Presidente MCL Medole a "Filo Diretto"

Ascolta la diretta QUI

per intervenire:

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SMS e WHATSAPP: 338.1719105

tel. 0376.631709

La Compagnia "Instabile" 28 – 29 – 30 aprile

Sarà pure “Instabile”, certo è che la compagnia dialettale del regista Agostino Cirani ha fatto della stabilità del successo una componente ormai acquisita della sua attività. Ad ogni nuova opera teatrale, infatti, è sempre un pienone di folla con critiche positive che provengono anche da esperti del settore. L’appuntamento per la nuova “prima” del gruppo è per l’ultimo fine settimana di aprile (per la precisione venerdì 28 e sabato 29 alle 21 con replica domenica 30 alle 15,30) al Teatro comunale di Medole: di scena “Cusa boi en de la pignato”, commedia brillante in tre atti su testi e per la regia di Agostino Cirani e scenografie di Angelo Scrof. Dalla compagnia poco o nulla trapela circa la trama: sappiamo solo che l’allegra brigata tornerà, dopo i fasti (o le disgrazie?) del Can can parigino in quel di Medole.

Sport, giochi e didattica nel “menu” dell’iniziativa

A Medole l’estate arriva prima grazie al primo Camp Estivo la cui attività è già in fieri per opera dell’Asd Medolese con il patrocinio del Comune e la collaborazione del Centro studi Il Traguardo. “Quest’anno – afferma Alberto Bonesi, presidente della Asd Medolese – vogliamo offrire a tutti i ragazzi dai 5 ai 13 anni la possibilità di praticare lo sport preferito unendo l’utile al dilettevole. Presso gli impianti sportivi di Medole in sostanza daremo forma a incontri e gare unitamente a momenti per svolgere i compiti scolastici estivi o, in alternativa, a giochi in compagnia il tutto con il supporto di animatori ed esperti. Stiamo mettendo a punto gli ultimi dettagli dell’evento e confidiamo di avere un buon successo di iscrizioni”.

Nella vita di ognuno di noi, sia personale che professionale, esistono delle ‘parole chiave’ anche non dette espressamente ma che indirizzano il nostro agire quotidiano. Per  Luigi Ghirardi, eclettico titolare della CMM di Medole, direi passione, istruzione, formazione e trasformazione. Figlio della nostra terra mantovana e di una famiglia che dalla terra ha saputo trarre con il proprio lavoro ciò che serviva per una vita decorosa, sin da ragazzino ha unito la scuola all’aiuto del padre. Dopo le elementari al suo paese ha iniziato a frequentare le scuole medie a Guidizzolo; scuole medie che all’epoca erano annesse all’Istituto Statale d’Arte, oggi Liceo Artistico ‘Alessandro Dal Prato’, il ‘Professore’ che era il Direttore delle scuole. Quel Direttore che seguiva i suoi ragazzi uno ad uno e sapeva indirizzarli. Luigi Ghirardi, che nel frattempo e dopo aver raggiunto la scuola guidizzolese in bicicletta e fatto ritorno a casa dava una mano in famiglia, terminate le medie continua la Scuola d’Arte, sezione ‘meccanica’. Sa perfettamente che l’istruzione è alla base di ogni iniziativa. Si diploma ‘maestro d’arte’. Un periodo, quello scolastico, che ricorda ancora oggi per quelle basi sulle quali in seguito poggerà la sua formazione poiché, con la passione che da sempre lo anima, vorrebbe diventare proprio un ‘buon operaio’.

Nel negozio di Maria Rosa ed Achille e della figlia Giorgia c’è la possibilità di effettuare pagamenti di bolli ed utenze varie, ricaricare il cellulare ed usufruire di servizi sempre all’avanguardia per soddisfare le tante esigenze, oltre a trovare giornali e riviste per soddisfare ogni necessità. È una vera tabaccheria completa di tutto, spesso “centro” di richiamo anche per fare due chiacchiere con i titolari, la cui cortesia è nota non solo a Medole. il negozio di Maria Rosa, Achille e Giorgia, a due passi da piazza Vittoria, è aperto da qualche tempo anche due domeniche mattina al mese: la scelta è dovuta alla volontà di andare ulteriormente incontro alle esigenze della clientela che trova nella tabaccheria del centro del paese un comodo punto di riferimento.

Eventi a cura della Civica Raccolta d'arte

Franco Piavoli è tra i registi italiani che hanno saputo lasciare un'impronta indelebile del proprio operato: il cineasta bresciano (classe 1933) sarà protagonista di tre diversi momenti promossi dalla Civica Raccolta d'arte di Medole in collaborazione con l'Unione dei Comuni “Castelli Morenici” dal titolo “Anemos – Franco Piavoli” con i quali si punta a celebrarne l'opera e l'impegno. L'intero programma di eventi, curati da Giovanni Magnani e Fabrizio Migliorati (rispettivamente conservatore e direttore della “Civica”), sarà aperto da una mostra che si inaugurerà alla Torre Civica medolese domenica 14 maggio alle 18 e che rimarrà visitabile ad ingresso libero sino al 25 giugno. I visitatori potranno passare in rassegna molte delle fotografie scattate da Piavoli negli anni Cinquanta, ormai entrate a pieno titolo in quel movimento denominato Neorealismo italiano, oltre ad un'interessante serie di pastelli ed acquerelli dalla forte impronta lirica, molti dei quali mai portati all'attenzione del pubblico. Il percorso espositivo si concluderà con il famoso erbario, numerose stampe di fotogrammi tratti dai film di Piavoli ed alcuni scatti, in anteprima mondiale, di Melina Mulas, figlia di Ugo che fu amico fraterno del regista di Pozzolengo.

Pagina 6 di 57

logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Feed RSS

Ultimi Podcast

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto