notizie da castiglione

In base alle ultime informazioni, l'uomo non è ancora stato identificato. Ad ucciderlo è stato probabilmente un malore. Il corpo senza vita di un uomo è stato trovato nelle campagne di Zovo di San Benedetto Po. Quasi sicuramente stava cercando funghi quando qualcosa, probabilmente un infarto, lo ha ucciso. I soccorsi sono stati allertati da un uomo, forse un amico, che non era più sul posto però, quando sono arrivati i Carabinieri e l'ambulanza.

I medici del Pronto Soccorso del Carlo Poma le hanno riscontrato un leggero trauma cranico. La donna, 45 anni, residente a Lunetta, ha raccontato di essere stata presa a bastonate dalla vicina, per un banale litigio sulla pulizia delle scale. Del caso si occuperanno i Carabinieri.

Quando si è presentata al Pronto Soccorso del Carlo Poma, ha raccontato di essere caduta ma i medici non le hanno creduto. Quelle contusioni alle ginocchia non sembravano dovute all'aver perso l'equilibrio. La donna, 79 anni, residente a San Giorgio, che sul corpo presentava anche i segnio di botte precedenti, ha così raccontato di essere stata picchiata dal figlio. La prognosi è di soli dieci giorni ma i sanitari, preoccupati, hanno comunque segnalato la cosa ai Carabinieri.

Potrebbe subire le conseguenze legali per quanto inscenato. Un uomo di 53 anni, di San Cataldo si è chiuso dentro alla propria auto, con alcune bottiglie con dentro quello che sembrava liquido infiammabile. Ha tenuto sul posto Carabinieri, Polizia Locale e ha preteso che arrivasse anche il sindaco, Alessandro Beduschi. Diceva di essere pronto ad un gestro estremo per protestare contro l'Inps, che gli avrebbe tolto la pensione d'invalidità. Il primo cittadino, una volta entrato nella sua auto, è riuscito a farlo desitere ma poco dopo un carabinierie ha scoperto che dentro le bottiglie non c'era benzina ma semplice tè.

La provincia di Mantova è tra quelle che non ha chiuso gli occhi davanti al tema dei migranti. Attualmente sono 700 quelli ospitati in diverse strutture messe a disposizione principalmente da privati in accordo con associazioni del Terzo Settore; altri potrebbero arrivare. Inutile nascondersi dietro un paravento: l’arrivo continuo in Europa, e in Italia, di queste persone lancia parecchi interrogativi. L’obiezione che maggiormente si raccoglie è: ‘Io faccio fatica o non riesco a sbarcare il lunario e lo Stato spende miliardi per dare accoglienza ed asilo a centinaia di migliaia di persone’. Vi sono poi prese di posizione più drastiche sulle quali non intendiamo certo intervenire. Alcuni giorni or sono presso le sale della Prefettura di Mantova, presente il Prefetto Carla Cincarilli, è stato sottoscritto dalla metà dei comuni mantovani (altri si sono riservati di convocare assemblee distrettuali prima della eventuale sigla) un accordo che guarda all’integrazione dei migranti i quali, in adesione ‘…libera,  volontaria e gratuita’ (garantita dalla sottoscrizione di un apposito documento) si rendono disponibili a svolgere attività di volontariato a favore delle comunità in cui vivono.

Centosedici stranieri controllati, trentatrè grammi di stupefacenti sequestrati, quattrocentosettanta mezzi ispezionati con trentanove contravvenzioni elevate, sono solo alcuni dei dati che riferiscono il continuo lavoro di controllo e prevenzione, operato dai Carabinieri nella provincia di Mantova. Per quanto riguarda i militari della Compagnia di Castiglione delle Stiviere,  si segnala la denuncia di un italiano ed un bangladese, per il reato di truffa in concorso.

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto