La Corte d'Appello di Brescia ha confermato la sentenza emessa in primo grado, nei confronti dell'uomo che la sera del 20 novembre del 2015, dopo averla cosparsa di liquido infiammabile, diede fuoco a colei che è ormai l'ex moglie. Il fatto avvenne nell'abitazione dove risiedevano, a Dello, nella Bassa Bresciana, davanti ai figli.

L'escursionista quarantanovenne di Cellatica, che risultava disperso dal pomeriggio di domenica nei boschi attorno a Edolo, è riuscito a tornare nella civiltà. Dopo avere perso l'orientamento, mentre cercava fungi, è poi riuscito a raggiungere il paese di Monno, da dove ha chiamato i parenti. Molto provato, sta comunque abbastanza bene. Era stato lui stesso, a dare l'allarme con il proprio cellulare dicendo di non essere più in grado di trovare il sentiero. I soccorsi erano partiti immediatamente.

Non ci pensa due volte, quando sente le grida provenire da una via vicina a quella dove abita, a Palazzolo. Si reca di corsa sul posto, seguendo la direzione della voce. Strada facendo ferma un automobilista di passaggio, che lo aiuterà poco dopo, a salvare la vittima dall'aggressione.

E' stata la stessa Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza e Protezione Civile della Regione Lombardia, a dare inizio a quella che è stata chiamata ''operazione smart''. Agenti della Polizia Locale dei vari distaccamenti comunali lombardi, in collaborazione con le forze dell'ordine, hanno capillarmente fermato i veicoli circolanti lo scorso fine settimana, controllando l'eventuale stato d'ebbrezza alcolica o influenza da sostanze psicotrope, di coloro che erano alla guida. I mezzi di trasporto controllati sono stati 13.954 mentre 2480 i verbali compilati. I conducenti sottoposti a test alcolimentrico sono stati 3490 di cui 118 sono risultati positivi. Gli agenti hanno sottoposto a drug test 74 automobilisti, trovandone 8 positivi. Le patenti ritirate sono state 167 mentre 103 sono stati i veicoli sottoposti a fermo o sequestro. Per quanto riguarda la provincia di Mantova, sono stati impiegati 80 agenti, per 640 auto controllate. Le multe inflitte sono state 62. I poliziotti hanno sequestrato sei auto ed eseguito 202 alcol test. I numeri diventano preoccupanti, quando si leggono i dati relativi alla provincia di Brescia, dove ben 41 automobilisti sono risultati positivi al test alcolimetrico e  6 su 8 al test della droga. Sono stati controllati 3.352 veicoli, 713 i verbali emessi e 27 i fermi e sequestri effettuati. I conducenti sottoposti a test alcolemico sono stati 724, di cui 41 risultati positivi. Sono state ritirate 46 patenti.

Lavoravano, mangiavano, dormivano e poi di nuovo lavoravano nel capannone. Senza mai fermarsi, senza mai uscire. I Carabinieri, insospettiti dalle luci che filtravano anche durante la notte, da un capannone a Remedello, nella Bassa Bresciana, hanno deciso di controllare. Aiutati dagli agenti della Polizia Locale hanno fatto irruzione, scoprendo che quindici lavoratori, tutti cinesi, tranne una donna dell'Est Europa, erano costretti a lavorare al suo interno, senza mai fare una sosta, con stipendi da terzo mondo.

Gli agenti della Polfer lo hanno notato dai monitor collegati alle telecamere di videosorveglianza della stazione di Brescia, per il ''tipico atteggiamento da LOF'' acronimo che singnifica ''ladro operante in ferrovia'' e hanno così deciso di verificare la sua identità.

Pagina 6 di 209

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto