Si potrebbe dire tantissimi anni e non sentirli. Questo appare in chi negli ultimi anni lo ha frequentato. Sembra un libro aperto che ricorda i 103 anni toccati lunedì 7 novembre da Giulio Comini, nella frazione calvisanese di Mezzane. Un bel giorno di sole autunnale, salutato all’alba da un po’ di nebbia sicuramente minore di quel venerdì  del lontano 7 novembre  1913. Nasceva alle 9 mattutine, nella cascina di via Badia, battezzato due giorni dopo di domenica dall’allora parroco don Ippolito Pellegrini. Figlio unico in una famiglia di contadini, il padre Luigi Comini muore in combattimento sul San Michele del Carso, nella prima guerra mondiale il 24 ottobre 1915 quando Giulio aveva meno di due anni.

Dal 1960 l’azienda Moratex è sinonimo di qualità e professionalità, caratteristiche che le vengono riconosciute dai tanti clienti che in 60 anni di attività l’hanno portata a primeggiare in Italia ed all’estero nell’ambito della produzione e vendita di capi d’abbigliamento in pura lana merinos extrafine, Cashmere e filati pregiati. Nata e tuttora attiva come realtà a conduzione familiare, Moratex ha sede a Malpaga di Calvisano:nel nuovo punto vendita interno il cliente trova una vastissima gamma di capi di maglieria di propria produzione per ogni esigenza, da quello più elegante al più casual e sportivo, tutti rigorosamente di qualità sopraffina.

Sarà un Natale speciale il prossimo a Mezzane: amici e parenti saranno sorpresi e coinvolti per ammirare piatti e decorazioni a tema oltre a gustare sapori indimenticabili. E’ quanto propongono il Comitato di Partecipazione e l’Associazione Insieme della frazione calvisanese, con dei corsi di cucina, che godranno dell’insegnamento del grande chef –mezzanese doc- Giampietro Santacatterina. Una lunga carriera la sua davanti ai fornelli di rinomati ristoranti, anche su navi di crociera, in giro per il mondo.

Sonia Capra è assessore a Commercio, Sport e Attività produttive. Crede nell’amministrazione onesta e concreta. E’ laureata, sposata e adora il suo paese natale

La consapevolezza più grande era legata al territorio, a misurarsi col suo sviluppo, e ha pagato alla grande. A volte non è necessario spingersi chissà dove con i programmi: è sufficiente cercare di mettere in pratica il possibile, promettere il fattibile, e poi la gente, gli elettori magari si fidano. A Calvisano è andata proprio così. La lista civica che ha vinto le elezioni amministrative non aveva, e non ha, connotazioni politiche nazionali, ma è legata fortemente sulla base di un altro progetto: fare il bene del paese, niente di più. Tra l’altro, riuscire in questa impresa, è tutt’altro che facile, visti i finanziamenti ridotti, dallo Stato centrale, in dotazione agli enti locali. In ogni caso, l’obiettivo quello era a inizio mandato e mutato non è.

Giovane esuberante e sempre sorridente

La notizia della tragica morte di Stefano Ferrari si è subito diffusa. Silenzio e mestizia hanno avvolto Mezzane. Per tre giorni un continuo pellegrinaggio di tantissime persone: parenti, amici, conoscenti mezzanesi e di tanti altri paesi ha reso omaggio a Stefano conosciuto e stimato. Occhi arrossati dal pianto che si mescolavano alle tante lacrime di Marianna, della mamma Deanna Zoccatelli, papà Rinaldo, il fratello Fabio con Giulia. Un tributo di riconoscenza per Stefano, un abbraccio commosso e partecipato al grave lutto dei familiari. Tante persone nel giorno dei funerali presso la sua casa in via S. Barbara.

Parlare in una breve nota di “Calvisano tra Arte e Storia locale” tema affrontato nell’interessante convegno proposto dalla Pro Loco nei giorni scorsi, durante le feste in onore a San Michele, è un’impresa ardua, essendo il patrimonio esistente molteplice. La responsabile dell’area culturale dell’Associazione Neaterra Sara Zugno ha posto agli occhi, alla mente e al cuore dei presenti il grande valore del patrimonio d’arte esistente a Calvisano. L’opportunità quindi, sottolineata anche dal sindaco Giampaolo Turini nel suo saluto, di diffondere la consapevolezza di tale preziosa realtà ai propri abitanti, per trasmetterla poi ad un vasto territorio di viaggiatori e potenziali visitatori del paese.

Pagina 10 di 25

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome