Festa mensile dei compleanni al Centro diurno “Penna-Rodella” per gli ultra 65enni del paese corroborata dal coro “I Nonni di Carpenedolo”. Tra i festeggiati, le tre suore Ancelle della carità: madre Rosalia, suor Cesarina e suor Camilla, che operano in favore della comunità e della materna M. Marchi.

Foto ricordo dell'ultimo viaggio scolastico alla scuola Media dell'obbligo di Remedello da parte degli studenti di Acquafredda che da alcuni anni fruiscono di una tratta "dedicata" di Apam Acquafredda-Remedello e ritorno. Per i Volontari che si alternano come "assistenti scuolabus" ed anche per i Volontari del servizio Piedibus in favore degli scolari della Primaria di Acquafredda è stato offerto un "Aperibus" sotto il loggiato del palazzo comunale nella serata di sabato 11 giugno, con sindaco, consigliere all'istruzione e assessore al volontariato.

E’ ritornata, finemente restaurata dal laboratorio Garattini, la grande pala del ‘700 che decora la parete sud del presbiterio, raffigurante l’Educazione di Maria. Il quadro, come ha spiegato la restauratrice Nicoletta Garattini, è attribuito da tempo alla “scuola” di Francesco Monti, pittore bolognese di nascita ma che si è formato con la tavolozza coloristica veneta. A Brescia il Monti era arrivato per merito dei Martinengo; a lui tra l’altro si devono le opere nella chiesa di S. Maria della Pace, del Carmine ed altre importanti, grazie alla collaborazione stabile con il quadraturista Zanelli.

Il piccolo paese della Bassa orientale, dopo cinque anni di silenzio con edizioni storico-culturali, torna alla ribalta con una nuova pubblicazione: “Acquafredda 1° Maggio 1816 – 2016 – 200 anni di Comune autonomo”. L’occasione è data dal sonetto degli alunni del paese che esalta il giorno del 1° maggio 1816, quando l’imperatore Francesco I ha decretato la “rimessa in separata Comune” di Acquafredda dopo circa tredici anni di subalternità mal sopportata al Comune di Casalmoro. Era stato Napoleone, durante il suo periodo aureo, a decretare (1803) l’azzeramento delle congregazioni religiose e anche ad intervenire sull’amministrazione periferica sopprimendo millanta Comuni. Nel caso di Acquafredda, era stata ridotta a frazione del confinante Comune di Casalmoro, così come il piccolo Comune di Casalpoglio.

Mercoledì 4 maggio è stato funerato ad Acquafredda Giuseppe “Piunì” Tonelli classe 1945. Giuseppe non ha fatto grandi cose nella vita per essere immortalato dalla gente se non quella del lavoro in fabbrica e della grande passione per la musica. In particolare per uno strumento “chiassoso” come la batteria; una passione innata sin dall’adolescenza; sono stati bravi i suoi figli Massimo e Maurizio di inserire nel feretro le due bacchette. Nella casa di Giuseppe, in contrada del Salvagn, parecchie volte ci si trovava per stare in compagnia, per poi andare all’oratorio o in sbrindola.

“Fermiamo i ladri dei sogni” è il titolo dello spettacolo teatrale messo in scena dall’associazione Non solo pensionati di Brescia su invito dell’associazione volontari del centro “Penna-Rodella” e del Comune. L’appuntamento, fissato per il pomeriggio di mercoledì 13 aprile alle 15 negli spazi della Sala civica, si è posto come obiettivo primario quello di approfondire le tematiche delle truffe ai danni degli anziani e delle persone socialmente più deboli con esplicito invito a rivolgersi alle Forze dell’ordine, le uniche che possono “fermare i ladri dei sogni”.

Pagina 7 di 12

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto