Opera nel recupero di rottami e materiale ferroso e metallico in generale, l'azienda ispezionata dagli uomini della Guardia di Finanza di Brescia. Analizzando la contabilità, gli uomini delle fiamme gialle hanno scoperto che l'imprenditore, per coprire l'acquisto di merce in nero, si avvaleva di fatture false, emesse da altre due società.

Il sistema bibliotecario Brescia Est ha iniziato dal 21 febbraio la rassegna "Narrare la Giustizia" in occasione del 70° di promulgazione della Costituzione Italiana. Gli eventi andranno avanti fino al 30 maggio. La novità della rassegna sono i laboratori di pensiero dove l''utenza partecipa attivamente al fine di produrre una riflessione propria su un determinato tema con l'aiuto di un facilitatore filosofico.

Il dramma si è consumato questa mattina, in via Santa Orsola, nel quartiere Caionvico, a Brescia, dove per cause, dinamica e responsabilità da accertare, un motociclista ha trovato la morte, andando a sbattere contro un autobus. Delle indagini si stanno occupando gli uomini della Polizia Stradale, accorsi sul posto assieme ai sanitari, allertati dal numero unico 112.

Solo due dei cinque volontari del convoglio umanitario italiano, composto da bresciani e mantovani, si salvarono. Sergio Lana di Rivarolo, Fabio Moreni e Giorgio Puletti, morirono sotto i colpi di mitra, sparati dagli uomini del commando paramilitare, agli ordini di Hanefija Prjic, detto Paraga.

L'operazione, nata da un normale controllo fiscale eseguito dalla Guardia di Finanza, presso un sexy shop in provincia di Ravenna, durante il quale erano stati rinvenuti farmaci illegali, nascosti in mezzo agli altri prodotti, ha permesso di smantellare un traffico proibito di medicinali prodotti in India e Cina, con principi attivi riconducibili a sostanze vendibili solamente dietro stretto controllo medico, perchè pericolose per la salute.

Quando i Carabinieri della Compagnia di Verolanuova, in particolare quelli della stazione di Leno, in collaborazione coi colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro ed il personale competente, compreso quello dell'Ats di Brescia, sono entrati nel garage di Porzano, adibito a laboratorio tessile, hanno sorpreso quattro cittadine cinesi, tra i trenta ed i quarant'anni, impegnate nel confezionare capi d'abbigliamento per conto terzi, compreso alcuni marchi famosi.

Pagina 9 di 163

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto