, 150 gr. alici fresche, 8 pomodorini freschi, olio evo, sale, basilico ed origano.

QUESTA SETTIMANA PARLIAMO DI… A CURA DI SERGIO DESIDERATI

Son passati almeno quindici anni, forse più, da quando dalle colonne del nostro giornale lamentavamo la scarsa conoscenza che si sentiva e leggeva in giro della lingua italiana. Adesso la stessa denuncia arriva da 600 docenti universitari che hanno scritto al Ministero affinchè vi ponga rimedio. La nota inizia così: «È chiaro ormai da molti anni che alla fine del percorso scolastico troppi ragazzi scrivono male in italiano, leggono poco e faticano a esprimersi oralmente. Da tempo i docenti universitari denunciano le carenze linguistiche dei loro studenti (grammatica, sintassi, lessico), con errori appena tollerabili in terza elementare. Nel tentativo di porvi rimedio, alcuni atenei hanno persino attivato corsi di recupero di lingua italiana». Non c’è da stare allegri.

No limits! - A cura di Stefano Finadri

Mamma mia, che brutto quando viene da dire <l’avevo detto>. Fa sentire immediatamente vecchi.
E’ infatti la frase tipica degli anziani: te l’ie dìt. Che peso. Sono quindi in … crisi esistenziale ma lo devo proprio scrivere: me l’ero immaginato. Nel numero del 19 gennaio scorso avevo infatti scritto:
<In ambito sociale si definisce conformista colui che, ignorando o sacrificando la propria libera espressione soggettiva in modo più o meno marcato, si adegua e si adatta nel comportamento complessivo, sia di idee e di aspetto esteriore che di regole, alla forma espressa dalla maggioranza o dal gruppo di cui è parte.

PRIMA INFORMATI DAL NOTAIO - A CURA DEL NOTAIO LUIGI MAMBELLI

Circa due anni fa ho acquistato un appartamento come prima casa in un altro paese distante da quello dove vivono i miei genitori. Adesso devo andare ad abitare vicino ai miei genitori, anziani e bisognosi di assistenza, essendo io figlio unico. Vorrei vendere il mio appartamento e costruire subito in un terreno di mia proprietà, nello stesso comune dove abitano i miei genitori, una casa per me. Mi dicono che, purtroppo, per non perdere le agevolazioni prima casa, devo riacquistare entro un anno dalla vendita del mio appartamento un altro immobile da adibire ad abitazione principale e non posso costruire sul mio terreno una casa che diventerebbe la mia prima casa. Vorrei sapere se le cose stanno proprio così.
Lettera firmata

Amici a quattro zampe - A cura dell'associazione “I ca de Castiù... e non solo”

Tra i detti popolari, febbraio, veniva definito “il mese dei gatti e delle streghe” collegando in tal modo gatti e magia. In effetti i felini, essendo animali veloci, indipendenti e furbi vengono da sempre considerati animali dai “poteri mistici”. Nell’antico Egitto, infatti, il gatto, legato alla dea Bastet, protettrice della famiglia e della casa, della magia e dell’intuito femminile, veniva venerato. In India il felino diventa Shasti, divinità domestica connessa a fertilità e maternità.

Pagina 4 di 89

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto