Li hanno inseguiti e bloccati dopo una breve fuga verso mezzogiorno in quel di Castel Goffredo. I Carabinieri della Compagnia di Castiglione delle Stiviere ed i colleghi della stazione di Castel Goffredo, hanno fatto scattare le manette ai polsi di tre giovani rumeni, di ventidue, ventitrè e ventiquattro anni, domiciliati in un residence di Solferino. Ispezionando la vettura sulla quale avevano tentato, senza riuscirci, di seminare le auto dei militari,

Quando i Carabinieri lo hanno fermato per un normalissimo controllo, hanno notato che era fortemente agitato. Proprio per questo hanno deciso di perquisire la vettura che il giovane albanese, residente a Desenzano del Garda, ma domiciliato a Castenedolo, stava guidando. All'interno del telepass, c'erano dieci confezioni di cocaina, in buste di plastica termosaldate e oltre mille euro in contanti. Lo straniero è stato portato in carcere.

Stanno attendendo le motivazioni della sentenza, gli avvocati difensori dell'uomo che si trova al momento detenuto, perchè sospettato dell'omicidio della moglie, Anna Mura, trovata uccisa nella sua abitazione di Castenedolo. I legali avevano presentato istanza di scarcerazione, presso il Tribunale del Riesame di Brescia, ma i giudici hanno respinto la richiesta.

Dovrà rispondere dell'accusa di omissione di soccorso, il conducente del furgone che il 22 ottobre scorso, ha investito un uomo, in via Matteotti a Castenedolo. Sono circa le undici del mattino e la vittima dell'incidente sta camminando lungo la strada quando il mezzo, proveniente da Montichiari e diretto verso Brescia, lo urta con lo specchietto retrovisore, che va in frantumi e lo scaraventa a terra.

In base alle prime investigazioni, effettuate dagli agenti di Polizia del commissariato di Desenzano del Garda, all'origine dell'aggressione, ci sarebbero dissapori pregressi per rapporti d'affari tra gli indagati e persone legate alla vittima. La donna, li ha trovati in casa all'improvviso, non li aveva mai visti. Un uomo e una donna, l'hanno aggredita improvvisamente, apparentemente senza motivo.

Si prospetta l’adozione condivisa di strategie settoriali

Calcinato amplia i suoi orizzonti. E lo fa mediante una iniziativa avviata grazie all’approvazione del consiglio comunale del paese. Calcinato ha visto in questi anni una notevole espansione del territorio e delle attività a esso connesse. Nonostante la crisi economica che ha fermato il progresso del nord est italiano, alcune realtà hanno saputo in ogni caso guardare avanti con fiducia e tra queste figurano certamente zone del Bresciano, tra cui, appunto, la località governata dalla giunta guidata dal sindaco Marika Legati. Riguardo al tema in oggetto, va sottolineato che il consiglio ha dato il via libera all´adesione al protocollo di intesa con i Comuni di Mazzano, Bedizzole Montichiari, Nuvolento, Nuvolera, Castenedolo, Carpenedolo, Ghedi e Bagnolo Mella, la Provincia di Brescia e Regione Lombardia per attivare un tavolo territoriale interistituzionale per giungere infine all´adozione condivisa di strategie di pianificazione sostenibile.

Pagina 3 di 3

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto
Threesome