AZIENDA LAGER SCOPERTA E CHIUSA A REMEDELLO, ARRESTATA LA TITOLARE

29 Settembre 2017
K2_ITEM_AUTHOR 

Lavoravano, mangiavano, dormivano e poi di nuovo lavoravano nel capannone. Senza mai fermarsi, senza mai uscire. I Carabinieri, insospettiti dalle luci che filtravano anche durante la notte, da un capannone a Remedello, nella Bassa Bresciana, hanno deciso di controllare. Aiutati dagli agenti della Polizia Locale hanno fatto irruzione, scoprendo che quindici lavoratori, tutti cinesi, tranne una donna dell'Est Europa, erano costretti a lavorare al suo interno, senza mai fare una sosta, con stipendi da terzo mondo.

Circa un euro all'ora, per turni che arrivavano anche a diciotto ore. Le condizioni igieniche in cui erano costretti a stare, erano inaccettabili. L'azienda, di proprietà di una donna cinese, che aveva regolarmente preso in affitto lo stabile, operava per conto di prestigiose marche italiane di moda, producendo soprattutto biancheria intima. La titolare è stata arrestata e posta ai domiciliari,un suo collaboratore, è stato denunciato. Le accuse nei loro confronti, comprendono anche quella di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, visto che tredici dei quindici dipendenti, erano irregolari.

Lascia il tuo commento


logo il gazzettino nuovo
Settimanale di informazione per le province di Mantova e Brescia dal 1987

 


In onda dal 1977

 

Editore: RADAR SRL
46043 Castiglione delle Stiviere (Mantova)
via Marconi, 2 - tel. +39 0376 631709
info@ilgazzettinonuovo.it - PEC: radar@registerpec.it
P.Iva e Iscrizione Registro Imprese 01512920206

capitale sociale € 24.500 i.v. - REA.: MN163599

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati.
È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.

Questo sito utilizza cookie di profilazione [propri e di altri siti] per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze…Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cookie policy. Accetto i cookie da questo sito. Accetto