Intervista con il nuovo direttore generale, bresciano di origine, Paolo Rozera

Paolo Rozera, origini bresciane, è il nuovo direttore generale dell’Unicef Italia. “Ho vissuto in città un periodo molto bello, legato all’infanzia, che ricordo con piacere” – dice Razera. Il quale poi continua entrando invece nel merito della sua nuova attività, ovvero la tutela dei bambini vittime di soprusi in ogni parte del mondo. “E una grande responsabilità, la missione di Unicef parte da un presupposto. Ogni giorno, nel mondo, muoiono 17 mila bambini che si potrebbero salvare. Noi facciamo quanto possiamo, ma dobbiamo fare di più.

Calcinato: il Gruppo Twirling Dance Majorettes è guidato dal presidente Alvaro Pastori: “Le nostre 45 ragazze sono pronte per le prossime sfide”

Sono tante, sono bravissime e portano il nome del paese in giro per il mondo. Così, succede che Calcinato sia noto su scala internazionale, nell’ambito delle sfilate delle majorettes. Il dato non è secondario, perché parliamo di un gruppo che davvero primeggia dappertutto e che consacra al proprio talento ore e ore di allenamenti settimanali, per mantenere la forma e, in primis, per essere sempre al passo coi tempi, con balli e coreografie di prim’ordine, che possano poi riscuotere l’applauso delle folle e il massimo dei voti da parte delle giurie. Non è come a dirlo, insomma: per essere delle vere majorette bisogna essere portate.

Intervista con il presidente di Adici, il distretto della calza e dell’intimo

E’ il momento dei bilanci. Dopo due mandati al vertice di Adici, Associazione Distretto Calza e Intimo, il presidente Luca Bondioli, nel periodo in cui si appresta a lasciare il vertice della struttura, spiega quanto realizzato in questi anni e quanto, invece, rimane ancora da fare. La situazione è in divenire, tanti progetti in fieri, ma c’è bisogno di impegno e condivisione, ed è questo il tasto su cui il presidente uscente batte con insistenza. “Sì, c’è da fare fronte comune, condividere progetti e aspirazioni. Se vogliamo reggere l’urto dell’economia mondiale, dobbiamo per forza agire aprendoci al nuovo, alle possibilità che il mercato ci offre. Chiuderci non porta a nulla, se non al fallimento delle aziende.”

Gianni Dall’Aglio, musicista di Mantova, racconta la sua storia nel libro “Batti un colpo”

Gianni Dall’Aglio non è batterista qualsiasi. Ma non è neanche una persona qualsiasi. Chi conosce musica e dintorni lo sa. La sua storia è narrata nel bel libro, da leggere tutto d’un fiato, “Batti un colpo – due metri quadrati di paradiso”, scritto con la collaborazione di Pablo Coniglio per Gabrielli editori e con la prefazione di Michele Bovi. I due metri di paradiso, sono quelli nei quali ha vissuto gran parte della sua esperienza artistica, ovvero il quadrato di una batteria, lo strumento che Dall’Aglio suona da sempre con maestria impareggiabile. Il racconto inizia da Mantova, la città di Gianni, nei cui dintorni oggi continua a vivere. E’ dalla terra di Virgilio che nasce un’avventura che poi si snoderà in vari luoghi del mondo, a fianco dei più grandi artisti italiani dell’epoca d’oro.

Parla il direttore del Consorzio Lago di Garda-Lombardia, Marco Girardi

Il Consorzio Lago di Garda-Lombardia è una struttura tesa a sviluppare la ricettività lacustre con campagne informative ad hoc, per meglio fare conoscere le peculiarità del territorio su scala internazionale. Il Consorzio entra poi a fare parte del progetto interregionale “Garda Unico”, un ente partecipato da amministratori e operatori turistici privati. Insieme agli omologhi trentini e veneti ha dato vita a questa nuova realtà per la promozione unitaria del lago di Garda come sistema integrato interregionale. La promozione si sviluppa così ad ampio raggio e consente di parlare in termini di unicità, per proporre un pacchetto dell’offerta locale nel suo insieme e non per settori e per località diverse. Il brand diventa perciò molto più conosciuto poiché al suo interno si trovano tutte le caratteristiche del Garda.

Patrizia Castracani abita da sempre a Montichiari, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti a Verona e la scuola di naturopatia a Brescia

E’ creativa, e non potrebbe essere altrimenti visti i lavori che fa e le attività che predilige. Ha l’attitudine alla curiosità, a stare fuori dalle righe, è originale e le piace entrare in contatto con le persone. Capiremo presto il perché. Lei è Francesca Castracani, è nata a Montichiari dove risiede, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti “Cignaroli” di Verona, dove si è diplomata nel 2007, con specializzazione in pittura con la votazione massima di 110 e lode. Ha frequentato inoltre la scuola di naturopatia “Con sé’” di Brescia, dove si è  diplomata quest’anno in Riflessologia Plantare con una tesi sperimentale sul Mandala. Ha partecipato a diverse mostre tra cui il concorso di pittura che si tiene ogni anno a Sarezzo nel quale ha vinto il premio “Stile” dedicato ai giovani.

Pagina 30 di 31

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome