Sig. Direttore, chiedo spazio per porre in risalto una situazione, a mio parere, paradossale e che interessa non solo Desenzano, ma tutti coloro, turisti compresi, chi godono del nostro bellissimo lago. Mi riferisco ad un fatto, che da alcuni anni si ripresenta puntualmente con l'inizio della stagione estiva. Entro nel merito.
Tutti apprezziamo la dedizione dei Vigili del fuoco, nel caso di Desenzano volontari. Un gruppo di giovani, uomini e donne, che dedicano il loro tempo libero dal lavoro a prepararsi professionalmente per correre in aiuto al prossimo.

Voleva il numero di cellulare o almeno l'indirizzo Facebook. Quando la ragazza ha rifiutato, i suoi approcci si sono fatti via via più insistenti, fino ad abbracciarla e baciarla, mentre lei cercava di divincolarsi. Tutto questo è accaduto in un parco a Sirmione, dove una ragazza è stata avvicinata da un trentottenne di origine egiziana. Lei si trovava seduta su una panchina, in attesa della madre che era a fare una commissione. La giovane è riuscita ad allontanarsi e raggiunta la madre, ha chiamato le forze dell'ordine.

Erano almeno in quattro quando sono entrati nell'abitazione alle porte di Pozzolengo. Il padrone di casa si è alzato quando ha sentito il rumore della finestra che veniva rotta e subito si è trovato bloccato e circondato dagli sconosciuti, che gli hanno puntato qualcosa di appuntito alla gola. Lo hanno picchiato per farsi dire dove fosse nascosta la cassaforte. Dato che in casa non c'era nessuna cassetta di sicurezza, si sono accontentati di rubare le poche banconote presenti, alcuni gioielli d'oro.

Si trovavano presso il parco dell'Ossario di Solferino. Dopo avere consumato la colazione, preparata dalle rispettive famiglie, una trentina di loro, ha accusato i sintomi di un'intossicazione alimentare. Per precauzione sono stati portati negli ospedali di Castiglione delle Stiviere e Desenzano del Garda. Nella mattinata di sabato, come vuole tradizione, un centinaio di bambini avevano partecipato all'evento organizzato. Quelli che sono stati colpiti da conati di vomito e dissenteria, sono quelli che frequentano la prima e la seconda elementare.

L'operazione, condotta dagli agenti di Polizia del Commissariato di Desenzano del Garda, nasce dalla denuncia presentata da una coppia di Rivoltella. Alcuni mesi fa i due, vengono contattati da un giovane, che si dice interessato all'acquisto di un telefono cellulare, che i due hanno messo in vendita su un sito internet. Lo sconosciuto dà loro appuntamento a Rivoltella di Desenzano. Li attira in un luogo appartato ed estrae una pistola, con la quali li minaccia.

Tutto è nato da una banale discussione tra marito e moglie, all'interno del loro appartamento a Padenghe sul Garda. La lite, si inasprisce al punto che la moglie, trentaquattro anni, di origine moldava, prende un coltello e colpisce il marito alla schiena con due fendenti. I Carabinieri hanno arrestato lei e chiamato un'ambulanza che ha trasportato lui, presso l'ospedale di Desenzano del Garda.

Pagina 102 di 103

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto