La responsabile della comunicazione e della raccolta fondi dell'organizzazione castellana ospite a TempoRadio

Già dal primo settembre è partito il progetto di esperienza di vita autonoma, annunciato sulle frequenze di TempoRadio da esponenti della Cooperativa Bucaneve di Castel Goffredo. Ne parla Arianna Federici, responsabile della comunicazione e raccolta fondi, raccontando di come già due persone diversamente abili, abitino in un appartamento che si trova al di sopra della struttura sociale.

Scrivere un romanzo è un’impresa tutt’altro che semplice: non basta, infatti, avere un’idea, per quanto ben congegnata, di storia, ma è necessario saper dominare bene la lingua, creare quel pathos che mantiene il lettore attaccato alle pagine sino alla fine e, perché no, anche renderlo accattivante con qualche effetto a sorpresa. Ci è riuscita egregiamente Giulia Filippini, giovane studentessa di Casaloldo, che ha finalmente coronato il suo sogno: mettere su carta il romanzo che aveva nella testa. Nel giro di un anno e mezzo ha così riempito pagine su pagine e nei mesi scorsi il libro, dal titolo “Come candela nel buio”, ha finalmente visto la luce ottenendo un buon successo.

Domenica 5 settembre ha preso il via la lunga serie di appuntamenti dedicati all'arte promossi dall'assessorato alla cultura del comune di Casaloldo, in collaborazione con la biblioteca comunale e i giovani in Servizio Civile Nazionale.   La prima visita ha condotto il gruppo di appassionati a Villa Medici del Vascello a San Giovanni in Croce,  dove guide esperte hanno dettagliatamente illustrato sia la villa che i magnifici giardini all'italiana e all’inglese che la circondano.

Anche quest’anno, l'estate 2016 a Casaloldo è stata animata dall'effervescenza di un CRES che ha registrato la partecipazione di un centinaio di bambini .“Emozionario” , organizzato dal comune in collaborazione con la cooperativa Viridiana e i 4 giovani in Servizio Civile, si proponeva di guidare i partecipanti all'esplorazione delle emozioni più comuni come la paura del buio, la rabbia, la tristezza per la sensazione di essere inadeguati, il disgusto, ma anche la gioia e la felicità. Significativa, come sempre, anche la partecipazione del gruppo di bambini Sahrawi, ospitati da famiglie di Casaloldo e Castel Goffredo.

Il dramma si è consumato lungo strada Candrina, alle porte di Castel Goffredo, una stretta comunale che collega le frazioni di Lodolo e Sant’Anna. Il conducente del mezzo, marito della vittima, pare abbia affrontato la curva, seguendo una traiettoria troppo larga, tanto da ribaltarsi e finire la corsa nel canale a bordo carreggiata.

Pagina 10 di 24

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto