Sono stati i due potenziali clienti ad informare le forze dell'ordine di quanto accaduto. Una donna di nazionalità rumena, li aveva avvicinati, in zona stazione a Brescia, proponendo loro di acquistare un telefono di ultima generazione. In base a quanto verificato dagli agenti di Polizia, l'apparecchio risultava contraffatto. La signora, quarantacinque anni, è indagata per ricettazione e introduzione e commercio di prodotti contraffatti.

L'operazione, condotta dagli agenti di Polizia del Commissariato di Desenzano del Garda, nasce dalla denuncia presentata da una coppia di Rivoltella. Alcuni mesi fa i due, vengono contattati da un giovane, che si dice interessato all'acquisto di un telefono cellulare, che i due hanno messo in vendita su un sito internet. Lo sconosciuto dà loro appuntamento a Rivoltella di Desenzano. Li attira in un luogo appartato ed estrae una pistola, con la quali li minaccia.

I Carabinieri hanno acquisito le immagini di videosorveglianza dei due distributori di benzina, presi di mira dai ladri, in territorio di Orzinuovi. I malviventi hanno agito nella notte tra sabato e domenica. In entrambi i casi, sono riusciti ad aspirare le banconote contenute all'interno delle colonnine del self service, rubando complessivamente, circa milleduecento euro.

L'allarme è stato dato tramite una telefonata anonima. Gli addetti alla sicurezza hanno fatto sgombrare il centro commerciale bresciano. La voce sconosciuta infatti ha annunciato la presenza di un ordigno esplosivo all'interno dell'esecizio. Gli uomini delle forze dell'ordine si ocupano di verificare l'attendibilità della telefonata.

Gli inquirenti, giunti nel circolo privato dove si è verificata la cosa, non credono che si tratti di una rapina e stanno cercando di ricostruire quanto accaduto e scoprirre la verità. Nella sera dello scorso sabato, all'interno del locale, un ventottenne, di origine marocchina, figlio del titolare, è stato ferito a una gamba dal proiettile di una pistola, che gli ha rotto il femore. Il giovane ha raccontato che all'interno del circolo c'erano alcuni clienti, probabilmente brasiliani, che parlavano bene l'italiano.

Parla il direttore del Consorzio Lago di Garda-Lombardia, Marco Girardi

Il Consorzio Lago di Garda-Lombardia è una struttura tesa a sviluppare la ricettività lacustre con campagne informative ad hoc, per meglio fare conoscere le peculiarità del territorio su scala internazionale. Il Consorzio entra poi a fare parte del progetto interregionale “Garda Unico”, un ente partecipato da amministratori e operatori turistici privati. Insieme agli omologhi trentini e veneti ha dato vita a questa nuova realtà per la promozione unitaria del lago di Garda come sistema integrato interregionale. La promozione si sviluppa così ad ampio raggio e consente di parlare in termini di unicità, per proporre un pacchetto dell’offerta locale nel suo insieme e non per settori e per località diverse. Il brand diventa perciò molto più conosciuto poiché al suo interno si trovano tutte le caratteristiche del Garda.

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto