MISCELLANEA ELETTORALI CASIGLIONESI 2017

15 Maggio 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Signor Direttore,
Ho sempre affermato che l’Amministrazione scadente (participio presente del verbo scadere) è, come giusto che sia, quella sottoposta ad una minuziosa verifica del suo operato passato, soprattutto se il suo leader  cerca il bis; mentre gli altri candidati suoi avversari possono sbizzarrirsi nel presentare  i loro  programmi futuri, promettendo magari ...  la luna, senza che nessuno abbia a priori la possibilità matematica di smentirli  e magari anche all’oscuro delle possibilità finanziarie che avranno a disposizione una volta eletti.  Ho già scritto che, tra le altre, l’operazione AqA  non era stata digerita dai Castiglionesi, mentre era stata presentata come una operazione brillante, perché entrare in una compagine anche molto più grande e contare solamente il 2 %, vuol dire contare nulla.

Aggiungi che gli utenti non ne hanno tratto alcun vantaggio economico, anzi si sono trovati  con prezzi maggiorati, con fasce (scaglioni  in metri cubi) ridotte,  diritti di fognatura e di depurazione aumentati e con una fatturazione non più semestrale ma trimestrale, seppur addolcita da un bonus di 2 euro se gli incassi vengono preventivamente  autorizzati con addebito in banca o in posta, il tutto con firme a cui manca  solo l’autenticazione.  C’ è chi ha voluto tentare di calcolare l’aumento sul metro cubo, ma si è arreso e rassegnato perché avrebbe dovuto ricorrere agli algoritmi materia che masticano solo pochi eletti ed in cui le variabili sono talmente tante che ti permettono di programmare ma non verificare. Se invece si voleva anticipare la riduzione del consumo di acqua, si è portati a pensare  che riusciranno a precorrere quanto si sono prefissi i soloni mondiali nelle loro riunioni per la salvaguardia del nostro pianeta terra.   E veniamo all’operazione rifacimento di via Ordanino.  Complimenti:  erano state preventivate 3 settimane di lavoro e  tre settimane sono state, che se non ci fosse stato il brutto tempo si poteva battere un primato nazionale: essere i primi a finire un opera pubblica addirittura in anticipo sui programmi, materia per la trasmissione di Bruno Vespa “Porta a Porta”.  Se non chè con l’accorgimento di restringere i marciapiedi di alcuni centimetri i pedoni non hanno guadagnato niente: (in fila per uno camminavano già prima, possono continuare a farlo) tanto più che i marciapiedi, salvo i cordoli, sono stati fatti a regola d’arte.  Ma la gente ha trovato da ridire sulla sistemazione dei  parcheggi (alcuni a destra altri a sinistra) e con i due “alfieri” sull’ asfalto  che sembra vogliano convogliare il traffico lungo vicolo dell’Orco. Ma quì il sindaco da buon diplomatico ha messo le mani avanti: “hanno dato un buon risultato in via Maifreni” (una delle cinque medaglia d’oro castiglionesi, il discorso su Maletti lo rimandiamo più avanti) – ed è vero – “ma pronti a cambiare se necessario”.

Arturo Sigurtà
Castiglione

Lascia il tuo commento


logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto