Cavriana punta sulla promozione turistica dei suoi gioielli, Villa Mirra e il Museo Archeologico dell’Alto Mantovano a cui da quest’anno si sono aggiunti i bunker di Villa Mirra e di Piazza Castello. Sabato primo aprile è stato condotto un esperimento che nel mondo ormai è quasi tradizione: il Museum Party, cultura, storia e divertimento un mix innovativo in Italia ma che si ispira ad un trend internazionale che sta avendo un grande successo in tutte le grandi città del mondo, New York, Londra, Parigi... Un evento che coniuga il divertimento alla cultura, unendo la musica di grandi artisti alla valorizzazione e visita in notturna dei musei e dei luoghi di storia e tradizione. L' evento di Cavriana è nato dallo sforzo congiunto di William Braga, famoso organizzatore di eventi rinomati del calibro di Serata Chic, e dell'associazione storico-culturale Xplora, presieduta da Armando Bellelli, famosa per attività di ricerca, esplorazione e promozione sul territorio,  associazione cui si deve la riapertura al pubblico dopo settant’anni dei bunker di Piazza Castello e di Vila Mirra.

Buon sesto posto per Cavriana all’esordio in questo 2017 nel Palio Nazionale delle Botti promosso dall’Associazione delle Città del Vino. Questa prima tappa si è svolta in Campania sulla costiera amalfitana nel comune di Furore (SA) che è risultato vincitore. Gli spingitori di Cavriana sono arrivati al traguardo al sesto posto dopo una corsa lunga 1250 metri tutta in salita con pendenza del 7%. ‘Una festa molta bella, ci hanno detto i cavrianesi, e grande l’ospitalità ricevuta’. La prossima tappa sarà a Suvereto (LI) il 30 aprile e il primo maggio la terza tappa a Pedemonte (VR) per proseguire il 7 maggio nella terra del prosecco a Refrontolo (TV). Ed è forte la passione che muove l'anima delle Città del Vino corre con le botti che rotolano per le loro antiche strade.

Un incontro speciale in una casa del paese

Una bella giornata, fuori dalle consuetudini e dagli schemi della quotidianità. Per questo una giornata da ricordare, e da ripetere quando possibile. E’ accaduto l’altro pomeriggio, quando alcuni ospiti della Fondazione San Biagio di Cavriana, accompagnati dal personale e da alcuni volontari, sono stati ospiti di una “speciale” famiglia, la famiglia Brizzolari che, a Bande di Cavriana, accoglie in affidamento bambini e ragazzi. “Appena arrivati siamo stati accolti con calore e affetto da tutti i membri della famiglia – dice la animatrice Laura Maffizzoni -. Grande è stata l’emozione nell’entrare in questa casa, conoscere i vari ragazzi, gli educatori e i due genitori Germana e Paolo.” Il “gemellaggio” tra Brizzolari e Fondazione San Biagio è nato da circa un anno e mezzo, più precisamente da quando alcuni ospiti, durante le attività occupazionali organizzate all’interno della Fondazione, si sono resi disponibili nel collaborare a smistare dei cordoncini colorati che, con appositi telai, i ragazzi Brizzolari trasformano in splendidi tappeti da vendere.

E’ senza dubbio un percorso emozionale quello che prevede il progetto coordinato dal Parco del Mincio come ente capofila ma che vede quali protagonisti enti come i comuni di Cavriana e  Monzambano e il Museo Archeologico dell’Alto Mantovano. Progetto già ammesso al finanziamento da parte di Regione Lombardia. L'intera progettazione ruota intorno alla valorizzazione e alla promozione del patrimonio archeologico - e della sua contestualizzazione paesaggistica - restituito dai siti palafitticoli UNESCO di Castellaro Lagusello e di Bande di Cavriana. "Il finanziamento ottenuto ammonta a 198mila euro – aveva detto a suo tempo il Presidente del Parco del Mincio, Maurizio Pellizzer - con i quali si realizzerà a Castellaro Lagusello, a cura del comune di Monzambano, la riqualificazione dell'itinerario storico naturalistico di collegamento tra l'area parcheggio che è a ridosso del lato ovest del centro storico e l'area destinata alla fruizione del sito di interesse archeologico e naturalistico, vicino alle vestigia palafitticole e del vicino ontaneto".

Nell’ottica di realizzare lavori di riqualificazione e messa in sicurezza dell’edificio scolastico della scuola primaria di in via Croce Bianca n. 2, la Giunta comunale ha disposto  lo Stralcio per la riqualificazione energetica dell’Ala Nuova (edificata nel 1978) e annesso locale adibito ad attività sportiva, al fine di completare il recupero della palestra della scuola primaria. Sulla scorta del progetto esecutivo il quadro economico dell’opera da una spesa complessiva di €. 80.277,77 di cui €. 66.964,35 per lavori, €. 6.015,44 per oneri sicurezza, Iva €. 7.297,98. Per l’esecuzione dei lavori si procederà all’affidamento mediante  una gara d’appalto.

Il presidente dell'azienda partecipata ospite a TempoRadio

 

Pagina 5 di 53

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto