COMITATO MANTOVANO PER LA LOMBARDIA AUTONOMA

01 Novembre 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Sig. Direttore,
scrivo per ringraziare, personalmente ed a nome del Comitato Mantovano per la Lombardia Autonoma, i miei concittadini che domenica scorsa si sono recati alle urne per apporre il proprio voto al referendum consultivo indetto da Regione Lombardia. Grazie al loro,Cavriana è risultato uno dei comuni con l’affluenza del più alta della provincia.

La dimostrazione che l’interesse per il tema autonomista e per la “questione settentrionale” è in assoluto il punto politico che, ad oggi, riesce a raccogliere più consenso da parte dei nostri cittadini. Ne sono dimostrazione il numero di partiti, movimenti, associazioni di categoria e sigle sindacali che sono scese in campo, insieme a favore del si, per questa consultazione. Regione Lombardia ci ha chiesto un forte mandato popolare per trattare con lo stato le modalità per ricevere maggiori competenze e, per logica conseguenza, maggiori risorse da spendere per i propri cittadini, per le proprie aziende e per il proprio territorio. Richiesta accordata con 3 milioni di voti. E’ stata una bella campagna referendaria, vissuta fra la gente, con un centinaio di incontri e manifestazioni sul territorio mantovano, utili a far capire che la scelta referendaria era ben più che uno schierarsi politicamente bensì, un cambio dello sterile paradigma partitico "destra-sinistra" verso un ben più importante, utile e sentito “stato-territorio”. Come ho avuto modo di scrivere mesi fa, il sentimento autonomista in Lombardia è stato in questi anni un fiume carsico. Sparito all’occhio dei meno attenti e dimenticato dalla politica nazionale, ha continuato a scorrere sotterraneo. Domenica, grazie al voto referendario è “straripato” nuovamente alla ribalta nazionale! Cinque milioni di lombardi e veneti, domenica hanno formalmente chiesto allo stato italiano maggiore autonomia, più soldi per il nostro territorio, più potere di scelta, di controllo e di programmazione per la nostra economia, per l’istruzione dei nostri figli, per la promozione delle nostre aziende all’estero e per tutte le materie che la Costituzione permette di autogestirci. Ora la politica nazionale ha come unica scelta quella di accontentare questa legittima richiesta, concedendo ciò che Veneto e Lombardia richiedono, nel rispetto del risultato del referendum, se non vuole essere spazzata via dal fiume che prima era sotterraneo ed adesso è in piena!

Andrea Rasi
Cavriana

Lascia il tuo commento


logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome