La Polizia Locale di Brescia ha sequestrato oltre 1 kg di eroina nascosto sotto terra in via Orzinuovi, vicino al fiume Mella, a Brescia. In manette sono finiti 3 tunisini e una donna italiana.I quattro avevano con sé 2.000 euro in contanti che sono stati sequestrati e il valore della droga si aggira attorno ai 60mila euro.

Quando i Carabinieri della pattuglia, insospettiti dalle manovre del conducente di un'auto, nelle vie di Castenedolo, hanno intimato di fermarsi, lo sconosciuto, che poi si è scoperto essere un cittadino tunisino di ventisette anni, con numerosi precedenti penali, anzichè fermarsi, ha cercato di fuggire, sfrecciando a tutta velocità per le vie, immediatamente inseguito dai militari che, con un'abile manovra, lo hanno costretto ad arrestare il veicolo.

Quando i Carabineri della Compagnia di Salò sono entrati in azione, nutrivano già forti sospetti nei confronti del ventottenne bresciano, già noto alle forze dell'ordine. Durante la perquisizione della sua auto e della sua abitazione di Gavardo, i militari hanno trovato cinquanta grammi di marijuana, due dosi di cocaina, duemila euro in contanti, probabile provento dell'attività illecita. L'uomo è stato arrestato.

E' tornata in azione, a Brescia, la truffatrice dell'abbraccio, si tratta di una ventenne carina, probabilmente dell'Est, che sceglie vittime anziane, con un orologio di valore al polso, prevalentemente uomini, li abbraccia e sottrae loro l'oggetto prezioso. L'ultimo episodio stamattina in via Corfù, la ragazza ha prima chiesto aiuto per trovare lavoro e poi ha abbracciato il gentile signore che le ha risposto.

Attorno all'una della scorsa notte un ciclista 40enne, a S. Polo nuovo, è rimasto a terra dopo essere stato urtato da un'auto svanita nel nulla. L'uomo è in gravi condizioni, l'investitore, invece, per ora rischia di essere denunciato per omissione di soccorso, trascorse 24 ore il soggetto rischia l'arresto. Il 40enne è ricoverato alla Clinica Poliambulanza di Brescia.

La Prefettura di Brescia ha costituito una task force composta da rappresentanti delle forze di Polizia per "intensificare i controlli sull'adeguatezza delle strutture che accolgono i migranti", questo per evitare episodi di truffa allo Stato con immobili destinati all'accoglienza di immigrati risultati poi inesistenti. In provincia di Brescia sono 3624 i richiedenti asilo.

Pagina 4 di 180

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto