Centouno persone identificate, di cui sei denunciate, sessanta veicoli ispezionati, sono solo alcuni numeri che riassumono il servizio straordinario di controllo e prevenzione dei reati, messo in atto dai Carabinieri della Compagnia di Viadana, che hanno anche controllato due locali notturni ed un emporio cinese.

Il motivo per cui i Carabinieri hanno arrestato il titolare del calzificio cinese, ispezionato questa mattina a Bozzolo, è che all'interno della struttura, sono stati trovati all'opera due clandestini, per i quali era già in atto il provvedimento d'espulsione e tre che prestavano la propria opera senza contratto.

Il proprietario del cellulare, al quale i Carabineri hanno restituito l'apparecchio, non si era nemmeno accorto di essere stato derubato. Tutto avviene presso un bar del centro cittadino dove un trentasettenne marocchino ruba l'oggetto ad un avventore.

E' stato allarme vero e proprio a Castel Goffredo, dove una ragazzina di quindici anni, si è sentita male per il troppo alcol ingerito. La giovanissima, si trovava nei pressi di un locale del paese quando ha perso i sensi, probabilmente per aver bevuto qualcosa offertole da altri. I sanitari l'hanno portata all'ospedale di Castiglione delle Stiviere, le sue condizioni sono migliorate col passare delle ore.

''Non dobbiamo massacrare le spalle della povera gente'' ha detto Papa Francesco, in occasione della fugace visita a Bozzolo, per celebrare don Mazzolari, che ha definito ''il parroco d'Italia'' inserendo tale espressione, nel contesto di un discorso nel quale ha esaltato proprio la figura dei parroci, che ha dichiarato essere ''la vera forza della Chiesa in Italia''.

Centodieci persone identificate, sette denunciate, cinquantotto mezzi ispezionati, sei multe elevate, per violazione al codice della strada, sono alcuni dei numeri che riassumono un servizio a vasto raggio, effettuato dai Carabinieri della Compagnia di Viadana, con lo scopo di prevenire e reprimere i reati di tipo predatorio e intercettare persone sospette o comunque ''di interesse operativo''.

Hanno messo su internet un annuncio, nel quale dicevano di vendere cerchi per automobile, a prezzo estremamente conveniente. Contattati da un acquirente di Bozzolo, si sono fatti accreditare la somma pattuita, per poi non spedire nulla.

Per un poster sulla pace

Si è tenuta nell’aula magna dell’Istituto Comprensivo, alla presenza degli studenti e delle insegnanti Maria Grazia Rongoni e Elide Bergamaschi, la cerimonia ufficiale di premiazione del vincitore della scuola media di Bozzolo che ha superato la selezione a livello locale nell'ambito del concorso internazionale sponsorizzato dal Lions Club Sabbioneta Nova Civitas “Un Poster per la Pace”. Alla cerimonia di premiazione erano presenti il dirigente scolastico Elena Rizzardelli, il presidente del Lions Club di Sabbioneta Nova Civitas Claudio Toscani con i soci del Lions Club Antonio Fontanesi, Gabriele Pezzini, Lana Giancarlo e Favagrossa Angelo. Il poster dello studente bozzolese premiato è stato quello realizzato da Gaia Cirelli, una delle oltre 450mila opere provenienti da tutto il mondo che hanno partecipato all’edizione annuale del concorso di Lions International “Un Poster per la Pace”. Lions Clubs International sponsorizza, infatti, il concorso per sensibilizzare i giovani di tutto il mondo all'importanza della pace nel mondo.

Per un poster sulla pace

Si è tenuta nell’aula magna dell’Istituto Comprensivo, alla presenza degli studenti e delle insegnanti Maria Grazia Rongoni e Elide Bergamaschi, la cerimonia ufficiale di premiazione del vincitore della scuola media di Bozzolo che ha superato la selezione a livello locale nell'ambito del concorso internazionale sponsorizzato dal Lions Club Sabbioneta Nova Civitas “Un Poster per la Pace”. Alla cerimonia di premiazione erano presenti il dirigente scolastico Elena Rizzardelli, il presidente del Lions Club di Sabbioneta Nova Civitas Claudio Toscani con i soci del Lions Club Antonio Fontanesi, Gabriele Pezzini, Lana Giancarlo e Favagrossa Angelo. Il poster dello studente bozzolese premiato è stato quello realizzato da Gaia Cirelli, una delle oltre 450mila opere provenienti da tutto il mondo che hanno partecipato all’edizione annuale del concorso di Lions International “Un Poster per la Pace”. Lions Clubs International sponsorizza, infatti, il concorso per sensibilizzare i giovani di tutto il mondo all'importanza della pace nel mondo.

Hanno forzato una porta finestra, i malviventi che hanno derubato una casa privata di San Martino dell'argine. Come da copione, una volta all'interno del domicilio, hanno frugato alla ricerca di qualcosa di prezioso da rubare e hanno trovato e portato via, alcuni gioielli in oro. Il danno è in fase di quantificazione da parte dei Carabinieri di Bozzolo, che si occupano delle indagini.

I Carabinieri di Bozzolo hanno denunciato due giovani, entrambi stranieri, un ragazzo di ventiquattro anni ed una ragazza di venti, in seguito al furto di una stufa a pellet e di un aspiratore, messo a segno presso un'abitazione del paese. I militari hanno notato alcune tracce di ruote, presumibilmente di un carrellino, che conducevano dalla casa derubata al domicilio di fronte.

Con questo numero il Gazzettino chiude le pubblicazioni per il 2016. Un anno che ci ha visti presenti pur se  in mezzo alle difficoltà di questi ultimi anni. Come solitamente si dice ‘siamo stati sul pezzo’, abbiamo cercato di essere attenti al fine di informare sempre nel rispetto delle persone e delle singole posizioni di ognuno; lo abbiamo fatto naturalmente con il giornale ma anche con Temporadio ed il nostro sito internet www.ilgazzettinonuovo.it dove tempestivamente vengono pubblicate le notizie in tempo reale per rendere un servizio sempre più all’altezza dei tempi e delle moderne tecnologie.

I Carabinieri della locale stazione, hanno arrestato un ventottenne sudanese, su ordine della Procura di Mantova. Il giovane deve infatti scontare una pena detentiva di un anno per i reati di rapina ed evasione. Dopo le formalità di rito, i militari lo hanno portato presso la casa lavoro di Castelfranco Emilia.

Ha ventiquattro anni, il giovane residente a Reggio Emilia, denunciato dai Carabinieri a Gonzaga per porto di oggetti atti ad offendere. Il ragazzo aveva a bordo della propria auto due paia di forbici, lunghe quattordici e quindici centimetri, che sono state sequestrate.

Quando i Carabinieri della stazione di Bozzolo, hanno fermato la vettura condotta da un uomo di trentotto anni, del paese, hanno subito compreso che stava guidando ubriaco. Il test alcolimetrico ha dato ragione ai loro sospetti, evidenziando un tasso pari a 1,63 grammi per litro. I militari hanno ritirato il permesso di guida e sequestrato il mezzo all'automobilista.

Quando gli agenti di Polizia hanno fermato l'autocarro, si sono subito insospettiti. Strano che un camion passasse a quell'ora su quella strada, tra castellucchio, Rivarolo e Bozzolo. Ispezionando il cassone, hanno scoperto, nascosti dietro un box doccia ed una porta di legno, circa duecento pannelli solari, per un valore complessivio di circa ottantamila euro.

Non sono mancati momenti di forte tensione, mentre i funzionari dell'Ats della Val Padana, controllavano i locali, tanto che hanno preferito chiamare i Carabinieri. Carni di dubbia provenienza e non identificate, tanto da non sapere da quale specie animale provengano, polvere, muffa e condizioni igieniche pessime, quanto trovato dagli ispettori che hanno controllato un ristorante cinese di Bozzolo. Le autorità hanno disposto la chiusura del locale e la sospensione dell'attività.

I militari della locale stazione hanno denunciato per minacce aggravate un uomo di settantaquattro anni, di Bozzolo, per avere minacciato di morte, armato di coltello il proprio figlio, che vive con lui.
Sempre a Bozzolo i Carabinieri hanno querelato due rumeni,

Hanno manomesso un distributore di carburanti di Bozzolo, per rubare benzina, ma sono stati scoperti. I Carabinieri della locale stazione hanno denunciato due ragazzi di diciassette e diciotto anni, responsabili del furto di cinquanta litri di carburante, prelevato da una stazione di servizio di proprietà di un trentanovenne del luogo.

Il copione è ormai noto, un classico, per quanto riguarda le truffe online. Avevano messo su un noto portale un'inserzione, nella quale ponevano in vendita attrezzatura elettronica. Quando un cliente aveva mostrato interresse per la merce, si erano fatti accreditare la somma e non avevano spedito più nulla.

Pagina 1 di 6

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto