La stazione dei treni di Ponte San Marco è stata per anni punto di riferimento di pendolari e passeggeri diretti verso Brescia e Verona. Da qualche tempo vive uno stato di quasi completa dismissione visto che oggi a alla frazione di Calcinato fermano due treni al giorno. Così il consiglio comunale, su proposta della forza "Bene Comune", ha deciso di chiedere alla proprietà della stazione di poterne fare uso per fini di carattere sociale facendo diventare l'edificio la sede delle associazioni del paese.

L’assessore alla Cultura, Nicoletta Maestri: “Un calendario creato per aggregare” 

Maggio è un mese prolifico per la cultura di Calcinato. E’ una consuetudine ormai, che consente al paese di vivere a stretto contatto i giorni caldi della bella stagione, grazie a eventi creati per stare insieme. Le manifestazioni sono note, le abbiamo già delineate in altre recenti circostanze, ma ricordiamo le settimane della cultura con svariate iniziative contestuali, relative alla giustizia ma anche alla pittura, gli incontri con la Protezione Civile e il consiglio comunale dei ragazzi. Sempre a maggio è viva la festa del patrono, dedicata a san Germano con le celebrazioni di domenica 14 maggio.

Un intenso programma dal 16 al 27 maggio

Mentre si attende giugno, per festeggiare la Repubblica e i nuovi nati donando loro i diplomi appositi, a Calcinato si innesca un’altra bella iniziativa questa volta dedicata tout court alla cultura. A promuovere gli avvenimenti è l’assessorato preposto, guidato da Nicoletta Maestri. Di cosa si tratta? Delle “Settimane della cultura”, un insieme di eventi che caratterizzano i giorni che vanno dal 16 al 27 maggio. Si comincia dunque martedì 16 maggio, alle ore 20,30 alla sala studio della biblioteca con l’incontro intitolato “Narrare la giustizia – 70 anni di Costituzione Italiana. Sulla tutela: ovvero sull’essere giusti con le generazioni future”. Il laboratorio di pensiero sarà condotto da Antonio Latorre e per partecipare bisogna mettersi in contatto con la biblioteca.

Il sindaco Marika Legati: “Dobbiamo vivere come costruttori di pace”

Una giornata molto sentita, e assai partecipata. Le celebrazioni del 25 aprile a Calcinato hanno raccolto consensi e approvazione. Il tragitto del corteo è stato cambiato per portare più gente in piazza. Quest’anno invece di partire dal monumento, il corteo vi è arrivato dopo la messa e in piazza il sindaco Marika Legati ha ricordato i valori della festa. “Abbiamo modificato volutamente il cerimoniale, perché pensavamo che il tragitto per come è stato compiuto quest’anno fosse più consono e adeguato ai momenti salienti della celebrazione” - dice Marika Legati -. Il sindaco ringrazia le associazioni presenti, i gruppi d’arma e del volontariato, la Banda musicale e il Twirling.

Intanto, riprende le attività l’associazione “L’ovo de l’asino”

Due associazioni al centro dell’attenzione a Calcinato. Due gruppi che continuano la strada del progresso intrapresa anni fa: molti anni fa la Banda cittadina e più di recente la storia de “L’ovo de l’asino”. Andiamo per gradi. La Banda si sta preparando al concerto dell’estate, che si terrà il prossimo 16 giugno in piazza Moro o, in caso di maltempo, domenica 18 nella palestra di Ponte San Marco. Per l’occasione saranno presentati brani originali e musiche tradizionali. Oltre  questo, nella Banda si muove con costanza il progetto “Musichiamo”, in collaborazione con l’istituto comprensivo di Calcinato e con il Comune. Inoltre, a cementare il rapporto di collaborazione con le scuole, alla elementare Ferraboschi è andato in scena lo spettacolo di San Vincenzo, con l’esibizione dei bambini e l’accompagnamento musicale della Banda.

Le iniziative in calendario nei prossimi giorni

Procede con successo il programma di eventi annuali da parte dell’amministrazione comunale di Calcinato. Di recente si è svolta la manifestazione dedicata al 25 aprile. Dopo la festa del lavoro, promossa dal circolo Acli di Ponte San Marco in collaborazione con la parrocchia di Ponte e col comune, il 4 maggio si svolge un incontro con lo scrittore Piergiorgio Peluxi, alla biblioteca del paese. Al mattino è previsto un laboratorio di scrittura con l’istituto comprensivo mentre al pomeriggio ci sarà l’incontro con l’autore alle ore 17,45 aperto a tutti nel cortile della sede libraria. Il Comune avrà poi un’altra occasione di festa istituzionale il successivo 2 giugno quando alle ore 10 in piazza avrà luogo la consegna dei diplomi ai nuovi nati nel 2016. Suonerà brani musicali la minibanda “Elia Marini”, in piazza della Repubblica, di fronte alla torre civica.

Pagina 5 di 37

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Feed RSS

Ultimi Podcast

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto