Le 11 studentesse che hanno rappresentato l’Istituto Superiore Giovanni Falcone di Asola alle finali nazionali di Rugby ai giochi studenteschi a Salsomaggiore, hanno vinto e sono campionesse nazionali. La squadra ha rappresentato la Lombardia ed ha gareggiato contro quattro altre regioni: Lazio, Piemonte, Emilia Romagna e Ligura. "La prima partita contro il Lazio è stata la più ostica – commenta l’allenatore e professore Fabrizio Rossi che ha accompagnato le sue atlete con l’insegnante Alessandra Giuliani  – Abbiamo vinto 3-0 con grande soddisfazione contro la squadra laziale allenata addirittura dall’allenatrice della nazionale femminile Rugby.

I ladri, in base alle testimonianze, andrebbero in giro a bordo di una grossa auto nera, probabilmente una Bmw. Il furto è stato commesso ad Asola e quasi sicuramente i malviventi stavano tenendo d'occhio la propria vittima. Una donna ha parcheggiato la propria vettura nei pressi della scuola materna, giusto il tempo per andare a prendere il nipotino, lasciando incustodita la propria borsetta all'interno.

Per mettere in sicurezza e frenare incidenti e vittime causati dall’alta velocità, in un tratto della SP2 Asola-Isola Dovarese, il comandante Marco Quatti di Polizia Locale dei Fiumi e delle Torri e l’assessore alla sicurezza Giorgio Grandi annunciano che dal  29 settembre è in funzione un misuratore fisso di velocità. Nello specifico il tratto di provinciale interessato è quello compreso tra l’incrocio che porta alla frazione di  Sorbara e quello in ingresso alla cittadina da via Cremona. Poco prima della strada che porta a Sorbara la velocità consentita è 90 km/h, e qui è posizionato il traliccio velox, subito dopo quest’incrocio il limite si abbassa a 70 km/h e resta tale su tutta la tangenziale che ruota attorno ad Asola. Su questo centinaio di metri e crociali compresi, negli ultimi anni hanno perso la vita quattro persone e numerosi sono stati gli incidenti causati dall’eccessiva velocità.

L’ esperienza trentennale di Massimo e Simona

Sono solo prodotti genuini e certificati quelli venduti nella Macelleria equina Gennari Massimo di Asola, una delle più importanti dell’Alto Mantovano e tra le migliori d’Italia come comprova l’inserimento, negli anni scorsi, nella guida “Terre d’Italia” (una sorta di Michelin del settore). A dirigere il negozio, sito in via Carducci, sono i coniugi Massimo e Simona che proprio il prossimo anno festeggeranno i 30 anni della loro attività di cui 20 ad Asola. Prodotti genuini, dicevamo: sì, perché qui il cliente può scegliere tra: tagliata, salsicce fresche, carne salada e tagli freschi per tutte le esigenze. Specialità della casa è lo stracotto di asinina di carne  italiana rigorosamente certificata. Tutto questo e molto altro fanno della Macelleria Gennari un richiamo irresistibile per chi ama la carne di cavallo, puledro e asino,  selezionata tra le migliori, spiegano Massimo e Simona. “Da noi tutto è controllato dall’inizio alla fine per fornire al cliente una professionalità che si può toccare con mano. La carne, infatti, viene giornalmente lavorata per garantire la massima qualità con una certezza per il consumatore di acquistare prodotti buoni, sani, senza conservanti, ottimali per la propria salute”. Ricordiamo infatti che la carne di cavallo è quella con il miglior rapporto proteine/grassi, priva di colesterolo, ricca di ferro oltre ad essere molto gustosa. Macelleria Gennari: quando la qualità sposa la bontà. (fe.mi.)

RICETTA STRACOTTO D'ASINO
Ingredienti: Polpa di asino, 1 bottiglia di vino secco, sedano, cipolle, carote, farina bianca, chiodi di garofano, foglie d'alloro, sale e pepe.
Preparazione: Fare un battuto con sedano, carote e cipolle e stufarlo. In un'altra pentola infarinare e rosolare in olio la polpa ed aggiungere il battuto stufato. Bagnare con il vino, aggiungere gli altri aromi, sale e pepe quanto basta. Cuocere per 2 ore, poi spegnere il fuoco e lasciar raffreddare, passare le verdure nel mixer, tagliare la carne a fette e riprendere la cottura per un'altra ora.

Confartigianato Mantova ha incontrato il sindaco di Asola Raffaele Favalli nel contesto informale della Prima Festa del Servizio che si è tenuta ai Giardini del Chiese ldove l’Associazione mantovana era presente con un proprio stand informativo. Il sindaco Favalli, già informato della campagna dalla lettera informativa mandata a tutti i primi cittadini della provincia, ha garantito il suo appoggio all’iniziativa, che rientra nel generale programma di promozione della legalità abbracciato dalla sua Amministrazione.

I presidenti Franco Novellini della C.R.I. comitato locale di Asola, a fianco del presidente provinciale Piero Panizza in occasione di un incontro ad Asola, esprimono la loro soddisfazione e il loro ringraziamento per la loro nuova e funzionale sede in via Cremona 62/o. Dal primo settembre la C.R.I Asola si è trasferita dall’ex scuola media Schiantarelli per lasciare, generosamente per il bene della comunità locale, i suoi ambienti  alla fisioterapia. La nuova sede è composta a piano terra da una reception, un cortile antistante e uno sul retro per il parcheggio di tre ambulanze e due auto. Al primo piano c’è un’ampia sala riunioni, una cucina, una camera da letto, un ufficio operativo, un bagno e un deposito medicinali. “La nostra C.R.I.  – sottolinea il presidente Novellini -svolge molti servizi importanti per il Distretto che comprende ben 12 Comuni.

Pagina 49 di 61

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto